Deposit
Il 51% dei ragazzi e il 35% delle ragazze ha affermato di avere provato almeno una volta una sigaretta elettronica.
SVIZZERA
29.03.19 - 06:010

«Preoccupante» il consumo di “fumo elettronico” tra i giovani

Un’indagine di Dipendenze Svizzera, su incarico dell’Ufsp, mostra per la prima volta i dati relativi all’utilizzo delle sigarette elettroniche da parte dei giovani. I numeri sono «preoccupanti»

LOSANNA - Lo studio è stato messo a punto su un campione di undicimila giovani - in particolare sui quindicenni - provenienti dall’intero territorio elvetico.

Oltre la metà dei ragazzi (il 51%) ha affermato di avere provato, nel corso del 2018, almeno una volta una sigaretta elettronica, mentre tra le ragazze la percentuale si colloca al 35%. Inoltre, il 21% dei quindicenni e il 13% delle loro coetanee hanno dichiarato di avere “svapato” almeno una volta nei trenta giorni precedenti l’inchiesta. Principalmente, «per curiosità», ma spesso anche «perché mi piace».

Un consumo, quindi, nettamente superiore a quello delle sigarette tradizionali: l’anno scorso, difatti, a fumare le cosiddette “bionde” soltanto il 10% dei quindicenni elvetici e l’8% delle quindicenni (contro, rispettivamente, il 12% e il 9% del 2014).

Dati allarmanti, in grado di mostrare - secondo Dipendenze Svizzera - l’apertura dei giovani verso i nuovi prodotti contenenti nicotina. «Tutto questo è preoccupante», afferma la fondazione. «I giovani di questa età non dovrebbero fumare né tabacco, né sigarette elettroniche». E nel contempo la fondazione pone un interessante quesito: «Tali prodotti, che oggi come oggi vengono venduti senza limiti di età e, per di più, con gusti diversi e con apparecchi “alla moda”, favoriscono lo sviluppo di una nuova generazione dipendente dalla nicotina?».

«La tutela dei minori è indispensabile, soprattutto perché non vige un limite di età sulla vendita di questi prodotti e nemmeno vengono applicate restrizioni a livello promozionale», spiega Grégoire Vittoz, direttore di Dipendenze Svizzera.

Ad avere già provveduto in questi termini, ad esempio, è la catena di chioschi Valora, che già da qualche tempo non vende questo tipo di prodotti a giovani di un’età inferiore ai diciotto anni.

 

 

Commenti
 
Silvano D'Alessandro 7 mesi fa su fb
Sono nel giro da quasi 10 anni: e confermo che il mondo dello svapo ha perso completamente la sua identità. Ci sono 3 categorie di vapers: gli ex fumatori, che lo fanno per necessità (come il sottoscritto), in silenzio e con quel nostalgico ricordo di “quando eravamo ancora pochi”; i coglioni, quelli che iniziano a svapare per moda, gente che magari non ha mai toccato una sigaretta e comincia a caricarci dentro nicotina per sentire il colpo in gola; e i nazi-vapers, la categoria peggiore che rappresenta la stragrande maggioranza: ossia quelli che girano con atomizzatori da 150$ montati su tubi da 200$ che fanno a gara di chi fa più nuvoloni e svapa a wattaggi più alti (questi ultimi sono quelli che si stupiscono quando le loro batterie esplodono). È diventato uno schifo.
Silvano D'Alessandro 7 mesi fa su fb
Sono nel giro da 10 anni: e confermo che il mondo dello svapo ha perso la sua identità. Ci sono 3 categorie di vapers: gli ex fumatori, che lo fanno per necessità (come il sottoscritto), in silenzio e con quel nostalgico ricordo di “quando eravamo ancora pochi”; i coglioni, quelli che iniziano a svapare per moda, gente che magari non ha mai toccato una sigaretta e comincia a caricarci dentro nicotina per sentire il colpo in gola; e i nazi-vapers, la categoria peggiore che rappresenta la stragrande maggioranza: ossia quelli che girano con atomizzatori da 150$ montati su tubi da 200$ che fanno a gara di chi fa più nuvoloni e svapa a wattaggi più alti.
Giovanna Poretti 7 mesi fa su fb
Altre priorità!?!? Ognuno fuma quello che vuole! Preoccuparsi di cose più serie no è!!
Simo Ivy 7 mesi fa su fb
Almeno non puzzano..
Lella Losa 7 mesi fa su fb
Ognuno.e' libero di fumare o di svapare ...ehhhh che palleeeee
Giovanna Poretti 7 mesi fa su fb
Lella Losa che palle e’ dir poco!
MIM 7 mesi fa su tio
Tassa in arrivo
Lino Bigo 7 mesi fa su fb
Bisogna distinguere un pó le cose. Cè lo svapo e per moda, ovvero quello del 90% dei vostri intervistati, e di quello fatto con testa del restante 10% ovvero quelli che la usano per quello che è stata inventata, smettere di fumare sigarette. Solo nella mia famiglia, io e mia madre abbiamo smesso grazie all elettronica, da 1 pacchetto al giorno a 0 da un giorno all altro, 6 mesi di sig elettronica calando viavia la nicotina e ora siam puliti. I giovani di oggi cercano la novità figa, per loro questa è una moda aka gioco come un altra (finchè usano liquidi senza nicotina), passerà. Ma demonizzare l uso delle sigarette elettroniche va poi a rompere le palle a quelli che la usano con testa.
Marko Maluk 7 mesi fa su fb
quindi stai dicendo che le sigarette elettroniche servono solo per smettere di fumare? hahahaha magari 10 anni fa era così
Laura Brindicci 7 mesi fa su fb
Marko Maluk a cos’altro??? 🤔🤔
Yarick Roman 7 mesi fa su fb
Ora manca solo l'alcol in polvere e il quadro è completo 😂
Daniele Il Moro Moretti 7 mesi fa su fb
Si saranno accorti che ci perdono sulla tassa sui tabacchi ....... preoccupante ae...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
URI
1 ora
Colpo di sonno sull’A2, si ribalta con il furgoncino
Illeso il conducente ma i danni sono notevoli: circa 20mila franchi
SVIZZERA
1 ora
L'onda verde non travolge gli Stati
I ballottaggi di oggi - con la sola eccezione del Ticino - si sono svolti all'insegna della stabilità
SVIZZERA
6 ore
L'ex ceo della Posta Susanne Ruoff è passata ad Ascom
Sarà membro esterno di un gruppo di lavoro incaricato di accelerare la trasformazione del gruppo tecnologico zughese
GRIGIONI
7 ore
Nei Grigioni toccato il record: 71 cm a Müstair
Bisogna andare indietro fino al novembre del 1959 quando la nevicata di novembre si fermò a 65 centimetri
GRIGIONI
9 ore
Scontro sugli sci, grave una bambina di cinque anni
L'incidente è avvenuto sulle piste di Arosa e ha coinvolto anche un 57enne
SVIZZERA
9 ore
«Voglio restare agli affari esteri altri 10 anni»
Un cambio di dipartimento non è nei pensieri di Ignazio Cassis, ma nemmeno (a suo dire) in seno all'esecutivo federale. Ma il fatto di essere ticinese lo sfavorisce
SVIZZERA
22 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
23 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
1 gior
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
1 gior
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile