Immobili
Veicoli
keystone
+13
SVIZZERA
28.07.18 - 13:300
Aggiornamento : 15:17

Eclissi lunare da record: grande interesse ovunque

Le varie società di astronomia e i loro telescopi hanno accolto migliaia di persone, che hanno talora dovuto dar prova di pazienza

LUGANO - Le prevalenti buone condizioni atmosferiche in Svizzera, ieri sera hanno permesso a migliaia di persone di ammirare lo spettacolo più lungo del secolo della cosiddetta Luna rossa. Le varie società di astronomia e i loro telescopi hanno accolto migliaia di persone, che hanno talora dovuto dar prova di pazienza.

Ottima visibilità in Svizzera - In Svizzera tutte le condizioni erano riunite affinché il disco del nostro satellite, colorato in rosso rame, fosse apprezzato dai più. L'eclissi è infatti iniziata in prima serata, il cielo in gran parte delle regioni era privo di nubi e le temperature assolutamente miti invitavano alla distensione all'esterno.

Eclissi da oltre 100 minuti - L'eclissi, iniziata alle 20.24, è stata totale per ben 103 minuti, tra le 21.30 e le 23.13. La durata del fenomeno è eccezionale: non si ripeterà nulla del genere fino al 9 giugno del 2123.

Il perché della "Luna rossa" - Come mai il cono d'ombra della Terra ha mascherato il nostro satellite tanto a lungo? Il Sole, il nostro pianeta e la Luna erano esattamente sulla stessa linea, in modo così estremo, che il satellite è transitato al centro dell'ombra. Il percorso della Luna è quindi durato di più e dato che il satellite si trovava all'apogeo, ovvero nel punto più distante, si è mosso più lentamente lungo la sua orbita.

E perché il disco lunare è apparso di colore rosso rame? Il fenomeno è tipico di tutte le eclissi totali di Luna. Questa, che per definizione non è raggiunta dalla luce diretta del Sole, è illuminata dalla luce rifratta dall'atmosfera terrestre in prevalenza rossa, e quindi appare di questo colore.

La Luna rossa ieri sera era poi accompagnata da un altro fenomeno astronomico relativamente raro. Marte è apparso nel cielo, sotto la Luna, più grande del dieci per cento: il pianeta rosso in questi giorni si trova nella posizione esattamente opposta al Sole rispetto alla Terra e pressoché alla distanza minima dal nostro pianeta - questa, pari a 57'590'630 chilometri, sarà raggiunta il 31 luglio. Marte non era più stato così vicino a noi da 15 anni ed era più luminoso di Giove.

In Svizzera i curiosi e gli appassionati hanno fatto la fila per accedere ai telescopi delle società di astronomia, ai quattro angoli del Paese.

L'interesse è stato enorme anche in tutte le regioni del mondo in cui il fenomeno era osservabile, dall'emisfero sud all'Europa passando per l'India.

Qui le foto dei lettori

keystone
Guarda tutte le 17 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
23 min
Medicamento anti Covid, presentata la domanda di omologazione
Il farmaco Paxlovid si compone di due principi attivi sintetici: Nirmatrelvir e Ritonavir.
BERNA
31 min
«Il picco potrebbe essere stato raggiunto»
Da Berna, gli esperti della Task Force federale fanno il punto sulla situazione pandemica in Svizzera
ZUGO
33 min
Ritrovato morto dopo più di dieci mesi
Il corpo senza vita del 39enne è stato ritrovato sabato scorso sul Rigi da alcuni alpinisti.
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera altri 29'142 contagi in ventiquattro ore
Nelle cure intense del nostro paese, il 30,3% dei posti letto è occupato da pazienti Covid
FOTO
SVIZZERA
4 ore
«Non usatela, non protegge»
La Suva ha deciso di richiamare il prodotto: «La scarsa efficacia protettiva potrebbe risultare dannosa per la salute».
SVIZZERA
8 ore
Malati che muoiono a causa del rinvio di interventi chirurgici
Il settore sanitario è sotto pressione. Si temono gravi conseguenze sulle condizioni dei pazienti
SVIZZERA
16 ore
Covid-pass aggiornato? Ora non ci si dovrà più mettere il dito
Niente più verifica manuale, ora l'app Covid Certificate esegue il refresh automaticamente.
SVIZZERA / MONDO
18 ore
«Vaccinare il mondo per fermare la pandemia»
Il messaggio del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres al WEF di Davos.
SVIZZERA
20 ore
Sostegno al 2G, ma solo sino a fine febbraio
Le risposte dei cantoni alla consultazione federale sui provvedimenti anti-coronavirus
ZURIGO
22 ore
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile