BERNA
19.09.18 - 09:430

Prestazioni complementari, più controlli contro gli abusi

È il parere del Consiglio nazionale che oggi ha approvato per 128 voti a 51 una mozione volta a lottare contro gli abusi in questo settore

BERNA - È necessario che le prestazioni complementari vengano concesse solo a chi ne ha veramente bisogno. È il parere del Consiglio nazionale che oggi ha approvato per 128 voti a 51 una mozione volta a lottare contro gli abusi in questo settore. Il dossier va agli Stati.

Secondo Philippe Nantermod (PLR/VS), non è raro che persone a beneficio delle prestazioni complementari possiedano beni all'estero non dichiarati. Purtroppo i mezzi a disposizione delle autorità per eseguire verifiche sono limitati. La mozione chiede quindi che i mezzi di indagine a disposizione degli enti preposti ai controlli vengano estesi.

Nantermod ha fatto l'esempio dell'Assicurazione invalidità. Dotando gli organismi preposti di mezzi per contrastare abusi, è stato possibile ottenere dei risparmi.

Per la sinistra, che ha criticato la mozione, gli strumenti attualmente a disposizione bastano a avanzano, un'opinione condivisa anche dal consigliere federale Alain Berset.

I richiedenti, ha ricordato, possono essere obbligati a presentare la dichiarazione fiscale quale condizione per ottenere un sostegno. Ogni quattro anni, inoltre, viene svolta una verifica sulla situazione economica dei beneficiari. Vi è pure la possibilità, ha rammentato invano il presidente della Confederazione, di procurarsi informazioni sulle rendite versate nello spazio Ue. Queste ultime dovrebbero essere comunicate automaticamente dal 2019.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
30 min
Presto faremo le tasse via computer (e senza firma)?
Il Nazionale è d'accordo ma la discussione ora va agli Stati, fra i contrari c'è l'UDC che teme per la sicurezza
BERNA
31 min
I manifestanti pro clima devono andarsene «entro mezzogiorno»
L'ordine arriva dal Municipio di Berna, in caso contrario i poliziotti c'è la possibilità che la polizia usi la forza
ZUGO
3 ore
Invia fatture (false) per 900'000 franchi, e loro gliele saldano
La cybertruffa ha ingannato la contabilità di un'azienda zughese, è bastato spedirle con il nome e cognome del capo
FOTO
BERNA
4 ore
La protesta in Piazza Federale non ha turbato la Sessione autunnale
Gli attivisti per il clima hanno affermato che non cercano lo scontro, piazza liberata per il mercato di domani
BERNA
5 ore
Il coronavirus limita la nostra libertà?
L'emergenza sanitaria ha cambiato radicalmente le nostre vite.
SVIZZERA
5 ore
Swiss, con l'orario invernale l'attività aumenterà meno del previsto
L'obiettivo era di arrivare a circa la metà del normale programma di volo
SVIZZERA
6 ore
Scendono gli averi a vista: è la prima volta da giugno
Da allora erano stati osservati 13 aumenti consecutivi, portando il parametro a un valore record di 704,1 miliardi
SVIZZERA
6 ore
Gli attivisti «non disturbino la sessione»
La Città di Berna prende posizione sulla manifestazione non autorizzata su piazza federale.
SVIZZERA
7 ore
Abbattuto il muro dei 50'000 casi
Il 3.96% dei tamponi effettuati tra venerdì e domenica è risultato positivo al Covid-19
SAN GALLO
8 ore
La vacca nutrice attacca gli escursionisti, tre feriti
Inseguito, il gruppo di persone si è dato alla fuga, ma qualcuno si è fatto male.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile