Depositphotos
BERNA
26.10.18 - 17:150

Truffe amorose e un bottino da 1,5 milioni

Da inizio anno nel cantone sono state presentate oltre 50 denunce. La polizia invita alla prudenza

BERNA - La polizia bernese ha messo oggi in guardia dalle cosiddette "love scam" o "romance scam", ossia "truffe amorose" o "romantiche" a mezzo internet. Oltre 50 denunce sono state presentate dall'inizio dell'anno nel cantone da uomini o donne che si sono fatti imbrogliare, per un totale di danni di circa 1,5 milioni di franchi.

I truffatori - scrive la polizia cantonale in una nota diramata oggi - entrano in contatto con le vittime tramite siti di incontri online o reti sociali come Facebook e presto dichiarano di aver trovato in esse il vero amore. Spesso si fanno passare per single dal fisico avvenente, utilizzando immagini rubate, e raccontano che sono ingegneri, oppure soldati, residenti in un altro paese.

Grazie alle loro dichiarazioni d'amore e presentando storie credibili, questi impostori riescono a convincere la vittima a versare loro del denaro. Per giustificarsi, sostengono di dover pagare parcelle mediche o costi di viaggio, oppure di trovarsi in difficoltà economiche.

All'inizio di luglio aveva suscitato un certo clamore l'arresto a Wädenswil (ZH) di un 45enne britannico ricercato dalla polizia del suo paese per aver sedotto e truffato per oltre un milione di franchi una 61enne. L'uomo - che si era fatto passare con la malcapitata per banchiere e agente segreto - viveva in un'abitazione di lusso della località zurighese sotto falsa identità con la sua famiglia.

La polizia bernese aggiunge alcuni consigli pratici per non cadere in simili tranelli. Innanzitutto esorta alla diffidenza se una persona che non si conosce si mette presto a parlare di vero amore, o se chiede denaro, per quanto sia toccante la storia raccontata. Inoltre: non inviare mai soldi a sconosciuti e soprattutto non farlo tramite una piattaforma di trasferimento di denaro.

Per verificare con chi si ha a che fare - aggiunge la polizia - è utile per esempio inserire in un motore di ricerca il nome indicato dalla persona conosciuta su internet con l'aggiunta "scammer" ("truffatore"): "nella maggior parte dei casi", si ottiene conferma dei propri sospetti. Se poi si sono ricevute foto personali, si possono trovare informazioni complementari grazie alla ricerca inversa delle immagini.

Commenti
 
Arciere 9 mesi fa su tio
Ho quasi voglia di dire "ben fatto!". Come si fa, oggigiorno, a cascare ancora in truffe tanto grossolane? "Agente segreto"... Ma si può?
TOP NEWS Svizzera
URI
54 min

L'Axenstrasse rimarrà chiusa, scoperti altri massi pericolanti

Lo stop alla circolazione durerà fino a metà settembre

SVIZZERA
1 ora

«All'estero siete ambasciatori dei nostri interessi»

Ignazio Cassis ha aperto il 97esimo Congresso degli Svizzeri all'estero in corso a Montreux, dove si discute (anche) del voto elettronico

FOTO E VIDEO
NEUCHÂTEL
2 ore

A spasso nel bosco, scovano il nascondiglio di un cacciatore

Durante una passeggiata organizzata da 20 minutes, sono stati rinvenuti alcuni oggetti sotterrati vicino a un albero. Tra cui un fucile a canna lunga

FRIBURGO
5 ore

Cade sulla Dent de Ruth e perde la vita

La vittima è un 73enne domiciliato nella regione che camminava da solo su un terreno scosceso

BERNA
6 ore

Cambia il pannolino sul sedile del treno, i passeggeri scappano

Una mamma ha improvvisato un fasciatoio durante il viaggio con il suo bambino, ma alcuni dei presenti non hanno apprezzato. Le FFS invitano al buonsenso

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile