Ti Press
SVIZZERA
10.07.18 - 12:060

Meno CO2 nel 2017

Nonostante l'aumento del traffico, le emissioni sono scese dell'1,5%. Questo grazie all'uso di biocarburanti

BERNA - Le emissioni di CO2 sono diminuite l'anno scorso in Svizzera. Il parco immobiliare resta tuttavia dipendente dai combustibili fossili, settore nel quale - indica l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) in un comunicato odierno - occorre compiere ancora sforzi.

In base alla verifica effettuata dall'UFAM, risulta che nel 2017 le emissioni di CO2 provenienti dai carburanti sono scese dell'1,5%, nonostante l'aumento del traffico. Il calo è principalmente dovuto all'uso di biocarburanti, la cui percentuale sul consumo complessivo di carburanti è passata dall'1,6% nel 2016 al 2,6% nel 2017.

La flessione per le emissioni di CO2 provenienti dai combustibili è stata dell'1,9% rispetto all'anno precedente, indica l'UFAM, sottolineando che la tendenza al ribasso si mantiene: le emissioni sono infatti diminuite del 26,5% rispetto a quelle del 1990. Per poter fare un raffronto negli anni - viene precisato nel comunicato - l'UFAM tiene conto dell'influsso delle temperature invernali sul consumo di olio da riscaldamento e di gas, la cosiddetta correzione climatica.

Senza considerare quest'ultima le emissioni di CO2 provenienti dai combustibili variano fortemente da un anno all'altro. Per raggiungere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi sulla protezione del clima è quindi indispensabile che il parco immobiliare, responsabile di circa i tre quarti di queste emissioni, diminuisca l'utilizzo di energie fossili, sottolinea l'UFAM.

Il Parlamento è chiamato a decidere nell'ambito di una revisione della legge sul CO2. Nel suo progetto, il Consiglio federale propone di introdurre valori limite vincolanti per gli edifici a partire dal 2029 se le emissioni in questo ambito non saranno diminuite almeno del 50% nel 2026 e 2027 rispetto al 1990.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
Una webcam messa dal capo le riprende otto ore al giorno
Il curioso caso di un fiorista di Berna che trasmette in streaming le giornate delle dipendenti, loro: «È inquietante», la datrice: «Così vendiamo di più».
VIDEO
ZURIGO
13 ore
La campagna shock della Polizia contro i video vietati sugli smartphone
Sono tantissimi i giovani svizzeri che hanno clip di violenza o porno estremo sui loro smartphone, le autorità: «È illegale, cancellateli»
GINEVRA
15 ore
Una moneta d'oro da 170.000 franchi
Battuto all'asta a Ginevra un pregiato pezzo prodotto per commemorare la fine del restauro di Notre-Dame a Parigi nel 1864
SVIZZERA
16 ore
Easyjet: aumentano i passeggeri in Svizzera
La compagnia inglese a basso costo ha trasportato nell'esercizio 2018/2019 15,1 milioni di persone
BASILEA CITTÀ
17 ore
Stormy Daniels non potrà venire in Svizzera per Extasia
La pornodiva della querelle con Trump doveva essere il volto della fiera hard renana, per lei pare ci siano stati problemi di passaporto
FOTO
SVIZZERA / MONDO
18 ore
Dove andare (o non andare) in vacanza? Te lo dice la mappa dei rischi
Quali pericoli e quali incognite si nascondono nei vari Paesi del mondo? Quali nazioni possono considerarsi sicure e quali no? Lo spiegano gli esperti di International SOS e Control Risks
SVIZZERA
20 ore
Questa mattina carte in tilt in tutta la Svizzera
La défaillance ha messo in difficoltà diversi negozi anche in Austria e Lussemburgo: «Tutto tornerà lentamente alla normalità»
SVIZZERA
21 ore
L'inquinamento atmosferico causa fino a 2800 morti premature all'anno
La Confederazione ha avviato uno studio pilota per valutare la fattibilità di un programma nazionale di biomonitoraggio.
SVIZZERA
21 ore
Quelli che su TikTok (un giorno) ci faranno i soldi
In molti posano con prodotti di marca e, per gli analisti, il social delle miniclip è un Eldorado con un potenziale tutto da scoprire
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile