Keystone
BERNA / GIURA
09.11.18 - 16:260
Aggiornamento : 22:09

Fiaccolata silenziosa (e polemica) a Moutier

Diverse centinaia di persone manifesteranno questa sera «con un adesivo rosso sulla bocca» per protestare contro l'annullamento del voto del 18 giugno 2017

MOUTIER - Sono previste diverse centinaia di persone stasera a Moutier per la fiaccolata pro-giurassiana, organizzata dal movimento autonomista in segno di protesta per l'annullamento del voto tenutosi il 18 giugno 2017 sulla futura appartenenza del comune bernese francofono. Il risultato, tirato, aveva visto vittoriosi i fautori dell'accorpamento di Moutier al confinante Giura.

Il corteo partirà alle 19:15 dalla stazione in direzione del Municipio. Il movimento autonomista chiederà ai partecipanti di tapparsi la bocca con un adesivo di colore rosso. Nella piazza antistante l'edificio sono attesi diversi oratori.

«Si tratta di un modo per far capire che la democrazia non è stata rispettata», ha dichiarato a Keystone-ATS, Valentin Zuber, portavoce dell'associazione "Moutier, ville jurassienne". Secondo Zuber, il tema della bocca sigillata ha funzionato bene sulle reti sociali dopo che la prefetta del Giura bernese ha invalidato la consultazione.

Al momento, non è ancora chiaro se sarà presentato ricorso - al tribunale amministrativo bernese - contro la decisione della prefetta. L'alternativa potrebbe infatti essere quella di accettare la sentenza e chiedere al cantone di organizzare un nuovo voto: questo per evitare ulteriori lungaggini.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
1 ora
Strage di Rupperswil, poliziotto nei guai
Un agente condannato per avere trasmesso informazioni confidenziali ai famigliari delle vittime
SVIZZERA
1 ora
Covid, 105 contagi in Svizzera
Positivi al test in frenata domenica. Nessun decesso. I numeri dell'Ufficio federale della salute pubblica
BASILEA
2 ore
Parla l'anziana che ha ucciso Ilias: «Ero disperata»
In aula anche i genitori del bambino. La donna: «Mi pento ogni giorno di quello che ho fatto»
SVIZZERA
3 ore
Gli insegnanti chiedono garanzie
I docenti svizzero-tedeschi e romandi lanciano un appello alle autorità
SVIZZERA
3 ore
«Nessuna ondata di licenziamenti»
Il dirigente della Seco Boris Zürcher è ottimista. «Molte aziende hanno superato bene la crisi»
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Misure efficaci: non c'è stata "l'ondata" di fallimenti
Le cifre del KOF indicano un calo del 21% rispetto allo stesso periodo del 2019. In Ticino i casi si sono dimezzati
SVIZZERA / REGNO UNITO
4 ore
Le grandi aziende svizzere hanno perso 15 miliardi di capitalizzazione
Nel confronto internazionale, però, le aziende rossocrociate se la cavano abbastanza bene
SVIZZERA
4 ore
«Non isoliamo gli anziani a causa del coronavirus»
Un divieto di visita «non è accettabile», secondo il presidente della Società professionale svizzera di geriatria
SVIZZERA
4 ore
Il virus resta nei pensieri di Koch: «Ora temo l'inverno»
Per Daniel Koch le persone si faranno testare meno pensando a una semplice influenza stagionale.
BERNA
4 ore
Un flash mob alla settimana contro la mascherina
L'invito a una protesta sui tram di Berna sta girando sui social. La polizia sta in guardia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile