BERNA
06.09.16 - 15:090
Aggiornamento : 16:30

L'F/A-18 si è schiantato perchè volava troppo basso

Lo hanno reso noto i vertici militari nel corso di una conferenza stampa ancora in corso

BERNA - Dai primi risultati dell'inchiesta sullo schianto del cacciabombardiere F/A-18 finito lo scorso 29 agosto contro le pendici dell'Hinter Tierberg a 3'300 metri, nella regione del Susten tra i cantoni di Uri e Berna, risulta che il pilota 27enne volava troppo basso sulla base di un'indicazione ricevuta dalla torre di controllo di Meiringen (BE).

È tuttavia prematuro tirare conclusioni tra quest'ordine e l'incidente, hanno ripetuto invitando alla prudenza i giudici istruttori militari Gionata Carmine e Andreas Lukas Hagi titolari dell'indagine. L'inchiesta, che al momento non è diretta contro persone specifiche ma si limita a determinare i fatti, durerà almeno sino alla fine dell'anno, hanno aggiunto.

Ciò che è stato assodato, ha indicato durante una conferenza stampa a Berna Carmine, è che la torre di controllo dell'aerodromo di Meiringen (BE), gestita da skyguide, da dove il jet era partito dopo un altro velivolo per un'esercitazione di combattimento con un Tiger F-5, aveva indicato al pilota deceduto nello schianto una quota di 10 mila piedi (3'050 metri) invece dell'altezza minima di sicurezza di 14'300 piedi (4'360 metri).

Conclusioni? È troppo presto - Carmine ha tuttavia tenuto a precisare che è troppo presto per giungere a conclusioni. Mancano ancora tutti i pezzi del puzzle. A prescindere dal fatto che le scatole nere del velivolo andato distrutto, sempre che siano utilizzabili, non sono ancora state trovate, l'inchiesta dovrà determinare come mai, poco dopo il decollo, il secondo pilota abbia perso il contatto radar con il velivolo che l'aveva preceduto.

È proprio in questo momento, pochi minuti dopo il decollo, che il secondo pilota si è rivolto come da regolamento alla torre di controllo di Meiringen che gli ha indicato l'altitudine di 3'050 metri.

Poco dopo aver ricevuto l'ordine, al quale il pilota deve attenersi come indicato da Carmine, tanto più che procedeva col volo strumentale a causa della nebbia, il 27enne ha impostato la frequenza del suo apparecchio radar su quella della sicurezza aerea di Dübendorf (ZH). Tra la torre di controllo di Dübendorf e il pilota vi è stato un contatto radio prima dell'impatto, ha indicato Carmine, senza aggiungere altri particolari.

L'inchiesta dovrà anche appurare se il pilota si è reso conto che l'altitudine indicatagli era troppo bassa, e se ha tentato una manovra d'emergenza prima dell'impatto, ha sottolineato il magistrato. Finora non vi sono indizi che lasciano supporre che il seggiolino eiettabile sia stato azionato.

La torre di Meiringen sotto indagine - Rispondendo a varie sollecitazioni, Carmine ha precisato che anche lo stato tecnico della torre di Meiringen è oggetto di indagine. Sino ad oggi non vi sono indizi che suggeriscono un guasto tecnico o una correlazione con l'impianto radar dell'aerodromo militare di Meiringen.

Per il controllore di volo vale al momento la presunzione di innocenza, ha precisato Carmine. Ciò che si sa, è che la persona in questione - di cui Carmine non ha voluto svelare l'età - era attiva all'aerodromo bernese dall'inizio del 2015 e che in ottobre aveva ottenuto il benestare quale operatore radar.

TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
56 min
Accoltellato sotto casa: in manette un parente
Il delitto risale a maggio. Da mesi la polizia era sulle tracce dell'omicida
ZURIGO
1 ora
Colpo di scena da Sunrise: annullato l'incontro per acquistare UPC
Si sarebbe dovuta tenere domani l'assemblea generale per acquisire UPC. Ma gli azionisti hanno fatto saltare il tutto
SVIZZERA
1 ora
Eccessi di velocità, vietati ma (a volte) tollerati
Un terzo della popolazione svizzera tollera gli eccessi di velocità sulle strade extraurbane, secondo uno studio dell'Upi
ZURIGO
3 ore
UBS: utile netto in calo, ma meglio del previsto
In particolare emerge una buona tenuta della gestione patrimoniale, anche se tale attività non è riuscita a compensare gli effetti negativi dei tassi bassi e delle incertezze geopolitiche
ZURIGO
3 ore
Accattoni allo svincolo e la polizia dà l'allarme
Fingono una panne e poi chiedono i soldi a chi si ferma, la Cantonale: «Illegale, oltre che molto pericoloso»
SVIZZERA
17 ore
Quando i manifesti vengono vandalizzati dalle mucche
Da stanotte i cartelloni dei politici hanno cominciato a sparire per lasciare il posto ad altri prodotti. I danneggiamenti hanno interessato tutti i partiti
GRIGIONI
18 ore
Aggrediti alla festa della birra, feriti gravemente due ragazzi
Finita la festa uno dei due ventenni ha chiesto ad altre persone presenti in un piazzale una sigaretta, gesto che ha apparentemente portato alla colluttazione
BERNA
19 ore
Capitale blindata per la partita con il Feyenoord
La polizia cantonale bernese ha organizzato imponenti misure di sicurezza in vista dell'impegno di Europa League di giovedì dello Young Boys
SVIZZERA
19 ore
Boom di morbillo, oltre 200 casi nel 2019
La cifra riguarda il periodo fra gennaio e fine settembre. Lo scorso anno i casi furono 34
GIURA
20 ore
Scoperti due cadaveri in un appartamento
I due corpi senza vita sono stati trovati a Haute-Sorne
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile