Keystone
SVIZZERA
09.03.18 - 12:260

«Stabili gli italofoni a Berna»

La presenza di collaboratori di lingua italiana nell''amministrazione federale marcia sostanzialmente sul posto e varia da dipartimento a dipartimento

BERNA - La presenza di collaboratori italofoni in seno all'amministrazione federale marcia sostanzialmente sul posto. Lo indica il rapporto approvato oggi dal Consiglio federale sulla gestione del personale per l'anno 2017.

Stando al documento, la presenza di personale italofono era a fine 2017 del 7,1% (una percentuale in lentissima crescita dal 2013, quando era del 6,8%). Tale valore si situa nella parte bassa della forbice indicata dal Consiglio federale: 6,5%-8,5%.

Anche se a livello generale la presenza di italofoni si avvicina agli obiettivi del Governo, le cose cambiano radicalmente se si considerano i singoli dipartimenti.

A parte la Cancelleria federale e i dipartimenti federali delle finanze (DFF) e di giustizia e polizia (DFGP), con percentuali rispettivamente del 21,5%, del 10% e del 7%, negli altri dipartimenti la presenta italofona è inferiore ai valori di riferimento: si va da un misero 4,7% del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) al 6,2% del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).

Le alte percentuali della Cancelleria federale e del DFF si spiegano con la forte presenza di italofoni nei servizi linguistici (traduttori), nonché con l'importante effettivo di doganieri impiegato a Sud delle Alpi.

Lo stesso discorso fatto per gli italofoni vale anche per le altre minoranze latine: i francofoni risultano leggermente sottorappresentati nell'amministrazione federale (quota di riferimento: 21,5%-23,5%, effettivo: 21,7%), mentre i romanci sono nettamente al di sotto dell'obiettivo (fissato al 0,5%-1,0%, effettivo 0,3%). Da parte loro, i tedescofoni sono ancora una volta sovrarappresentati (sono il 71,8%, obiettivo: 68,5%-70,5%).

Obiettivo non pienamente raggiunto neppure per quel che concerne l'occupazione delle donne: nel 2017 erano il 43,2% del totale del personale federale, un dato che si situa al di sotto della fascia di valori (44%-48%) di riferimento.

La rappresentanza femminile varia molto a seconda dei dipartimenti: nel DFI e alla Cancelleria federale le donne sono maggioritarie, con rispettivamente il 54,1% e il 53,3%. Dal canto loro, il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (32,6%), quello dell'ambiente, dell'energia e della comunicazione (36,7%) e quello delle finanze (39,6%) non soddisfano gli obiettivi prefissati.

Nel DDPS e nel DATEC la situazione è legata all'esistenza di numerosi posti nella tecnica militare e nell'ingegneria, dove gli uomini sono maggioritari, si legge nel rapporto.

Nell'anno in rassegna l'età media del personale dell'Amministrazione federale è leggermente aumentata rispetto al 2016. Anche il lavoro a tempo parziale ha registrato un incremento, sia per le donne che per gli uomini.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
3 ore
Test PCR davanti a una telecamera
Friburgo sta valutando la possibilità di effettuare la procedura tramite videosorveglianza.
BERNA
5 ore
Quest'uomo fa entrare in casa sua solo persone non vaccinate
Solo inquilini "no vax" nell'appartamento di un bernese
NEUCHÂTEL
9 ore
Porta i soldi trovati in Polizia e in cambio non chiede (quasi) nulla
La Polizia neocastellana ha reso noto su Facebook il gesto «da sottolineare» di un cittadino.
SVIZZERA
10 ore
Il costo dei non vaccinati? Venti milioni di franchi al mese
Soltanto durante il mese di luglio, in tutta la Svizzera sono stati effettuati 420'000 test
BERNA
11 ore
Un neonato lasciato all'apposito sportello
Oggi esistono otto installazioni di questo genere, una di queste in Ticino.
SVIZZERA
12 ore
I dipendenti della Confederazione? Sempre di più e meglio pagati
I salari sono ormai in linea con quelli del settore bancario, secondo un'inchiesta della NZZ
SVIZZERA / BELLINZONA
13 ore
Chiesti 4 anni per l'ex quadro della SECO
L'uomo è accusato di corruzione passiva.
SVIZZERA
14 ore
Si rimane sopra i mille contagi
L'UFSP ha registrato due nuovi decessi dovuti al coronavirus (le infezioni sono 1'033). I nuovi ricoveri sono 35.
GINEVRA
17 ore
Infermieri non vaccinati: presto i test saranno obbligatori
La misura è stata annunciata dal responsabile della sanità cantonale ginevrina Mauro Poggia.
BASILEA CITTÀ
17 ore
Città europea dell'ambiente: Basilea si candida
La città renana prevede d'investire almeno 300mila franchi. La spesa supererà invece i 5 milioni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile