ZURIGO
04.09.18 - 20:300

Trovata una bomba della Seconda Guerra mondiale, quartiere evacuato

Si tratta di un ordigno non esploso, del peso di 25 chili e lungo 70 centimetri. Veniva utilizzato per l'addestramento dell'Esercito Svizzero

ZURIGO - Un quartiere di Küsnacht (ZH) è stata evacuato per tre ore oggi per consentire il disinnesco di un ordigno della Seconda Guerra mondiale ritrovato durante lavori di giardinaggio in un terreno di una casa di riposo. Lo ha comunicato la polizia cantonale zurighese.

La zona è stata transennata e gli abitanti del quartiere sono stati sfollati a titolo precauzionale.

La polizia è stata informata verso le 14.45 dell'insolita scoperta: un ordigno non esploso, del peso di 25 chilogrammi. Gli specialisti del Centro di competenza per lo sminamento e l'eliminazione delle munizioni non esplose (Demunex) e dell'Istituto forense di Zurigo (FOR) sono stati inviati sul posto per esaminare la bomba. L'allerta è stata tolta verso le 17.30 e gli abitanti hanno potuto rientrare a casa.

Si è trattato di una bomba aerea, di 70 cm di lunghezza, utilizzata per l'addestramento dell'Esercito svizzero durante gli anni 1938-1939.

TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
1 ora

La polizia cerca lo stupratore "Mario"

Una 23enne ha subito un'aggressione sessuale alla Festa federale di ginnastica di Aarau. Il colpevole non è ancora stato trovato

BERNA
4 ore

Fugge dall'istituto psichiatrico, un poliziotto gli spara e lo uccide

A causa di «una situazione di pericolo», uno degli agenti ha aperto il fuoco. Sul posto è stata sequestrata un'arma da fuoco

ZURIGO
5 ore

Le Ffs cercano un panettiere che faccia 1,1 milioni di gipfel

il contratto con l'attuale fornitore scadrà a fine anno. La volontà delle Ferrovie è cercare più produttori regionali, anche per motivi ecologici

GRIGIONI
18 ore

Precipita con il camion per 30 metri

L'incidente è avvenuto oggi pomeriggio a Davos Monstein. L'autista del mezzo pesante si è ferito alla schiena

GRIGIONI
20 ore

L'innevamento artificiale per salvare i ghiacciai

In Alta Engadina sta per partire un progetto pilota che potrebbe persino permettere la crescita delle lingue di ghiaccio

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report