Keystone
SVIZZERA
22.01.19 - 18:020

Treni in ritardo? Presto arriveranno i rimborsi

L'Ufficio federale dei trasporti sta lavorando a un'ordinanza. Il patron delle FFS non esclude che, nei casi più estremi, si possa arrivare fino al rimborso dell'intero prezzo del biglietto

BERNA - Le FFS non negano alcuni problemi legati alla puntualità, anche se l'ex regia federale rimane «la più puntuale in Europa», come le piace ricordare. I dati mostrano però che la percentuale di treni che arrivano in stazione con meno di tre minuti di ritardo è scesa nel 2018 all'86% contro l'87,4% del 2017.

Consapevoli della frustrazione che questi inconvenienti possono causare, le FFS vogliono cambiare la loro politica legata agli indennizzi. Presto non ci sarà più nessun buono per un caffè in caso di ritardo di un'ora, o ancora il "Sorry-Railcheck" di 10 franchi per la seconda classe e 15 franchi per la prima classe nei viaggi a lunga distanza.

Metà del prezzo del biglietto - «A partire da un certo ritardo, metà del prezzo del biglietto potrebbe essere rimborsato, persino la totalità in casi gravi», ha ipotizzato il direttore delle FFS Andreas Meyer nell'intervista rilasciata al portale Watson. Se ciò si concretizzasse, le FFS si spingerebbero oltre le altre compagnie di trasporto pubblico, che compensano al massimo la metà del prezzo del biglietto.

Ad averne diritto sarebbero pure i titolari di un abbonamento generale. Grazie alla digitalizzazione, ad esempio con un'applicazione per smartphone, si potrebbe sapere chi era in viaggio su quale treno. Per riuscirci, le FFS dovranno però rispettare scrupolosamente le disposizioni sulla protezione dei dati, per non mettere a repentaglio la fiducia dei loro clienti.

Berna vuole i rimborsi - Le FFS darebbero in questo modo anche una risposta alla crescente pressione proveniente da Berna. Lo scorso autunno, entrambe le Camere hanno concordato un nuovo passaggio nella legge sui trasporti passeggeri, rendendo obbligatorio l'indennizzo.

Se un treno è parecchio in ritardo, o fosse cancellato del tutto, le ferrovie devono pagare un rimborso, che è però ancora da quantificare visto che il Parlamento ha lasciato i dettagli al Consiglio federale, non volendo ingaggiarsi in una regolamentazione giuridica precisa.

Mezzo milione all'anno - In tal senso, l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) sta lavorando a un'ordinanza, che potrebbe essere oggetto di consultazione nel corso dell'anno e potrebbe entrare in vigore a metà del 2022. L'arrivo di Sommaruga alla testa del DATEC rassicura inoltre gli esperti, i quali sono convinti che l'ex presidente della Federazione dei consumatori fornirà una soluzione equa. Anche per i possessori di un abbonamento generale.

Il Consiglio federale si basa per la sua ordinanza sul sistema in vigore nell'Unione europea, che prevede un rimborso di un quarto del prezzo del biglietto per un ritardo superiore a un'ora e metà del prezzo per più due ore. Non c'è comunque pericolo che le FFS finiscano sul lastrico: secondo il governo, questi indennizzi dovrebbero raggiungere circa mezzo milione di franchi all'anno.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Andrea Weber 1 anno fa su fb
"casi più estremi"? Un ritardo è un ritardo, estremo non esiste.
Roberto Zanetta 1 anno fa su fb
Rimborsi per i treni in ritardo : una nuova scusa per aumentare i prezzi dei biglietti e non migliorare il servizio
Attilio Panzeri 1 anno fa su fb
Se la decisione fosse retroattiva, le ferrovie federali rischierebbero il fallimento. I ritardi accumulati in questi anni sono un mostruosi e indegni per il nostro paese.
Alex Polli 1 anno fa su fb
addirittura?!!! non mi sembra dalle statistiche.
Attilio Panzeri 1 anno fa su fb
Alex Polli , Lasci perdere le statistiche, chieda a chi era un po’ a chi il treno lo usa tutti i giorni per lavoro. Io ho due figlie che vivono a Zurigo: una lavora a Berna e l’altra a Basilea. Chieda un po’ a loro cosa significa arrivare in ritardo sul posto del lavoro? Colpa di chi? Dei ritardi dei treni!!! Ma si rende conto di quanto costa l’abbonamento generale?
Alex Polli 1 anno fa su fb
Attilio Panzeri anch'io l'ho preso per anni tutti i giorni e frequentemente anche adesso..Non so la soglia che sara' decisa per eventuali rimborsi ma devo dire che raramente ho preso un treno che aveva piu' di 10 minuti di ritardo in tanti anni di utilizzo. 87% dei treni arriva con meno di 3 minuti a destinazione, questo e' un dato di fatto.
Attilio Panzeri 1 anno fa su fb
Alex Polli , beato lei, vuol dire che le mie figlie sono sfigate, pure io lo sono poiché i ritardi e la mancata coincidenza mi capitano sovente
Alex Polli 1 anno fa su fb
Attilio Panzeri mah si ci sono linee piu' problematiche...lavori sulla linea...incorci in diversi punti. La svizzera proporzionalmente ha il traffico ferroviario fra i piu' intensi in Europa e nettamente superiore a quello di 20 - 30 anni. Ora aldila' delle critiche che si possono muovere alle FFS, sfido qualsiasi Stato e compagnia ferroviaria a mantenere comunque questo livello di perfomance
Alex Polli 1 anno fa su fb
https://www.google.ch/search?q=performance+railway+europe&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjlk_DJ44PgAhUBLewKHQ-BCqwQ_AUIDigB&biw=1536&bih=754#imgrc=DlAJcRek2ujLbM:
Attilio Panzeri 1 anno fa su fb
Alex Polli , Sicuramente lei avrà viaggiato parecchio, e avrà avuto modo di constatare la qualità dei treni in certi paesi magari meno blasonati ma sicuramente più evoluti dal profilo qualità. Alle nostre latitudini, soprattutto sulla linea del Gottardo, circolano dei treni che risalgono al neolitico e non di rado capita che i bagni siano Danneggiati e fuori uso… Quando l’aria condizionata non funziona, il capotreno tenta di rimediare ma senza successo e ti fai un viaggio da gelo o da tropici
Attilio Panzeri 1 anno fa su fb
Buon pomeriggio signor Polli e buon viaggio ?
Alex Polli 1 anno fa su fb
Attilio Panzeri ETR 610 treni del neolitico? mah in costruzione dal 2006 al 2017.
Stefy La Bernese 1 anno fa su fb
ahaha barzelletta, ci saranno mille cavilli per non dover rimborsare..e parlo per esperienza
GI 1 anno fa su tio
tutto bene ma, per i possessori di abbonamenti mensili o annuali (non generale) che succederà ??
Monica Rhabarberbarbara Midali 1 anno fa su fb
In pratica in ticino si viaggia gratis?
Edo Buzzi 1 anno fa su fb
Ahahah, arcobaleno automatico per tutti!
Sanela Ivankovic 1 anno fa su fb
Luca Magistra Giada Cortinovis
Luca Magistra 1 anno fa su fb
Sanela Ivankovic ..forse il rischio di dover pagare li spingerà a migliorare la puntualità ?
Sanela Ivankovic 1 anno fa su fb
Luca Magistra maaaaaaaa vedremo alla prossima puntata ??‍♀️?☺️?
Giada Cortinovis 1 anno fa su fb
Sanela Ivankovic i’ll let you knowwwwwww????
Sandra F Kawmi 1 anno fa su fb
Maria Rossini ?
Dimitri Zhyganov 1 anno fa su fb
Una domanda! E se uno ha l'abbonamento???
No Eli 1 anno fa su fb
Dimitri Zhyganov se ne sbattono come fanno sempre
Dimitri Zhyganov 1 anno fa su fb
No Eli lo so, ed è veramente non triste, di più... A me è capitato nel 2018, dormire in stazione per ben 2 volte, per poi avere la bronchite per 3 settimane! In alcuni paesi rischiavano di beccare una causa da qualche milione, qua invece, boh ???
Jade Grebenauger 1 anno fa su fb
Non so se vale, ma per altre cose quando uno ha l'abbonamento viene rimborsato l'importo che avrebbe dovuto pagare se non l'avesse avuto (magari non intero, ma almeno metà-prezzo)... ma non sono sicura
Dimitri Zhyganov 1 anno fa su fb
Jade Grebenauger non credo che funzioni così, anche se sarebbe ottima cosa. Non possono farlo per colpa dei aprofitattori ?
Leila Bianchi 1 anno fa su fb
E che caspita me ne faccio del prezzo del biglietto quando perdo anche 4 ore di lavoro??? Quelle ore chi me le ripaga? nessuno! Chi deve fare gli straordinari per recuperare? Io?. Ovviamente per chi ha un viaggio con costi proibitivi, ben venga, il risarcimento del biglietto è veramente il minimo!
Sonny Carta 1 anno fa su fb
??
Eliyo Thoma 1 anno fa su fb
Dejan Savic Elena Filipponi ecc
Dejan Savic 1 anno fa su fb
posso smettere di lavorare se succede...
Dejan Savic 1 anno fa su fb
Nicola Gudelj ecc
Elena Filipponi 1 anno fa su fb
Dejan Savic idem ? se funziona ad effetto retroattivo ?
mombelli 1 anno fa su tio
Aumenteranno le tariffe per ridarti i tuoi soldi ... Bel pensiero !
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
AUSTRALIA
1 ora
Ci sono 28 svizzeri a bordo della crociera contagiata in Australia
La Artania, che per giorni non ha potuto attraccare a causa del coronavirus. Previsti presto voli di rimpatrio
SVIZZERA
5 ore
«Non è il momento per andare a fare la spesa all'estero»
A Berna si è tenuta la consueta conferenza stampa con diversi rappresentanti della Confederazione.
BERNA
6 ore
Maurer: «Potrebbe essere necessario stanziare nuovi fondi»
«È necessario trovare un equilibrio tra economia e banche»
BERNA
6 ore
Coronavirus, più di 13'000 persone positive
I decessi ammontano a 235. I dati sono stati comunicati dall'Ufficio federale della sanità pubblica
SVIZZERA
10 ore
Koch: «Non c'è penuria di mascherine»
Al momento la Confederazione dispone di circa 17 milioni di maschere protettive
BERNA
10 ore
Berset: «Stiamo correndo una maratona, non i 100 metri»
«Gli esperti sostengono che il virus rimarrà. Dobbiamo ascoltarli. Occorre sviluppare un vaccino».
BERNA
11 ore
Stöckli: «La democrazia e lo stato di diritto non devono essere vittima del coronavirus»
«L'Assemblea federale non deve in alcun caso rinunciare all'obbligo costituzionale di vigilare sul Consiglio federale»
BERNA
19 ore
Uomo uccide l'ex figliastra con cui ha avuto quattro figli
A raccontarlo è la «sorellastra» della vittima: «Mio padre ha già due donne sulla coscienza».
ZURIGO
22 ore
Penuria di personale negli ospedali: c'è la piattaforma
Si chiama Care Now Platform e serve a dislocare i professionisti della sanità a seconda del bisogno.
BERNA
1 gior
La Posta dice stop ai pacchi ingombranti
Per l'invio di divani, mobili, biciclette sono necessarie più persone. Impossibile garantire il "distanziamento sociale"
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile