Keystone
RUSSIA 2018
15.07.18 - 11:410

Rakitic e la Croazia (già) nella storia

Il centrocampista della Croazia, che oggi sfiderà la Francia nella finalissima dei Mondiali, in passato aveva indossato 4 volte la maglia rossocrociata della U21

MOSCA (Russia) - Prima con la Danimarca, poi con la Russia: Ivan Rakitic è diventato il primo calciatore della storia a segnare due calci di rigore decisivi di fila nella fase a eliminazione diretta di un Mondiale. Dicono che i penalty più delicati da tirare siano il primo e il quarto, ma spesso è il quinto a decidere l’esito della partita e il biondo centrocampista da questo punto di vista è una certezza.

Le sue esecuzioni sono state impeccabili. Vedere oggi Rakitic giocare la finale della Coppa del Mondo con la maglia della Croazia è una pugnalata al cuore per chi lo ha visto nascere e crescere a Möhlin. «Durante la guerra dei Balcani la mia famiglia è emigrata in Svizzera, è chiaro che una parte molto grande del mio cuore è svizzera» ha confessato in un’intervista, lui che a livello di Under 21 ha indossato 4 volte la maglia rossocrociata. Nel 2007 però arriva la telefonata che gli cambiò la vita, e forse anche il destino della Nati. L’allora ct croato Bilic chiamò Rakitic per convincerlo ad accettare la convocazione della nazionale balcanica, che si stava giocando la qualificazione agli Europei dell’anno successivo. Ivan è combattuto, ma alla fine decide di «ascoltare il cuore. Mio padre pianse lacrime di gioia».

Il seguito lo conosciamo bene, con Rakitic che, undici anni dopo, riuscirà a condurre il proprio Paese, da protagonista, tra le prime due squadre del mondo.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
1 ora
«Vettel? Non ha rinnovato con la Ferrari perché non ha visto potenziale»
Il tedesco via da Maranello? Helmut Marko, consigliere esecutivo della Red Bull, si è fatto la sua idea
SERIE A
5 ore
Balotelli licenziato!
Partita la richiesta della società per la rescissione unilaterale del contratto.
CALCIO
9 ore
CR7 e Mou, rissa sfiorata ai tempi del Real
Nella sua autobiografia il 34enne croato ha toccato due temi scottanti
TENNIS
18 ore
Ivanisevic azzera Federer
Il coach di Djokovic coccola il suo assistito: «Supererà tutti i record nel giro di un paio d’anni al massimo»
SERIE A
22 ore
«Terribile»
Il nazionale elvetico dell'Atalanta ha parlato delle difficili settimane vissute dalla città di Bergamo
COPPA SPENGLER
23 ore
"Torna la Montanara": Ambrì alla Spengler
Per il secondo anno di fila i leventinesi parteciperanno al torneo grigionese
HCAP
1 gior
«Abolire la retrocessione? Non ero così felice, ma poi...»
Chiacchierata con il difensore biancoblù Michaël Ngoy: «Lavorare bene in estate è la base per prolungare la carriera»
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Lugano guarda al futuro: rinnovi per Covilo e Kecskes
I due tesserati hanno convinto la società bianconera
SUPER LEAGUE
1 gior
«Constantin? Noi non ci siamo ribellati, il sistema poi te la fa pagare»
Il presidente del Lugano Angelo Renzetti sull'infortunio di Obexer: «Ci stiamo concentrando su Pavlovic e Jefferson»
CHAMPIONS LEAGUE
1 gior
Gasperini indignato: «Io in panchina con il coronavirus? Polemica offensiva»
Il 62enne è accusato dal club spagnolo di essersi presentato in panchina nonostante i sintomi del Covid-19
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile