VAN Canucks
2
DAL Stars
4
fine
(0-1 : 2-2 : 0-1)
ANA Ducks
3
SJ Sharks
5
fine
(1-1 : 1-1 : 1-3)
LA Kings
1
DET Wings
2
3. tempo
(1-0 : 0-1 : 0-1)
VAN Canucks
NHL
2 - 4
fine
0-1
2-2
0-1
DAL Stars
0-1
2-2
0-1
 
 
4'
0-1 DOWLING
 
 
25'
0-2 COMEAU
1-2 VIRTANEN
26'
 
 
2-2 STECHER
32'
 
 
 
 
39'
2-3 SEGUIN
 
 
58'
2-4 RADULOV
DOWLING 0-1 4'
COMEAU 0-2 25'
26' 1-2 VIRTANEN
32' 2-2 STECHER
SEGUIN 2-3 39'
RADULOV 2-4 58'
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 06:53
ANA Ducks
NHL
3 - 5
fine
1-1
1-1
1-3
SJ Sharks
1-1
1-1
1-3
1-0 RAKELL
2'
 
 
 
 
7'
1-1 HERTL
2-1 SILFVERBERG
34'
 
 
 
 
39'
2-2 HERTL
 
 
49'
2-3 BURNS
 
 
51'
2-4 KANE
3-4 JONES
56'
 
 
 
 
60'
3-5 COUTURE
2' 1-0 RAKELL
HERTL 1-1 7'
34' 2-1 SILFVERBERG
HERTL 2-2 39'
BURNS 2-3 49'
KANE 2-4 51'
56' 3-4 JONES
COUTURE 3-5 60'
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 06:53
LA Kings
NHL
1 - 2
3. tempo
1-0
0-1
0-1
DET Wings
1-0
0-1
0-1
1-0 KOPITAR
6'
 
 
 
 
25'
1-1 BERTUZZI
 
 
43'
1-2 BERTUZZI
6' 1-0 KOPITAR
BERTUZZI 1-1 25'
BERTUZZI 1-2 43'
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 06:53
Keystone
RUSSIA 2018
25.06.18 - 21:050
Aggiornamento : 26.06.18 - 09:18

Inghilterra pazza di gioia: «It’s coming home»

Trascinati dal capocannoniere del Mondiale Harry Kane, i Leoni stanno facendo sognare i propri tifosi. Da parte sua la Svezia fa i conti con la grossa occasione sciupata e difende Jimmy Durmaz

MOSCA (Russia) - Queste prime due giornate di Coppa del Mondo non hanno certo lesinato sulle sorprese. In negativo viene naturale pensare all’Argentina, la cui qualificazione è aggrappata a un filo, mentre se c’è una Nazionale che finora ha fatto anche più di quanto ci si potesse aspettare è sicuramente l’Inghilterra. Trascinati dal capocannoniere del Mondiale Harry Kane, i Leoni stanno facendo sognare i propri tifosi e sui social è tutto un proliferare di tweets e memes con lo slogan «It’s coming home», citazione dell’inno nel quale ci
si augurava che il calcio (in questo caso la Coppa del Mondo) tornasse nella sua terra d’origine.

Anche un tifoso d’eccezione come il cantante degli Oasis Liam Gallagher non ha resistito a twittarlo, mentre lo youtuber Chris Dixon ha scritto di essersi tatuato la frase sulla fronte (attendiamo riscontro fotografico).

Per un’Inghilterra che se la gode c’è una Svezia che deve fare i conti con la grossa occasione sciupata lo scorso sabato nel match con la Germania, vinto al 95’ dai tedeschi con la punizione di Kroos. I social hanno eletto a capro espiatorio della sconfitta il centrocampista Jimmy Durmaz, autore del fallo da cui è nato il 2-1. Il calciatore, di origine turca, è stato bombardato su Instagram da messaggi di insulti, alcuni anche di stampo razzista viste le sue origini. Una situazione intollerabile anche per la Federcalcio svedese, che ha realizzato un video diventato virale nel quale lo stesso Durmaz legge il seguente messaggio:

«Essere criticati fa parte dello sport, e va accettato. Ma non posso accettare di essere chiamato terrorista, nè le minacce di morte rivolte alla mia famiglia. Allo stesso tempo voglio ringraziare chi mi è stato vicino. Siamo la Svezia: siamo o non siamo uniti?», è la domanda dello svedese, che si gira poi verso i compagni che in coro urlano: «Vaffa... al razzismo!».

Commenti
 
TOP NEWS Sport
TENNIS
8 ore
Maestoso King Roger: piega Djokovic e vola in semifinale
Il campione renano ha liquidato il serbo con il punteggio di 6-4, 6-3
MOTOMONDIALE
8 ore
«Lorenzo? Triste vederlo in questa situazione»
In molti hanno commentato l'addio dello spagnolo. Marc Marquez: «È una sorpresa, ma ha dimostrato coraggio e personalità». Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati: «Decisione sofferta»
SERIE A
11 ore
CR7 smentisce Sarri: «Non sto bene, sto molto bene...»
L'attaccante della Juve, dal ritiro del Portogallo, manda un messaggio al tecnico: «Vi dico una cosa per tutte le prime pagine dei giornali...»
MOTOMONDIALE
13 ore
L'addio di Lorenzo: «Impossibile trovare ancora le motivazioni»
Jorge Lorenzo ha annunciato il ritiro all'età di 32 anni: «Adoro questo sport, ma adoro vincere. Mi sono reso conto che questo non è più possibile»
MOTOMONDIALE
15 ore
Lorenzo si ritira!
Il 32enne pilota spagnolo, cinque volte campione del mondo (tre nella classe regina), ha annunciato il suo addio al circus
FORMULA 1
17 ore
«La Ferrari bara», Verstappen ingenuo portavoce della Mercedes
Helmut Marko ha provato a chiudere la querelle innescata dall'olandese. «Lui ha esagerato, ma l'indagine è partita dalla Mercedes»
NATIONAL LEAGUE
20 ore
«Non stiamo panicando», a Berna tra preoccupazione e pancia piena
Cosa sta succedendo agli Orsi? Alex Chatelain: «Non c'è un unico aspetto che non va, dobbiamo rimanere positivi»
NATIONAL LEAGUE
23 ore
«L'ultima volta l'Ambrì ci ha ucciso»
Christian Dubé è l'artefice della rinascita del Friborgo: «Ma non ho la bacchetta magica, non c'è alcun segreto»
MOTOGP
1 gior
Soldi e ingegneri per continuare, Rossi tra ambizione e ritiro
Il Dottore non correrà oltre il 2020 se non sarà veloce e... «Continuando così non risolveremo mai i nostri guai»
GLAND
1 gior
«Michael Schumacher è grave», ma Corinna risponde
Botta e risposta tra l'ex manager e la moglie dell'ex campione tedesco
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile