Friborgo
1
Bienne
0
pausa
(1-0)
Losanna
1
Ambrì
1
pausa
(1-1)
Kloten
2
Visp
2
pausa
(2-2)
Ticino Rockets
0
Zugo Academy
0
1. tempo
(0-0)
Langenthal
0
Ajoie
0
1. tempo
(0-0)
Winterthur
0
GCK Lions
1
1. tempo
(0-1)
Friborgo
LNA
1 - 0
pausa
1-0
Bienne
1-0
1-0 BYKOV
10'
 
 
10' 1-0 BYKOV
Ultimo aggiornamento: 16.10.2018 20:24
Losanna
LNA
1 - 1
pausa
1-1
Ambrì
1-1
 
 
14'
0-1 MULLER
1-1 EMMERTON
15'
 
 
MULLER 0-1 14'
15' 1-1 EMMERTON
Ultimo aggiornamento: 16.10.2018 20:24
Kloten
LNB
2 - 2
pausa
2-2
Visp
2-2
 
 
12'
0-1 DOLANA
 
 
15'
0-2 DOLANA
1-2 BRUNNER
16'
 
 
2-2 LEHMANN
17'
 
 
DOLANA 0-1 12'
DOLANA 0-2 15'
16' 1-2 BRUNNER
17' 2-2 LEHMANN
Ultimo aggiornamento: 16.10.2018 20:24
Ticino Rockets
LNB
0 - 0
1. tempo
0-0
Zugo Academy
0-0
Ultimo aggiornamento: 16.10.2018 20:24
Langenthal
LNB
0 - 0
1. tempo
0-0
Ajoie
0-0
Ultimo aggiornamento: 16.10.2018 20:24
Winterthur
LNB
0 - 1
1. tempo
0-1
GCK Lions
0-1
 
 
5'
0-1 SENTELER
SENTELER 0-1 5'
Ultimo aggiornamento: 16.10.2018 20:24
Keystone
MOTOMONDIALE
20.11.17 - 23:150

«Ho paura di smettere, la MotoGP è tutta la mia vita»

Valentino Rossi guarda al 2018 e anche più in là: «Il primo obiettivo resta il titolo. In futuro sarà interessante provare a mettere su un team nella classe regina, ma...»

TAVULLIA (Italia) - Un altro anno è passato ma lui è ancora là. E non ha nessuna intenzione di andarsene, a dispetto della carta di identità che recita 38 anni. Per Valentino Rossi questa stagione è stata avara di soddisfazioni (una sola vittoria, quinto posto nella classifica generale) ma l'idea di dire basta per ora non lo sfiora. Anzi, come confessa al magazine "Speedweek", lo terrorizza:

«Ho paura di smettere, è una cosa che mi spaventa. Un giorno sarà difficile trovare qualcos'altro perché la MotoGP è tutta la mia vita. Dirigere la mia Academy sarà bello ma non è la stessa cosa. In futuro sarà interessante provare a mettere su un team in MotoGP ma è un mondo completamente diverso, ci sarà bisogno anche di un costruttore. Per adesso ci limitiamo alle altre due classi, ad aiutare i giovani». Ecco che lo sguardo allora si volge al 2018: «Il primo obiettivo resta sempre il titolo, il secondo vincere le gare e il terzo arrivare al traguardo. Quest'anno ci sono state gare difficili come Jerez, Barcellona, Spielberg o Motegi. Non siamo riusciti a risolvere certi problemi, su tutti quello dell'usura della gomma posteriore. Paradossalmente, cercando di risolvere i problemi del 2016, ne abbiamo creato di nuovi».

Commenti
 
pillola rossa 10 mesi fa su tio
È sempre dipendenza è!
Tio1949 10 mesi fa su tio
Si sì,ricordati che sono già 9 anni che non riesci a fare 10!!
Potrebbe interessarti anche
Tags
motogp
paura
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report