Keystone
Foto d'archivio
SCIAFFUSA
27.02.19 - 16:010

Scappa di casa a 4 anni e va in treno fino in Germania

Il bambino è stato fermato dalla polizia a Jestetten e portato in un asilo in attesa dei genitori

SCIAFFUSA - Un bimbo di quattro anni è scappato lunedì scorso dalla sua casa a Sciaffusa e ha viaggiato da solo in treno fino a Jestetten, in Germania. Fermato dalla polizia, non ha voluto rivelare il suo nome, indica un comunicato odierno della forze dell'ordine.

Il piccolo si è recato alla stazione con la sua bici senza pedali con l'obiettivo di recarsi a Zurigo. È però sceso dal treno regionale a Jestetten - località della quasi enclave tedesca tra i cantoni di Sciaffusa e Zurigo - dove una donna lo ha notato e ha informato la polizia.

Gli agenti lo hanno dapprima portato in un asilo della località tedesca, per chiarire se qualcuno lo conoscesse. Grazie all'accento svizzero e al contatto con le autorità circostanti si è infine chiarita la sua identità. I genitori ne avevano infatti denunciato la scomparsa e hanno quindi potuto prelevare il piccolo fuggitivo all'asilo tedesco. Il motivo per cui il bimbo è scappato di casa non è noto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
2 ore

Trovata un’intera famiglia sterminata nel proprio appartamento 

Il dramma è accaduto ad Affoltern am Albis, nel canton Zurigo. Le vittime sono una coppia e i loro due figli

SVIZZERA
2 ore

«Le vetture elettriche cancelleranno migliaia di impieghi in Svizzera»

Lo sostiene il Tages-Anzeiger basandosi su uno studio. Entro il 2030 spariranno dal 27% al 57% dei posti, a dipendenza della velocità in cui avverrà la trasformazione

SVIZZERA
3 ore

Quando il tassista ti molesta: «Mi ha proposto di pagare con del sesso orale»

Una politica locale vorrebbe introdurre una quota minima di tassiste donne per far sentire più sicure le viaggiatrici. Le storie delle nostre lettrici

BERNA
5 ore

Vent'anni fa 21 giovani morivano praticando torrentismo

Un'onda di piena seguita a un nubifragio spazzò via decine di persone che stavano praticando il canyoning nelle gole del Saxetbach

SVIZZERA
6 ore

«Le casse malati non rimborsino più i farmaci omeopatici»

Lo chiedono in diversi perché, stando a diversi studi, non hanno nessun beneficio medico, ma non è detto che così si frenerebbe l'ascesa costante dei premi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile