Immobili
Veicoli
ETHZ / Keystone
ZURIGO / ITALIA
25.09.18 - 17:160

Crollo del ponte Morandi: uno dei periti proviene dall'ETH

I tre periti nominati dalla giudice sono Giampaolo Rosati dell'Università di Milano, Massimo Losa dell'ateneo di Pisa e Bernhard Elsener del Politecnico federale (ETH) di Zurigo

GENOVA - Avranno 60 giorni di tempo i tre periti della giudice per le indagini preliminari (gip) di Genova Angela Nutini per le operazioni di sopralluogo, repertazione e catalogazione dei resti dei monconi del ponte Morandi a Genova, il viadotto autostradale di Genova crollato lo scorso 14 agosto causando la morte di 43 persone.

Lo ha deciso la stessa gip, al termine dell'udienza dell'incidente probatorio nell'ambito delle indagini sul crollo del ponte.

I tre periti nominati lo scorso 13 settembre dalla giudice sono Giampaolo Rosati dell'Università di Milano, Massimo Losa dell'ateneo di Pisa e Bernhard Elsener del Politecnico federale (ETH) di Zurigo. Tutti e tre sono esperti di ingegneria delle costruzioni e della conservazione dei materiali.

Bernhard Elsener, nato nel 1952, è dal 2007 professore titolare all'ETH, dove aveva conseguito il dottorato nel 1983. Dal 1998 è anche professore associato di scienza e tecnologia dei materiali alla facoltà di ingegneria dell'Università di Cagliari, si legge sul sito web di quest'ultima. Dal 1986 - indica ancor il sito - si occupa della durabilità delle strutture in cemento armato. Elsener è stato invitato a presentare le sue ricerche a numerose conferenze internazionali. Il professore è anche titolare di finanziamenti della Regione Autonoma della Sardegna per la ricerca "Armature resistenti alla corrosione".

Il primo sopralluogo dei periti, insieme ai consulenti dei 20 indagati e dei familiari delle vittime, è stato fissato per il due ottobre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Primati di calore e ora la minaccia di «effetti fatali»
Da marzo a maggio le temperature sono state di circa 2,5 gradi superiori alla norma
BERNA
6 ore
Vacanze estive, pochissimi resteranno in Svizzera
Un terzo di coloro che resteranno in patria, intendono trascorrere le ferie in Ticino.
GINEVRA
6 ore
Contro l'omofobia c'è chi si radicalizza
Irruzione di un collettivo durante la presentazione di un libro a Ginevra. Le associazioni Lgbtiq prendono posizione
SAN GALLO
8 ore
«Farò una strage a scuola», ma scherzava
La bravata di un dodicenne per diventare virale su TikTok ha messo in allerta la polizia
TURGOVIA
9 ore
In due sullo scooter, perdono il controllo
Due adolescenti sono rimasti feriti ieri sera a seguito di un'incidente con uno scooter
BERNA
11 ore
Un disperso illustre nell'Aar
Emmeril Mumtadz, figlio di un candidato alla presidenza dell'Indonesia, è stato travolto dalla corrente con due amiche
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
Tre voli per portare Cassis al WEF
La partecipazione del presidente della Confederazione al Forum ha prodotto molto CO2. Ecco com'è andata
VALLESE
1 gior
Con il riscaldamento globale «seracchi sempre più instabili»
L'esperto: «Proprio perché i pericoli sono diventati più frequenti, molte vie alpinistiche vengono scartate»
FOTO
VALLESE
1 gior
Due morti e nove feriti sul massiccio del Grand Combin
È il bilancio dell'incidente che si è verificato questa mattina in Vallese
SAN GALLO
1 gior
Trovato morto un base jumper
Sono diverse le domande ancora senza risposta: era con qualcuno? Perché è precipitato?
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile