Wawrinka S. (SUI)
1
SIMON G. (FRA)
1
3 set
(6-3 : 6-7 : 5-2)
Wawrinka S. (SUI)
1 - 1
3 set
6-3
6-7
5-2
SIMON G. (FRA)
6-3
6-7
5-2
ATP-S
ANTWERP BELGIUM
Winner plays Sinner.
Ultimo aggiornamento: 18.10.2019 18:29
HCL
16.02.13 - 21:540
Aggiornamento : 27.10.14 - 19:18

Ruggito Lugano, sbranata la capolista

I bianconeri sono passati 3-2 alla Bcf Arena. Il Friborgo primo della classe? Zittito

FRIBORGO – Un Lugano concreto e disposto al sacrificio ha vinto 3-2 a Friborgo, dimostrando di avere tutte le carte in regola per vivere da protagonista il resto della stagione.

La difficile rincorsa al quarto posto della classifica? Passava anche da gare come quella di sabato sera. Dura, complicata, insidiosa, la trasferta della Bcf Arena poteva dare l'esatta idea del valore dei bianconeri. E lo ha fatto.

Contro la prima della classe, una squadra tosta e grintosa, fisica e determinata, contro coloro i quali chiusero anzitempo la loro avventura negli scorsi playoff, i ragazzi di Larry Huras hanno infatti firmato una prestazione convincente. Hanno dimostrato di essere pronti, di aver fatto gli anticorpi, per le battaglie vere, quelle che cominceranno nel giro di un paio di settimane.

L'incontro si è messo immediatamente bene per il Lugano, capace di passare in vantaggio praticamente subito (4'07”) grazie a un guizzo di Schlumpf. La capolista ha incassato il colpo, faticando a imbastire una reazione convincente. Però, spinta da orgoglio e grandi individualità, non ha perso l'occasione per schiacciare i bianconeri, non riuscendo tuttavia a ottenere molto. Non nel primo tempo almeno.

Nel secondo parziale al primo vero affondo gli uomini di Kossmann sono però passati. Merito del neo arrivato Sushinsky, bravo a trovare lo spazio per bucare Flückiger. Il pari non ha in ogni caso sgretolato le convinzioni dei ticinesi i quali, nel giro di settantuno secondi, con il solito Metropolit, hanno rimesso la testa avanti. Attento in difesa e stranamente concreto in attacco, il Lugano ha tenuto a bada il Friborgo riuscendo, prima della seconda sirena, ad allungare ulteriormente con il guerriero Reuille.

Gara chiusa? Magari. I padroni di casa, memori di una stagione da protagonisti, sono infatti tornati sul ghiaccio con più convinzione e cattiveria agonistica rispetto ai primi due tempi. E, con Kwiatkowski (45'39”), hanno alimentato i propri sogni di rimonta. In una sera di scarsa vena offensiva e contro una squadra compatta, il Friborgo non ha in ogni caso più trovato la via del gol. Il Lugano ha così potuto festeggiare i tre punti. Buoni per la classifica e buoni per il morale. I bianconeri stanno studiando per diventare una grande squadra. Alla Bcf Arena hanno superato l'esame più importante...

FRIBORGO – LUGANO 2-3 (0-1, 1-2, 1-0)
Reti: 4'07” Schlumpf  (Simion) 0-1; 21'50” Sushinsky (Schilt) 1-1; 23'01” Metropolit (Ruefenacht) 1-2; 36'59” Reuille (Hirschi) 1-3; 45'39 Kwiatkowski (Sushinsky) 2-3.
LUGANO: Flückiger; Vauclair, Ulmer; Hirschi, Schlumpf; Heikkinen, Nodari; Pivron, Morant; Metropolit, Ruefenacht, Rosa; McLean, Murray, Kostner; Kamber, Reuille, Simion; Conne, Kienzle, Fazzini.
Penalità: 5x2' Friborgo, 6x2' Lugano.
Note: Bcf Arena, 6'700 spettatori. Arbitri: Rochette, Kaderli,Wüst.

Le altre partite della 47esima giornata:
Ambrì - Ginevra dr 6-5
Berna - Bienne 3-0
Kloten - Lakers 12-0
ZSC Lions - Langnau 4-2
Zugo - Davos 6-3

Tutti i risultati nella sezione HOCKEY

SportTio è su Twitter e su Facebook

Commenti
 
TOP NEWS Sport
SCI ALPINO
1 ora

Lara Gut-Behrami al via a Sölden

La gara inaugurale della Coppa del Mondo avrà luogo il prossimo 26 ottobre

SUPER LEAGUE
2 ore

«Clic mentale? Ho visto più sorrisi, ma non c'erano dubbi o divisioni»

Il Lugano di Celestini, reduce dal successo sul campo del Sion, si prepara ad accogliere lo Zurigo: «Hanno un po' i nostri stessi problemi, ma restano pericolosissimi»

SUPER LEAGUE
5 ore

Via al nuovo tour de force bianconero

Domenica (ore 16, a Cornaredo), il Lugano affronterà lo Zurigo. Sarà la prima di sei partite da giocare in 21 giorni

HCL
6 ore

Il Lugano si tiene stretto Alessio Bertaggia

L'attaccante 26enne, definito l’ambasciatore perfetto dell’identità dell’HCL, ha prolungato il suo accordo con i bianconeri fino al 2022

NATIONAL LEAGUE
8 ore

«Faremo di tutto per restare nei piani alti della classifica»

Tim Bozon è carico e non vede l'ora di giocare il derby contro il Losanna: «Non sarà semplice, ma siamo pronti»

HCAP/HCL
11 ore

Trasferte bernesi per Lugano e Ambrì... poi c'è la Coppa

Le due formazioni ticinesi giocheranno due partite a testa lontane dai loro tifosi

HCAP
19 ore

Ambrì, Nordamerica ed emozioni: «Mi piacciono le sfide. Primo gol? Disco in camera»

Joël Neuenschwander, giovane attaccante con alle spalle tre anni oltreoceano, si sta ritagliando un ruolo nello scacchiere di Cereda: «Cerco di ripagarlo ogni giorno. Anthony? Lavora duro ai Rockets»

TORINO
21 ore

Acquafresca, bordate a Constantin: «Un anno a chiedere colloqui senza mai avere risposta»

Desaparecido biancorosso, l'attaccante italiano ha criticato il Sion: «Il comportamento che hanno avuto nei miei confronti è stato incredibile»

PREMIER LEAGUE
23 ore

«Ho sofferto e giocato scalzo, meglio aiutare che avere 10 Ferrari»

Sadio Mané, tra le stelle più brillanti del Liverpool, ha parlato del suo rapporto con il denaro: «Perché dovrei volere 20 orologi? Con quello che guadagno posso aiutare gli altri»

MOTOGP
1 gior

Fame chimica dopo gli eccessi: Marquez drogato (di successi)

I grandi festeggiamenti per l'ottavo titolo mondiale non hanno tolto l'appetito allo spagnolo della Honda: «A Motegi per vincere e lanciare la nuova stagione»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile