20 Minuten
BERNA
19.10.18 - 20:340

Dati privati finiscono sul marciapiede

Alcune informazioni sensibili appartenenti ai clienti di una società legata alle assicurazioni sono state ritrovate a bordo di una strada bernese

BERNA - La scorsa settimana, 20 Minuten portava alla luce il caso di alcuni documenti contenenti informazioni private - estratti conto, cartelle mediche e copie di passaporti - provenienti dall’ufficio di un’assicurazione e abbandonati su un marciapiede a Berna.

Il caso ha ovviamente sollevato discussioni, con numerosi lettori che hanno chiesto che il nome della società in questione fosse reso di dominio pubblico. Detto e fatto: si tratta della Suisspool, con sede proprio nella capitale.

«Intensificheremo i controlli» - Il direttore Volkan Doldur ha dichiarato di non riuscire a spiegarsi come informazioni così sensibili possano essere finite in mezzo alla strada. «I controlli non hanno permesso di scoprire come i documenti siano finiti sul marciapiede», ha dichiarato, assicurando che la sua compagnia ha sempre dato molta importanza alla protezione e alla sicurezza delle informazioni.

Il direttore ha spiegato che un’azienda esterna è solitamente incaricata di gettare i documenti in modo professionale, e promette: «Intensificheremo i controlli». Ma un caso come questo non si era ancora verificato.

Sul suo sito, Suisspool informa che collabora con quasi tutte le grandi assicurazioni della Svizzera. Non è dunque sorprendente che nel settore la notizia abbia avuto l’effetto di una bomba.

Verso una denuncia? - Helsana ha già preso delle misure: «Abbiamo avvertito la società in questione. Ci assicureremo di persona che gli standard previsti dalla legge sulla protezione dei dati vengano rispettati» ha dichiarato la portavoce Stefan Heini. «Non possiamo permettere che i nostri partner si occupino in modo lassista dei dati dei nostri clienti».

Alcuni lettori hanno già espresso la volontà di sporgere denuncia nel caso in cui siano implicati i loro dati.   

20 Minuten
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
12 min
Moto, un primo semestre «sensazionale»
Lo sviluppo del settore a maggio e giugno è stato definito «esplosivo»
VAUD
2 ore
Coronavirus, personale sanitario ringraziato con... una spilletta
Il gesto non è piaciuto a molti dipendenti che hanno lavorato duramente nel periodo della crisi sanitaria.
SVIZZERA
10 ore
L'app SwissCovid non convince
Il 56% della popolazione non intende installarla sul proprio cellulare. C'è chi teme per la protezione dei dati.
SVIZZERA
15 ore
Svizzera e Stati Uniti a braccetto nello sviluppo di droni
Si mira in particolare a migliorare la loro integrazione in sicurezza nello spazio aereo
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
18 ore
Otto nuovi cuccioli allo zoo
Si tratta della discendenza più numerosa registrata negli ultimi 34 anni nel parco zoologico renano.
SVIZZERA
19 ore
Un trucchetto per avere treni puntuali? «No, non inganniamo i viaggiatori»
Le FFS smentiscono che l'evoluzione positiva della puntualità dei convogli sia dovuta al nuovo modello di calcolo.
FOTOGALLERY
VAUD
20 ore
10 anni e 1'000 operai, ma ora l'Abbazia è pronta
La più grande chiesa romanica del nostro Paese riaprirà al pubblico nel weekend.
SVIZZERA
20 ore
Coronavirus: le Pmi svizzere temono la seconda ondata
Per la maggioranza degli interpellati, il rischio è grande. Cresce però l'ottimismo su andamento degli affari e finanze.
ZURIGO
20 ore
Sgominata una baby gang specializzata in furti, truffe e borseggi
La banda composta da quattordici giovani tra i 17 e i 33 anni ha commesso più di 70 reati in tre cantoni.
BERNA
21 ore
La montagna "razzista" non deve cambiare nome
Il Municipio di Grindelwald non intende cambiare il nome all'Agassizhorn.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile