Roma
3
SPAL
1
fine
(0-1)
Fiorentina
Inter
20:45
 
Ajoie
4
Bienne
3
fine
(2-2 : 1-1 : 1-0)
Roma
SERIE A
3 - 1
fine
0-1
SPAL
0-1
 
 
44'
0-1 PETAGNA ANDREA
 
 
50'
FELIPE DAL BELO
 
 
53'
0-2 TOMOVIC NENAD
CETIN MERT
54'
 
 
1-2 PEROTTI DIEGO
66'
 
 
 
 
66'
VICARI FRANCESCO
2-2 MKHITARYAN HENRIKH
83'
 
 
 
 
90'
JANKOVIC MARKO
PETAGNA ANDREA 0-1 44'
FELIPE DAL BELO 50'
TOMOVIC NENAD 0-2 53'
54' CETIN MERT
66' 1-2 PEROTTI DIEGO
VICARI FRANCESCO 66'
83' 2-2 MKHITARYAN HENRIKH
JANKOVIC MARKO 90'
Venue: Stadio Olimpico.
Turf: Natural.
Capacity: 72,698.
History: 13W-9D-12W.
Goals: 45-35.
Age: 27,2-27,3.
Sidelined Players: ROMA - Gianluca Mancini (Yellow card suspension), Javier Pastore (Hip), Justin Kluivert (Thigh), Davide Santon (Muscle), Bryan Cristante (Abductor), Davide Zappacosta (Cruciate Ligament).
SPAL - Federico Di Francesco (Muscle), Gabriel Strefezza (Muscle), Arkadiusz Reca (Thigh), Jacopo Sala (Muscular), Mohamed Fares (Cruciate Ligament).
VAR Video Referee.
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 19:54
Fiorentina
SERIE A
0 - 0
20:45
Inter
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 19:54
Ajoie
COPPA SVIZZERA
4 - 3
fine
2-2
1-1
1-0
Bienne
2-2
1-1
1-0
 
 
8'
0-1 RAJALA
 
 
10'
0-2 CUNTI
1-2 HAZEN
12'
 
 
2-2 JOGGI
20'
 
 
 
 
33'
2-3 KUNZLE
3-3 HAZEN
36'
 
 
4-3 THIBAUDEAU
50'
 
 
RAJALA 0-1 8'
CUNTI 0-2 10'
12' 1-2 HAZEN
20' 2-2 JOGGI
KUNZLE 2-3 33'
36' 3-3 HAZEN
50' 4-3 THIBAUDEAU
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 19:54
AUTOMOBILISMO
27.10.14 - 19:300
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Albertalli sfiora il podio al Nürburgring

Ottima prestazione per il pilota grigionese scattato dalla settima posizione in una gara condizionato dalla meteo

NÜRBURGRING (Germania) - Iniziato con temperature insolitamente miti e parecchi raggi di sole, l’ultimo appuntamento del campionato di VLN è iniziato nel migliore dei modi per Benjiamin Albertalli, che dopo un anno di assenza ha deciso di ritornare a correre sul circuito più lungo, difficile, impegnativo e pericoloso del mondo: la leggendaria Nordschleife del Nürburgring.

“La motivazione era alle stelle visto che l’anno scorso ero riuscito a vincere esattamente la stessa gara con la stessa scuderia e la stessa automobile. Proprio a questo motivo, non appena confermato l’ingaggio, mi sono allenato parecchio per dare il meglio!”, ha affermato il giovane pilota grigionese, che proprio durante le prove libere è riuscito ad abbassare il suo record sul giro.

All'indomani, durante le qualifiche, il bel tempo ha lasciato spazio a pioggia e basse temperature. Condizioni meteorologiche in cui le automobili a trazione anteriore sono letteralmente sfuggite alle varie Toyota GT86, compresa quella di Albertalli che ha dovuto accontentarsi della settima posizione in griglia di partenza nonostante il ventiquattrenne sia riuscito a segnare il miglior tempo tra i piloti che hanno condiviso con lui l’automobile durante l’ultima gara di durata della stagione.

A guidare la Toyota GT86 del Toyota Swiss Racing Team alla partenza è proprio Albertalli, che in un solo giro è riuscito, tra le 76 curve dell’”inferno verde”, a portare la vettura dalla settimana posizione alla terza. Durante il secondo giro, a causa della fitta nebbia, la gara è stata interrotta. Al riallestimento della griglia di partenza, avvenuta all'incirca un’ora più tardi, le automobili sono state posizionae nuovamente in base ai tempi registrati in qualifica anziché in base alla posizioni conquistate durante la gara. “Un vero peccato vista l’ottima performance iniziale: questo significa dover ricominciare da capo. Frustrante.”.

Tuttavia replicare lo straordinario attacco non è risultato possibile a causa dell’erronea scelta di partire con pneumatici da bagnato: la maggior parte dei concorrenti opta invece per pneumatici slick trovando il circuito pressoché asciutto. Nonostante ciò Benjiamin Albertalli è riuscito a tenere il passo dei concorrenti, guadagnando addirittura una posizione e cedendo il secondo turno a Thomas Lampert, il quale grazie a un buon passo ha guadagnato a sua volta una posizione portandoli in quarta mettendosi alle costole del terzo. A prendere il volante per l’ultimo turno è stato Herbie Schmidt, il quale purtroppo non è riuscito nel tentativo di conquistare la terza posizione.

“Fa parte del gioco, o meglio del gioco di squadra, quello di condividere vittorie e sconfitte”, ha commentato Albertalli. Deluso ma al tempo stesso soddisfatto. “Potendo raggiungere matematicamente il podio, ed essendo stato io stesso in terza posizione, ovviamente dispiace non aver portato a casa un trofeo. Tuttavia trattandosi di un gara di durata l’importante è tagliare il traguardo, specie con condizioni così avverse.” È infatti stato cospicuo il numero di incidenti in cui sono incappati i concorrenti delle categorie e delle classi più diverse. Albertalli si è detto comunque contento sia della Toyota GT86 del Toyota Swiss Racing Team che della perfetta assistenza della Ring Racing. “Mi hanno dato un’auto perfetta e abbiamo dimostrato di essere sempre ancora competitivi. L’anno prossimo, magari con il sostegno dello sponsor giusto, sarebbe favoloso partecipare a qualche gara in più. L’obiettivo è come sempre uno solo: la 24 ore, competizione in cui le GT86 del Toyota Swiss Racing Team sono riuscite, per tre anni consecutivi, a conquistare la vittoria di classe.”

Commenti
 
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
55 min
Cessione? Renzetti nero (ma è rinfrancato dalla squadra)
Il presidente bianconero è deluso da come sta andando la trattativa per il passaggio di mano del club. Sul piano sportivo, invece, guarda con fiducia al futuro
SUPER LEAGUE
2 ore
Per il Lugano arrivano pari, record e vacanze (ma non per tutti)
I bianconeri hanno chiuso la prima parte del campionato pareggiando 0-0 contro lo Young Boys. Ora il rompete le righe, mentre Renzetti proverà a completare la vendita del club
FORMULA 1
4 ore
Vettel declassato: «Era inevitabile»
L'ad del Cavallino Louis Camilleri ha parlato della stagione che si è appena conclusa, elogiando le doti del monegasco
SCI ALPINO
6 ore
Pinturault vince, Kristoffersen giganteggia, Zenhäusern inforca
Il francese si è imposto nello slalom di Val-d'isère, precedendo Gross e Myhrer. Top ten per Meillard e Yule
NAZIONALE U20
8 ore
Un pezzo di Ambrì e Rockets al Mondiale
Rocco Pezzullo è ancora in corsa per prendere parte alla rassegna iridata di Ostrava e Trinec
SCI ALPINO
9 ore
Domina Pinturault ma Zenhäusern c'è
Il francese comanda dopo la prima manche dello slalom di Val-d'isère. Buon terzo posto per lo svizzero, finito davanti a Myhrer
SERIE A
12 ore
«Il Napoli non sta bene»
Rino Gattuso ha vissuto un esordio amarissimo sulla panchina partenopea. E non è la prima volta che sbaglia la prima...
MOTOMONDIALE
21 ore
«O si cambia o sarà addio...»
Valentino Rossi ha messo in chiaro le cose: dovrà vivere un 2020 da protagonista, altrimenti lascerà il motomondiale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile