Keystone
Lo strumento diagnostico è già stato testato in Brasile.
FRIBURGO
11.04.19 - 14:540

Lotta alla malaria, prestigiosa scoperta all'Uni di Friburgo

I ricercatori hanno scoperto un metodo innovativo per individuare la presenza dei parassiti nel sangue

FRIBURGO - Ricercatori dell'università di Friburgo hanno scoperto un metodo innovativo per individuare la presenza di parassiti della malaria nel sangue. Questo strumento diagnostico, già testato in Brasile e per cui è già stata inoltrata una domanda di brevetto, appare molto promettente per l'identificazione di infezioni asintomatiche da Plasmodium, l'agente patogeno.

Il gruppo di chimica macromolecolare del professor Nico Bruns si è concentrato sull'emozoina, un pigmento prodotto dal parassita durante la "digestione" dell'emoglobina (la molecola contenuta nei globuli rossi che trasporta l'ossigeno). L'emozoina è dunque quello che si definisce un biomarcatore della presenza di Plasmodium.

Per rilevare il pigmento gli scienziati friburghesi sfruttano la sua capacità di catalizzare la formazione di polimeri (ossia macromolecole costituite da un gran numero di molecole più piccole unite in catena mediante lo stesso tipo di legame chimico). In presenza di emozoina, una soluzione inizialmente trasparente si fa lattiginosa man mano che la sintesi dei polimeri procede.

La torbidità è visibile a occhio nudo e la quantità di emozoina può facilmente essere dedotta con un semplice fotometro, uno strumento per la misurazione delle proprietà ottiche di soluzioni, si legge nella ricerca pubblicata sulla rivista Nature Communications. La metodologia è molto efficace perché la reazione di polimerizzazione prende avvio anche con concentrazioni molto ridotte di emozoina.

L'applicazione della ricerca si deve al gruppo Hemolytics dell'Istituto Merkle, pure insediato all'alta scuola friburghese. Guidata da Jonas Pollard, l'équipe ha messo a punto uno strumento specificamente progettato per scoprire portatori senza sintomi del parassita, che potrebbero dunque trasmettere la malaria senza che ne siano a conoscenza, rendendo difficile l'eradicazione della patologia, indica un comunicato dell'ateneo friburghese.

Un test della malaria efficace per l'uso sul terreno deve essere molto sensibile, basato su reagenti durevoli e stabili, facili da maneggiare e poco costosi, scrivono i ricercatori nella loro pubblicazione. Finora nessun test della malaria sul terreno ha soddisfatto tutti questi requisiti, al contrario di quello friburghese per cui le premesse sono ideali.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
56 min

Lui pubblica le foto porno. Lei si suicida. Pena scontata per lui

Aveva pubblicato foto di nudo di una minorenne finlandese con la quale chattava. Condannato inizialmente a 42 mesi di carcere, ne dovrà scontare 28 in una struttura di recupero

FOTO
GINEVRA
3 ore

«Solo insieme l'umanità riuscirà ad affrontare le sfide del futuro»

Due mani che si afferrano i polsi. "Beyond Walls" è il nome scelto dall'artista francese Saype per le sue due opere visibili a Ginevra

SVIZZERIA
3 ore

Gli automobilisti svizzeri sono molto restii a cambiare assicurazione

Anche se i prezzi sono in calo e potrebbero guadagnarci ogni anno. Un assicurato su due non l'ha mai cambiata in vita sua

SVIZZERA
8 ore

Salt: nessuna fretta nella realizzazione della rete 5G

Il ceo: «Vogliamo aspettare fino a quando la domanda sul mercato sarà più forte»

ZURIGO
8 ore

Pestati brutalmente da cinque persone «perché siete gay»

L'aggressione è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato nel quartiere di Niederdorf. La polizia cerca testimoni per rintracciare gli aggressori

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile