Keystone
VALLESE
17.11.18 - 14:050

Pace fatta sulle piste di Crans-Montana

La società che gestisce gli impianti e i comuni circostanti hanno trovato un accordo dopo oltre due anni di discussioni

CRANS-MONTANA - A poche settimane dalla riapertura della stagione sciistica, il litigio finanziario che interessa da oltre due anni gli impianti di risalita di Crans-Montana sembra risolto. Il miliardario ceco Radovan Vitek, la società che gestisce gli impianti di risalita (CMA) e i comuni hanno trovato ieri sera un accordo, ma il sindaco della località vallesana, Nicolas Féraud, non è stato invitato alla riunione.

Le tre parti hanno trovato un'intesa nel corso di un incontro tenutosi sotto l'egida del consigliere di Stato vallesano Christophe Darbellay. Vitek si è impegnato a rilevare Crans-Montana Aminona (CMA) Immobilier, la società che gestisce i parcheggi e i ristoranti della stazione sciistica, al medesimo prezzo in cui l'aveva venduta due anni or sono a CMA, ovvero 35,4 milioni di franchi.

Tale vendita aveva creato nel dicembre 2016 enormi tensioni con i comuni, poiché - a loro avviso - il suo prezzo era ampiamente sopravvalutato. «L'accordo trovato ieri ha riparato il passato», ha riassunto oggi all'agenzia Keystone-ATS il presidente di CMA Philippe Magistretti, confermando un'informazione del Nouvelliste.

Il miliardario ceco - che possiede già l'85% delle azioni - è inoltre disposto a riacquistare il 10% della quota storica detenuta da CMA in CMA Immobilier nonché quella dei piccoli azionisti. In una lettera aperta ad azionisti, utenti e dipendenti, Vitek invita i comuni a posizionarsi chiaramente.

Ieri sera, i rappresentanti di Lens (VS) e Icogne (VS) hanno fatto il passo. Ma il sindaco di Crans-Montana era assente. Secondo Magistretti, ciò non è un problema. L'accordo è stato concluso alla presenza del rappresentante dei comuni nel consiglio di amministrazione, Laurent Bagnoud. Un'assemblea generale straordinaria è ora prevista il prossimo 6 dicembre.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore

Viaggiare in bus potrebbe diventare ancora più conveniente

BlaBlaCar lancia il “BlaBlaBus”, che punta a diventare concorrente di Flixbus. L’Ufficio federale dei trasporti: «Non abbiamo ancora ricevuto alcuna richiesta»

SVIZZERA / FRANCIA
3 ore

Con l'aereo sul Monte Bianco, fermati 2 svizzeri

Il velivolo è stato individuato 300-400 metri sotto la vetta, sul versante francese. I due rischiano sanzioni per violazioni al codice dell'ambiente e alle regole dell'aviazione civile

FOTO
SVIZZERA / RUSSIA
3 ore

Cassis taglia il nastro della nuova ambasciata a Mosca

L'edificio, costato 42 milioni di franchi, ospita per la prima volta tutti i servizi attivi nella promozione degli interessi elvetici in Russia

VAUD
4 ore

«La moglie aveva sempre un'aria triste»

Una coppia belga e il loro figlio di 13 anni sono stati trovati privi di vita nella loro abitazione. Una famiglia ricca, ma riservata. La cui morte lascia aperti molti interrogativi

VIDEO
GRIGIONI
7 ore

Sorpassi pericolosi a bordo di super car, la polizia indaga

Un lettore filma scene mozzafiato nei Grigioni. I conducenti di auto sportive tedesche si sono "esibiti" in audaci e pericolose manovre

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report