keystone (archivio)
SAN GALLO
13.05.19 - 12:230

Microplastiche nelle acque: in Europa non sono una minaccia

Lo rilevano gli scienziati del Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca (Empa)

SAN GALLO - Non ci sono prove che gli organismi nelle acque europee siano minacciati dalla microplastica. Lo rilevano gli scienziati del Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca (Empa), che hanno realizzato una prima valutazione mondiale del rischio legato alla presenza di queste particelle in laghi e fiumi.

Nonostante gli impianti di trattamento, le microplastiche, provenienti da diverse fonti tra cui i cosmetici o il bucato, finiscono sempre più spesso nelle acque reflue, così come nel suolo.

Tuttavia, lo studio dell'Empa, i cui risultati sono stati di recente pubblicati all'interno della rivista "Environmental Toxicology and Chemistry", mette in risalto come, al momento, pesci d'acqua dolce e altri esseri viventi non siano messi in pericolo da tali minuscole particelle. In Europa, si legge in una nota odierna, la concentrazione rimane infatti al di sotto dei valori limite, superati i quali gli organismi possono considerarsi a rischio.

Gli autori della ricerca, Bernd Nowack e Véronique Adam, hanno utilizzato un metodo stabilito per la valutazione delle minacce ambientali derivanti dalle sostanze chimiche. A differenza del Vecchio Continente, la situazione emersa in Asia è più preoccupante: il carico di microplastica è in parte superiore alle soglie sopraccitate.

Stando agli scienziati, le differenze tra le varie regioni mondiali sono dovute al trattamento delle acque reflue, un aspetto giudicato fondamentale in materia di inquinamento microplastico. Laddove gli impianti sono assenti o funzionano solo in modo limitato, possono verificarsi concentrazioni maggiori e dunque pericoli per l'ambiente.

Nowack, citato nel comunicato, sottolinea comunque la necessità di ulteriori ricerche per escludere conseguenze negative in Europa. Il database complessivo è infatti ancora piuttosto scarno.

Insieme al suo team, l'esperto sta pianificando ulteriori analisi del rischio per le microplastiche nei terreni e nei mari. All'Empa si sta inoltre studiando la formazione di queste particelle durante i lavaggi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
4 ore
«Abbiamo suonato il clacson per avvisare i conducenti»
Parla il testimone dell'incidente avvenuto questo fine settimana sull'A6
VAUD
5 ore
Uscito dall'ospedale, non si hanno più notizie di Nexhit
L'uomo è psicologicamente fragile
SVIZZERA
6 ore
Trump: «Ho reso gli svizzeri ancora più ricchi». Aveva ragione
Gli Stati Uniti rappresentano il secondo mercato di esportazione per la Svizzera
SVITTO
9 ore
Incidente mortale per un centauro
Il 59enne ha perso il controllo della sua moto cercando di evitare un ciclista
SVIZZERA
10 ore
Fine settimana da record: 21,2 gradi a Delémont
Temperature da primato nel Giura, nelle Alpi vodesi e nell'Oberland bernese
BERNA
12 ore
Coronavirus: terminata la quarantena degli svizzeri in Francia
Nessuno di loro ha contratto il virus
SVIZZERA
14 ore
Ricompense da 10mila franchi per ogni operazione
Una società americana avrebbe elargito generosi bonus ai medici che utilizzavano le sue tecnologie
BERNA
16 ore
Credit Suisse: perplessità sull'enorme rimunerazione di Thiam
L'ex direttore generale ha ricevuto uno stipendio di circa 13 milioni di franchi, di cui 3,35 milioni come salario fisso e 9,5 milioni come bonus
SVIZZERA
18 ore
Panne di Swisscom, il Ceo non esclude conseguenze personali
Anche se istintivamente non ha mai pensato alle dimissioni, è cosciente del fatto che il capo di una società è la persona responsabile
SVIZZERA
19 ore
Caso Crypto: «Certi consiglieri federali erano informati»
La stampa domenicale d'oltralpe sottolinea come le alte sfere fossero a conoscenza dell'operazione di spionaggio legata alla società di Zugo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile