Deposit Photo
SVIZZERA
28.01.19 - 11:380
Aggiornamento : 12:01

700 bimbi dello Sri Lanka sono stati adottati illegalmente

L'assistente sociale sangallese Alice Honegger aveva fatto per quasi 50 anni (1948-1997) da tramite in procedure di adozione con il beneplacito delle autorità

Negli anni '80 oltre 700 bambini dello Sri Lanka sarebbero stati adottati in parte illegalmente in Svizzera con l'intermediazione di una assistente sociale sangallese, Alice Honegger. È quanto emerge da un rapporto pubblicato oggi dal Cantone di San Gallo.

Il rapporto di 74 pagine, reperibile su Internet, vuol essere d'aiuto alle persone coinvolte nella ricerca dei loro genitori biologici, indica la Cancelleria dello Stato sangallese in una nota diramata oggi.

L'assistente sociale Alice Honegger (1915-1997) di Bollingen (SG), che fa parte oggi del comune di Rapperswil-Jona, aveva fatto per quasi 50 anni - dal 1948 al 1997 - da tramite in procedure di adozione con il beneplacito delle autorità. Negli anni '80 sarebbero stati illegalmente adottati in Svizzera bambini dello Sri Lanka contro la volontà delle loro madri e tramite documenti falsificati.

Già in quegli anni erano stati sollevati dubbi sulla correttezza e legalità di tali procedure. Indicazioni in tal senso erano state allora oggetto di indagini da parte delle competenti autorità cantonali, ma non avevano comportato conseguenze durevoli per Alice Honegger, scrive il Cantone.

Alle autorità di vigilanza in questione non si possono muovere «comportamenti contrari alla legge considerato il contesto legale e sociale di allora», aggiunge, ma ammette che «dal punto di vista odierno sarebbero tuttavia state in parte opportuni più approfonditi chiarimenti».

A dare avvio a questa nuova valutazione era stato un servizio, diffuso nel settembre 2017, del programma di documentari d'inchiesta Zembla della Tv olandese, in cui si parlava di un vasto traffico di bambini tra lo Sri Lanka e diversi paesi europei, tra cui la Svizzera. Secondo Zembla fino a 11'000 bambini provenienti dallo Sri Lanka sarebbero stati affidati negli anni '80 per adozione a famiglie straniere, oltre 700 dei quali in Svizzera.

Stando al programma olandese - le cui rivelazioni erano state riprese da media svizzeri - in alcuni casi sarebbe stato promesso del denaro a ragazze e donne per la consegna dei loro neonati. Altre donne sarebbero state messe sotto pressione per fare altrettanto e ci sarebbero perfino stati furti di bebè da ospedali e istituti.

TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
7 ore

17enne investita dal treno: «Veniva ogni giorno a comprare un panino»

La ragazza è stata operata e la sua vita non è in pericolo. L'inchiesta dovrà chiarire perché l'adolescente si trovasse sui binari

VAUD
13 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

ZURIGO
13 ore

Kühne: «Un bene spostarci in Svizzera, ma non so se lo rifaremmo»

Secondo il grande azionista e presidente onorario di Kühne+Nagel, il modello basato sulla libera circolazione potrebbe avere vita breve

SVIZZERA
15 ore

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
16 ore

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile