Keystone
Lo strumento diagnostico è già stato testato in Brasile.
FRIBURGO
11.04.19 - 14:540

Lotta alla malaria, prestigiosa scoperta all'Uni di Friburgo

I ricercatori hanno scoperto un metodo innovativo per individuare la presenza dei parassiti nel sangue

FRIBURGO - Ricercatori dell'università di Friburgo hanno scoperto un metodo innovativo per individuare la presenza di parassiti della malaria nel sangue. Questo strumento diagnostico, già testato in Brasile e per cui è già stata inoltrata una domanda di brevetto, appare molto promettente per l'identificazione di infezioni asintomatiche da Plasmodium, l'agente patogeno.

Il gruppo di chimica macromolecolare del professor Nico Bruns si è concentrato sull'emozoina, un pigmento prodotto dal parassita durante la "digestione" dell'emoglobina (la molecola contenuta nei globuli rossi che trasporta l'ossigeno). L'emozoina è dunque quello che si definisce un biomarcatore della presenza di Plasmodium.

Per rilevare il pigmento gli scienziati friburghesi sfruttano la sua capacità di catalizzare la formazione di polimeri (ossia macromolecole costituite da un gran numero di molecole più piccole unite in catena mediante lo stesso tipo di legame chimico). In presenza di emozoina, una soluzione inizialmente trasparente si fa lattiginosa man mano che la sintesi dei polimeri procede.

La torbidità è visibile a occhio nudo e la quantità di emozoina può facilmente essere dedotta con un semplice fotometro, uno strumento per la misurazione delle proprietà ottiche di soluzioni, si legge nella ricerca pubblicata sulla rivista Nature Communications. La metodologia è molto efficace perché la reazione di polimerizzazione prende avvio anche con concentrazioni molto ridotte di emozoina.

L'applicazione della ricerca si deve al gruppo Hemolytics dell'Istituto Merkle, pure insediato all'alta scuola friburghese. Guidata da Jonas Pollard, l'équipe ha messo a punto uno strumento specificamente progettato per scoprire portatori senza sintomi del parassita, che potrebbero dunque trasmettere la malaria senza che ne siano a conoscenza, rendendo difficile l'eradicazione della patologia, indica un comunicato dell'ateneo friburghese.

Un test della malaria efficace per l'uso sul terreno deve essere molto sensibile, basato su reagenti durevoli e stabili, facili da maneggiare e poco costosi, scrivono i ricercatori nella loro pubblicazione. Finora nessun test della malaria sul terreno ha soddisfatto tutti questi requisiti, al contrario di quello friburghese per cui le premesse sono ideali.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora

Viaggiare in bus potrebbe diventare ancora più conveniente

BlaBlaCar lancia il “BlaBlaBus”, che punta a diventare concorrente di Flixbus. L’Ufficio federale dei trasporti: «Non abbiamo ancora ricevuto alcuna richiesta»

SVIZZERA / FRANCIA
2 ore

Con l'aereo sul Monte Bianco, fermati 2 svizzeri

Il velivolo è stato individuato 300-400 metri sotto la vetta, sul versante francese. I due rischiano sanzioni per violazioni al codice dell'ambiente e alle regole dell'aviazione civile

FOTO
SVIZZERA / RUSSIA
2 ore

Cassis taglia il nastro della nuova ambasciata a Mosca

L'edificio, costato 42 milioni di franchi, ospita per la prima volta tutti i servizi attivi nella promozione degli interessi elvetici in Russia

VAUD
3 ore

«La moglie aveva sempre un'aria triste»

Una coppia belga e il loro figlio di 13 anni sono stati trovati privi di vita nella loro abitazione. Una famiglia ricca, ma riservata. La cui morte lascia aperti molti interrogativi

VIDEO
GRIGIONI
6 ore

Sorpassi pericolosi a bordo di super car, la polizia indaga

Un lettore filma scene mozzafiato nei Grigioni. I conducenti di auto sportive tedesche si sono "esibiti" in audaci e pericolose manovre

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report