BERNA
30.10.17 - 06:020

Il gipfel standardizzato di FFS: prodotto a Zurigo e scarrozzato per tutta la Svizzera

Ogni notte i camion percorrono centinaia di chilometri per arrivare ai vagoni ristorante. Il fornitore: «Nessun viaggio aggiuntivo»

BERNA - È una sorta di gipfel standardizzato quello che, a partire da questo autunno, i passeggeri delle FFS si vedono servire nelle carrozze ristorante e dagli inservienti del minibar. Stessa curvatura e identico sapore che si parta da Zugo, Ginevra o Lugano. Il motivo di tale uniformità nei 90 vagoni ristorante e negli 80 minibar della Svizzera? Anziché affidarsi a fornai locali, le FFS fanno ora ricorso a un unico fornitore a livello nazionale.

Su richiesta di 20 Minuten, la ex regia federale conferma che l’azienda che si occupa della ristorazione in carrozza ha cambiato strategia: «Per ragioni di qualità Elvetino aveva il desiderio di offrire in tutti i vagoni ristorante dei prodotti da forno che rispettassero standard uniformi», spiega il portavoce Christian Ginsig. Nella fattispecie, a occuparsi di gipfel e pane per le FFS è la Hiestand Frischedienst. Da metà settembre l’azienda di Schlieren (ZH) rifornisce 13 centri logistici delle FFS in totale.

Ma non è un po’ assurdo trasportare ogni notte dei gipfel freschi per diverse centinaia di chilometri? 270 da Schlieren a Ginevra, 210 fino a Lugano. «Per assolvere l’incarico delle FFS non è necessario alcun viaggio aggiuntivo», assicura il direttore della Hiestand Frischedienst, Andreas Koller. In tutti i viaggi si sfrutta lo spazio libero esistente nei veicoli riempiendolo con gli articoli delle FFS, aggiunge.

L’Unione dei Panettieri-confettieri svizzeri, però, è meno entusiasta: «Mi spiace molto che le FFS non collaborino più con fornitori locali per i loro vagoni ristorante», commenta il direttore Urs Wellauer. Il sistema che prevedeva il coinvolgimento di aziende locali delle singole regioni funzionava da anni, aggiunge. Ora a tutti i consumatori, da San Gallo a Ginevra, viene servito lo stesso prodotto zurighese, conclude.

Commenti
 
siska 2 anni fa su tio
NO gipfel saturi FFS! Acquisto solo gipfel dal panettiere doc!
Andrei Rezzin 2 anni fa su fb
Si ma mica si può organizzare di portarli da mille posti diversi bisogna anche essere realisti
Aral Dastan 2 anni fa su fb
Io non compro nulla dalle MERDFFS
Zico 2 anni fa su tio
e oggi le FFS starnazzano che faranno treni più ecologici!
fakocer 2 anni fa su tio
I primi treni mattutini da Lugano per Zurigo sono sempre stati forniti con gipfel Münger freschi di forno. Che gipfel avremo sull'Intercity alle 05.43, sono quelli del Hiestand Frischdienst del giorno prima "senza nessun viaggio aggiuntivo" ? Che ridere.
pontsort 2 anni fa su tio
Mai comprato niente sui treni, e mai comprerò niente
GI 2 anni fa su tio
Veramente ridicolo......e poi vengono a parlare di federalismo.....bah disgustato....il gipfel non è poi così buono.....dopo tutti quei chilometri....su gomma.
Zico 2 anni fa su tio
coerenza da parte dei 7 di Berna vo cercando. ci dicono di prendere il treno ed a una loro controllata permettono di scorazzare con camion inquinanti per km e km...ministra dei trasporti nagot da dì?
bobà 2 anni fa su tio
avanti così che andiamo indietro
Beatrice Giannone-Nussbaumer 2 anni fa su fb
Stessa cosa per i panini venduti alla stazione dalla Kiosk AG. Standardizzati e cari, in Ticino sicuramente ci sarebbero panettieri che potrebbero fare meglio ad un prezzo interessante.
Romeo RS 2 anni fa su fb
non preoccupatevi il costo aggiuntivo dei gipfel e' compreso nel prezzo del biglietto!
Andrea Battaglia 2 anni fa su fb
Interessante foto del mare dove eri??
Valeria Tenderini 2 anni fa su fb
no comment
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile