SVIZZERA
09.11.16 - 09:200

Cancellare completamente i dati? È difficile. Così loro li frantumano

Una startup di Pratteln riduce i supporti di memoria in polvere: «Sappiamo di dati rubati da smartphone e hard disk che erano stati buttati via»

PRATTELN - «Niente viene cancellato davvero», mette in guardia Andreas Heller, Ceo della società SafeRec di Pratteln. Soprattutto se quello che si vuole cancellare sono dei dati. Gli stessi, infatti, rimangono leggibili fino a quando lo spazio che hanno lasciato libero su un dispositivo non viene sovrascritto con altri dati. Persino dopo una formattazione quello che si voleva far sparire è recuperabile. Si tratta di una grande fortuna nel caso in cui si cancelli qualcosa per sbaglio, ma diventa una maledizione quando si devono buttare via vecchi supporti di memoria.

«Sappiamo di casi di dati rubati da smartphone e hard disk che erano stati buttati via», assicura Heller. In un caso, è stata l’intera banca dati dei clienti di un imprenditore a finire in mani sbagliate. I clienti sono stati contattati da persone che intendevano truffarli.

Insieme alla moglie Nicole, Heller ha così fondato un’azienda che assicura una distruzione sicura dei dati. La coppia ha potuto realizzare l’idea in collaborazione con la Posta svizzera e, ora, frantuma vecchi supporti di memoria per mezzo di una macchina da 2,5 tonnellate in un centro logistico della Posta a Pratteln.

Per le grandi aziende, spiega Heller, la cancellazione dei dati non è un problema. Le piccole e medie imprese e i privati, invece, continuano a cadere nella trappola di gettare i supporti di memoria ancora funzionanti nei centri di raccolta per i rifiuti elettronici. «Molti non sanno che i dati sui supporti di memoria sono ancora leggibili ─ spiega Heller ─. Per un ambulatorio medico che gestisce informazioni riservate dei pazienti questo può essere fatale».

 

Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
ZURIGO
10 ore
La campagna shock della Polizia contro i video vietati sugli smartphone
Sono tantissimi i giovani svizzeri che hanno clip di violenza o porno estremo sui loro smartphone, le autorità: «È illegale, cancellateli»
GINEVRA
12 ore
Una moneta d'oro da 170.000 franchi
Battuto all'asta a Ginevra un pregiato pezzo prodotto per commemorare la fine del restauro di Notre-Dame a Parigi nel 1864
SVIZZERA
13 ore
Easyjet: aumentano i passeggeri in Svizzera
La compagnia inglese a basso costo ha trasportato nell'esercizio 2018/2019 15,1 milioni di persone
BASILEA CITTÀ
14 ore
Stormy Daniels non potrà venire in Svizzera per Extasia
La pornodiva della querelle con Trump doveva essere il volto della fiera hard renana, per lei pare ci siano stati problemi di passaporto
FOTO
SVIZZERA / MONDO
15 ore
Dove andare (o non andare) in vacanza? Te lo dice la mappa dei rischi
Quali pericoli e quali incognite si nascondono nei vari Paesi del mondo? Quali nazioni possono considerarsi sicure e quali no? Lo spiegano gli esperti di International SOS e Control Risks
SVIZZERA
17 ore
Questa mattina carte in tilt in tutta la Svizzera
La défaillance ha messo in difficoltà diversi negozi anche in Austria e Lussemburgo: «Tutto tornerà lentamente alla normalità»
SVIZZERA
18 ore
L'inquinamento atmosferico causa fino a 2800 morti premature all'anno
La Confederazione ha avviato uno studio pilota per valutare la fattibilità di un programma nazionale di biomonitoraggio.
SVIZZERA
18 ore
Quelli che su TikTok (un giorno) ci faranno i soldi
In molti posano con prodotti di marca e, per gli analisti, il social delle miniclip è un Eldorado con un potenziale tutto da scoprire
SVIZZERA
19 ore
Salari e invecchiamento alimentano i costi della sanità: spendiamo 10'261 franchi pro capite l'anno
L'incremento, secondo lo studio semestrale del KOF, raggiungerà quest'anno il 3,6%
SVIZZERA
20 ore
Ottobre nero, crollano export e import
Il comparto maggiormente toccato dal calo delle vendite è stata l'industria chimico-farmaceutica. In negativo anche il segmento gioielleria e bigiotteria. Segno più per auto e orologi
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile