AUTOMOBILISMO
15.04.19 - 13:580
Aggiornamento : 15:13

Marciello che sfortuna: vittoria sfumata per una noia tecnica e per una... safety-car

Ha preso il via il fine settimana appena trascorso il campionato Blancpain Endurance Series

MONZA (Italia) - È ufficialmente iniziato il Blancpain Endurance Series della stagione 2019. La gara inaugurale di Monza ha riservato numerose sorprese e colpi di scena. Raffaele Marciello è sceso in pista dal Venerdì, per alcune sessioni di prove libere, a bordo della Mercedes AMG GT3 numero 88 del Team AKKA coadiuvato dai compagni di squadra Meadows ad Abril.

Il trio di piloti si è immediatamente confermato al top della classifica con una vettura competitiva sul circuito Brianzolo, storicamente e solitamente avverso alle vetture di Affalterbach a causa dello svantaggio in termini di velocità di punta sui lunghi rettilinei che caratterizzano questa pista. Nel corso della giornata si è passati da condizioni di bagnato a condizioni di asciutto e ciò ha permesso al Team AKKA di prepararsi su entrambi i fronti, dal momento che le probabilità di pioggia per la giornata di Domenica erano molto elevate.

Anche nella giornata di Sabato, nelle ulteriori prove libere, si è lavorato per migliorare la vettura e prepararsi al meglio alle prove di qualificazione del giorno seguente. Domenica mattina si è scesi in pista per la sessione di qualificazione che, come ormai di prassi, è suddivisa in tre sotto-sessioni, ognuna riservata al singolo pilota che va a comporre l'equipaggio; il risultato finale della qualifica è così determinato facendo la media tra i tre tempi fatti segnare dai tre partecipanti. Nella prima sessione, sotto una pioggia consistente, il voltante è stato preso da Marciello che è riuscito a piazzarsi in seconda posizione assoluta, alle spalle di una Lamborghini, anche se nel giro finale in cui stava migliorando ha trovato traffico nell'ultimo settore, vanificando la possibilità di ottenere la prima piazza. Nella seconda sessione, con un tempo non ottimale, Meadows è comunque riuscito a piazzarsi in ottava posizione assoluta, seguito da Abril nella terza sessione che non è riuscito a prendere confidenza con la vettura nelle condizioni di poca aderenza, piazzandosi nelle retrovie.

La media tra i tre piloti, fortunatamente a causa dell'ottimo tempo fatto segnare da Marciello nella prima sessione, ha posizionato la Mercedes AMG GT3 numero 88 in quarta posizione assoluta, garantendo dunque un'ottimo piazzamento di partenza per la gara Endurance di tre ore del pomeriggio. La partenza della corsa è stata guidata da Abril che, in condizioni di pioggia e gomme da bagnato, ha condotto la propria ora di guida mantenendo la quarta posizione. Al termine dello stint di guida di Abril, la pioggia è andata diminuendo ma non era sparita totalmente ed il Team AKKA ha deciso di azzardare mettendo Marciello alla guida con gomme slick da asciutto in condizioni di pista ancora bagnata. Rientrato dopo il pit-stop in seconda
posizione, è iniziato un vero e proprio show di Marciello che, in condizioni di aderenza precaria è riuscito a rimontare sulla testa della corsa, a sorpassare l'Aston Martin con gomme da bagnato in prima piazza, portandosi dunque in prima posizione ed imponendosi con un ritmo imbarazzante sugli avversari. 

Marciello infatti, al termine della propria ora di guida, aveva inflitto ben trenta secondi al secondo in classifica, facendo anche segnare il giro più veloce della corsa di circa due secondi più rapido rispetto alla concorrenza. Ancora una volta, in condizioni di precaria aderenza, il pilota di Caslano è riuscito a mettersi in mostra, annientando completamente la concorrenza. Purtroppo, quasi al termine dello stint di Raffaele, una safety car è intervenuta in pista, azzerando completamente il vantaggio acquisito sino a quel momento. Ripartiti dopo la safety car, in condizioni di bagnato sempre crescente e con gomma ormai raffreddata, Marciello è scivolato in quinta posizione, lasciando poi il voltante a Meadows. L'inglese, entrato in pista con gomme da bagnato in settima piazza, si è contraddistinto per una guida veloce che lo ha fatto risalire sino alla quinta piazza, pronto ad agguantare la quarta posizione. Purtroppo, nelle fasi finali di gara, la rottura della sospensione destra ha interrotto la sua rimonta costringendolo al ritorno ai box ed al ritiro definitivo.

Con l'amaro in bocca si abbandona dunque Monza, consapevoli però dell'ottimo pacchetto disponibile che ha permesso alla Mercedes AMG GT3 del Team AKKA di essere sempre in lotta per la parte alta della classifica. Il prossimo appuntamento è con la serie Sprint sulla pista di Brands Hatch, i prossimi quattro e cinque Maggio.

Guarda le 4 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
TENNIS
10 ore

Federer testa di serie numero 2? Nadal non ci sta

Il tennista spagnolo non ha per niente apprezzato che Wimbledon l'abbia relegato dietro a King Roger come testa di serie nonostante sia davanti a lui nella classifica Atp

VIDEO
COPA AMERICA
14 ore

Suarez, che confusione! Il portiere para ma lui chiede il rigore...

Nel corso della sfida contro il Cile l'attaccante dell'Uruguay ha vissuto un paio di secondi di totale follia

SUPER LEAGUE
14 ore

La conferma della società: Renzetti resta in sella

«Tutte le energie saranno ora riposte sulla nuova stagione sportiva», recita uno stralcio del comunicato

SWISS LEAGUE
15 ore

Tosques, Bionda e Fritsche per un altro anno ai Rockets

Tutti e tre i giocatori hanno sottoscritto un accordo valido per la stagione 2019-20

SUPER LEAGUE
17 ore

Dal lungo stop al rinnovo... dopo un folle finale: «A 30 anni non era semplice tornare»

Il ticinese Igor Djuric, fresco di rinnovo fino al 2022, è uno dei leader dello Xamax: «Posso parlare di premio per il duro lavoro. Joël Magnin? È un mister molto attivo e positivo»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report