Keystone (archivio)
FORMULA 1
03.05.20 - 08:010
Aggiornamento : 19:07

«Quando papà mi disse: "Kart? No, non abbiamo soldi"...»

Lewis Hamilton ha ricordato alcuni toccanti momenti della sua infanzia

STEVENAGE - Entrare nel mondo della Formula 1? Non è "roba" per tutti. I costi, almeno nei primi anni, sono spesso insostenibili se dietro non si ha una famiglia agiata. Pure il campione del mondo in carica Lewis Hamilton ha dovuto fare i conti con questi problemi, che hanno spesso messo a rischio il suo sogno di sedersi un giorno su un bolide a quattro ruote.

«Per me è stato incredibilmente difficile entrare in questo mondo - le sue parole a "Style" - Vorrei dire che oggi è diverso ma in realtà credo che la situazione negli ultimi anni sia peggiorata. Correre ha costi altissimi e questo esclude in partenza chi non può permetterselo, purtroppo nella F1 di oggi la mancanza di diversità è generale. Non solo fra i piloti, anche fra ingegneri e meccanici».

Il merito del britannico? Crederci sempre. Alla fine, infatti, è stata la sua classe a far la differenza... «Tirarmi indietro non far parte del mio carattere e questa è una delle ragioni per cui sono ancora qui oggi. Ma i momenti difficili sono stati tanti, ricordo quando tornavo a casa da scuola e papà mi diceva che quella settimana non avremmo avuto abbastanza soldi per il kart. Gli altri ragazzi che incontravo in pista, invece, non avevano queste preoccupazioni».

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone (archivio)
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ciapp 4 mesi fa su tio
grande Lewis sei un mito !!!
albertolupo 4 mesi fa su tio
Nessuna sorpresa che la F1 sia diventata il miglior soporifero per la domenica. Una parata di figli di papà che pagano per farsi il loro campionato e pochissimi talenti veri. Non che creda che la F1 degli anni 50-60-70-80 fosse il paradiso dei figli degli operai, però sembrava un po’ più “reale”.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CICLISMO
3 ore
«Quando ho guardato la gamba... ho capito»
Chloé Dygert è stata operata con successo dopo la caduta shock ai Mondiali di Imola: «Tornerò»
SERIE A
13 ore
«Chiediamo la Juve in B se ha truccato l'esame di Suarez»
Anche se al momento il club bianconero non risulta nemmeno indagato, fa rumore la richiesta del Codacons
SUPER LEAGUE
16 ore
«A Zurigo sarà una battaglia»
Maurizio Jacobacci, mister del Lugano, lancia la sfida del Letzigrund: «Serviranno grinta e umiltà».
CICLISMO
19 ore
Küng si prende il bronzo ad Imola!
Il rossocrociato ha chiuso al terzo posto la cronometro di 31,7 km vinta dall'italiano Ganna. Argento a Van Aert
MOTOMONDIALE
19 ore
Tom Lüthi si dovrà cercare un nuovo team
Il bernese lascerà il team IntactGP al termine del Mondiale 2020
CICLISMO
21 ore
Un caso di Covid-19 ai Mondiali di Imola
Positiva la 40enne Olga Zabelinskaya
FORMULA 1
23 ore
Hamilton a caccia del leggendario Schumi
La F1 fa tappa a Sochi per il GP di Russia. Il britannico, in vetta al Mondiale, può raggiungere quota 91 vittorie
SUPER LEAGUE
1 gior
A Zurigo per restare in alto: il Lugano ci prova
La truppa di Jacobacci aveva sconfitto all'esordio il Lucerna
SUPERCOPPA EUROPEA
1 gior
Il Bayern si prende anche la Supercoppa
La compagine bavarese ha piegato il Siviglia: 2-1 il risultato finale
EUROPA LEAGUE
1 gior
Il Basilea rischia ma avanza, out il San Gallo
I renani hanno sconfitto 3-2 l'Anorthosis e i biancoverdi sono caduti con l'AEK (0-1). Passa anche il Milan senza Ibra
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile