Keystone (archivio)
Nel 2016 il 26enne aveva investito e ucciso un 21enne che stava attraversando le strisce pedonali a Emibois.
GIURA
26.03.19 - 20:170

Investì e uccise un giovane, 30 mesi per un 26enne

Il tribunale penale di Porrentruy ha condannato l'automobilista per omicidio colposo. La pena è sensibilmente inferiore rispetto ai sei anni e mezzo richiesti dall'accusa

PORRENTRUY - Trenta mesi di detenzione, di cui dodici da scontare: è la pena inflitta a un automobilista giurassiano di 26 anni che nel novembre 2016 a Les Emibois (JU) investì e uccise un 21enne su un passaggio pedonale.

Il tribunale penale di prima istanza di Porrentruy (JU) lo ha ritenuto oggi colpevole di omicidio colposo. La pena è sensibilmente inferiore ai sei anni e mezzo chiesti dall'accusa, che si batteva per il riconoscimento dell'omicidio intenzionale con dolo eventuale. La difesa aveva da parte sua auspicato una sanzione con la condizionale.

La corte ha parlato di una colpa molto grave, di un comportamento scioccante che ha esposto a rischi sia il lo stesso conducente che altri utenti della strada. Ma l'imputato non aveva preso in considerazione la morte del pedone: non vi è quindi l'intenzionalità, ma solo la negligenza.

Al momento dello scontro, intorno all'una di notte, la vettura guidata dal giovane viaggiava tra gli 80 e i 94 km/h, stando a una perizia tecnica, mentre la velocità massima consentita sul tratto di strada in questione era di 60. Il conducente era pure sotto l'influsso dell'alcool.

Un secondo automobilista presente quella notte sul luogo della tragedia è stato condannato a una pena pecuniaria di 12'000 franchi (120 aliquote giornaliere da 100 franchi) sospesa con una condizionale di due anni, per istigazione alla falsa testimonianza e violazione della legge sulla circolazione stradale.

Per quest'ultimo la procura aveva proposto quattro anni di carcere per omicidio colposo. Il tribunale si è però rifiutato di seguire la tesi promossa dal ministero pubblico, secondo cui i due conducenti avevano inscenato una sorta di gara illegale sulla strada pubblica. Non vi sono elementi che accreditino questa ipotesi, ha affermato la corte.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
ARGOVIA
15 ore
Würenlingen ricorda l'attentato di 50 anni fa con 47 morti
Durante la commemorazione sono state deposte corone di fiori e accese 47 candele
FOCUS
16 ore
Crypto, un Grande Fratello tutto svizzero
Tutto quello che c’è da sapere su uno spionaggio internazionale che vede coinvolta una società di Zugo
SVIZZERA
17 ore
Erano sulla nave MS Westerdam, svizzeri in quarantena
I test iniziali sui passeggeri erano risultati negativi, ma un'americana si è ammalata. Segreti i cantoni di provenienza
SVIZZERA
20 ore
«Il roaming è una truffa, è il momento di intervenire»
Lo chiede l'associazione dei consumatori, che vorrebbe limiti massimi di prezzo fissati dal Consiglio federale
SVIZZERA / CINA
20 ore
Tornano altri cinque svizzeri, poi la quarantena
Con loro anche due parenti cinesi. Il periodo di isolamento contro il coronavirus lo faranno sul nostro territorio
SVIZZERA
20 ore
Due reclute su 10 fuori dal militare per ragioni mediche
Le persone soggette all'obbligo di leva che sono state rimandate per vari motivi sono state 1580.
SVIZZERA
21 ore
UPC taglia 160 posti di lavoro in Svizzera
Si tratta del 10% della forza lavoro complessiva.
TURGOVIA
22 ore
Un altro rapinatore mascherato si aggira per Kreuzlingen
L'uomo ha colpito ieri sera un distributore di benzina ed è fuggito con il bottino
FOTO
SVIZZERA
23 ore
I cuochi dell'esercito svizzero sono i migliori al mondo
Lo Swiss Armed Forces Culinary ha vinto l'oro alle Olimpiadi di Stoccarda
SVIZZERA
1 gior
Anno da record per Sika
Il gruppo chimico di Zugo ha fatto registrare un fatturato di 8.1 miliardi di franchi nel 2019
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile