keystone
CANTONE / SVIZZERA
10.07.18 - 10:490

Controllori del traffico aereo in sciopero, anche in Ticino

Se dovesse verificarsi, lo sciopero potrebbe causare cancellazioni negli aeroporti svizzeri e nei cieli europei

LUGANO - «Amiamo il nostro lavoro, ci appassiona». Così Maximilien Turrettini, presidente di Skycontrol, il sindacato dei controllori del traffico aereo di Skyguide. Tuttavia, questa mattina, gli stessi controllori hanno presentato un avviso di sciopero per il 23 luglio. Prevedono un'interruzione del lavoro dalle 6 alle 10:00 del primo giorno, e di quattro ore per il giorno seguente, dalle 20:30 a mezzanotte e mezza.

Infine, se le richieste dei dipendenti non dovessero essere ascoltate, i controllori del traffico aereo inizieranno uno sciopero totale da mercoledì 25 luglio. 
    
Disagi sono attesi a Ginevra, Sion, Berna, Lugano, Grenchen ed Emmen. L'aeroporto di Zurigo non è al momento coinvolto, visto che i controllori del traffico aereo hanno accettato la proposta della direzione di Skyguide.

Ridurre al minimo l'impatto sui vacanzieri - «Abbiamo scelto di iniziare la protesta di lunedì per ridurre l'impatto sulle partenze durante le festività nel fine settimana e per dare al nostro datore di lavoro l'opportunità di aprire un dialogo», continua Maximilien Turrettini. La scelta della data corrisponde con la fine della procedura richiesta presso la Camera delle relazioni collettive di lavoro (Crct).

I controllori del traffico chiedono 125 giorni di riposo annuale, contro i 119 o 122 attuali, e un aumento annuale dell'1,8% dal 2017 per 3 anni. «Tra il 2016 e il 2017, il numero di voli è cresciuto del 7% a Ginevra, le nostre condizioni di lavoro si sono deteriorate perché la forza lavoro non èaumentata di conseguenza», spiegano.

Due anni di futili discussioni - Il sindacato afferma di aver tentato un negoziato da due anni, dalla fine dell'ultimo contratto collettivo di lavoro (CCL) alla fine del 2016. Senza successo. 
    
La proposta di accordo collettivo presentata dai dirigenti di Skyguide è stata respinta dal 77,2% dei membri del sindacato lunedì. È stata qualificata come uno "pseudo CCL" da Skycontrol. Maximilien Turrettini denuncia l'ossessione per i costi in una società che sta bene finanziariamente. «Le compagnie aeree stanno facendo molta pressione per mantenere i biglietti a 30 franchi», spiega.

I controllori del traffico aereo sperano che questo avviso funga da "chiaro segnale" e permetta di avviare discussioni con la direzione evitando lo sciopero.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
9 ore

Nel seminterrato con un'arma, parte il colpo e uccide un 14enne

I due ragazzini stavano maneggiando la pistola quando un proiettile è esploso ed è finito nel petto di uno di loro

SVIZZERA
12 ore

Misure concrete dopo il dramma: «Trovati 512 difetti, ma quasi tutti irrilevanti»

Le FFS vogliono «migliorare e modernizzare il sistema di chiusura delle porte» e «sottoporre a un'analisi esterna» il processo di segnalazione

ZURIGO
12 ore

Dal Politecnico i pannelli solari mobili

Vengono installati sulle facciate degli edifici e montati su cavi d'acciaio. Ognuno di essi può muoversi su un asse orizzontale e verticale

SVIZZERA / BRASILE
13 ore

Anche Berna guarda all'Amazzonia con preoccupazione

Il DFAE ha dichiarato che affronterà la questione con i paesi interessati. Bolsonaro pensa di ricorrere alle forze armate vista l'emergenza, il suo vice: «Incendi normali, è malafede»

SVIZZERA
14 ore

Tassi direttori, la BNS potrebbe abbassarli

Una decisione in merito è attesa per il prossimo 19 settembre

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile