20 Minuten - Parabon NanoLabs
SVIZZERA
15.04.19 - 06:570

Capelli, occhi e carnagione: l'identikit si farà con il Dna?

La consigliera federale Karin Keller-Sutter potrebbe aprire le porte all'uso del Dna per la ricostruzione di identikit realistici dei sospettati di reati

ZURIGO - Il crudele stupro di Emmen del 2015 ha scioccato tutta la Svizzera: la ragazza, vittima di un ignoto ancora a piede libero, ha riportato lesioni tanto gravi da rimanere paralizzata. Malgrado sia in possesso del Dna del violentatore la polizia attraverso i controlli incrociati non è mai riuscita a rintracciarlo.

Le cose, però, potrebbero cambiare, come riportato dalla Zentralschweiz am Sonntag. La consigliera federale Karin Keller-Sutter potrebbe infatti aprire le porte all'uso del Dna per la ricostruzione di identikit realistici dei rei. Colore degli occhi, dei capelli, tonalità della pelle: tutto questo può essere ricostruito con un analisi in laboratorio.

«Un domani potremmo arrivare anche a dire se è calvo o riccio», conferma Cordula Haas dell'Università di Zurigo. Si tratta di una tecnologia ancora in corso di perfezionamento: «Per ora non è ancora scienza, gli algoritmi devono essere rodati e verificati», continua la ricercatrice.

Negli Stati Uniti però c'è chi garantisce di essere già in grado di ottenere risultati validi. Ma anche in caso ci si arrivasse, non sarebbe violazione della privacy? «Si tratta di dati sensibili che non verranno diffusi al di fuori del team d'indagine», conferma Haas.

L'idea però non piace all'Incaricato federale della protezione dati Adrian Lobsiger. Questo perché, se in un comune saltasse fuori – ad esempio – che il colpevole ha la pelle scura, tutti quelli con la pelle scura diventerebbero automaticamente sospettati: «Se si dovessero diffondere questi identikit generici c'è il rischio di astio e pregiudizi che, nel peggiore dei casi, potrebbero sfociare in violenza».

20 Minuten - Parabon NanoLabs
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Manifestazioni contro il razzismo in diverse città svizzere, in 5'000 a Basilea
La polizia non è intervenuta, ma ha distribuito volantini con le direttive sanitarie
SVIZZERA
11 ore
Covid-19 in Svizzera, un decesso e altri 20 casi
Per il terzo giorno consecutivo, si segnala che il numero di contagi è tornato sopra le dieci unità
BASILEA
11 ore
Art Basel salta, per quest'anno
La più importante fiera d'arte al mondo era stata dapprima rimandata a settembre. Invece non si terrà
ARGOVIA
11 ore
Arrestato un "bombarolo" dilettante
In manette un 42enne che ha fabbricato e fatto esplodere un ordigno nella campagna argoviese
SVIZZERA
14 ore
«Ogni anno perdiamo migliaia di soldati»
Non c'è una guerra in corso. Ma un'emorragia di reclute, che preoccupa non poco Berna
LUCERNA
15 ore
Maestro mezzo nudo e con la lingua di fuori invia selfie agli studenti
Polemica in una scuola media per scatti ritenuti inappropriati. Insegnante allontanato.
SVIZZERA
1 gior
Crediti e ipoteche a PostFinance: la decisione non piace a tutti
Il mondo bancario è diviso, mentre l'Unione svizzera arti e mestieri e i sindacati sono decisamente contrari.
SVIZZERA
1 gior
A novembre la SSR lancerà una piattaforma streaming
Si chiamerà Play Suisse e ospiterà produzioni svizzere doppiate o sottotitolate in tutte le lingue nazionali
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera si tinge di blu
Con gli ulteriori allentamenti previsti per mezzanotte, il Paese entra in una nuova fase della lotta contro il Covid-19.
BERNA
1 gior
Canapa CBD: 33 milioni restituiti ai produttori
Il denaro era stato versato in tasse sul tabacco, riscosse però non legalmente
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile