Immobili
Veicoli
Germania
Danimarca
15:20
 
Gran Bretagna
Stati Uniti
15:20
 
Germania
Danimarca
15:20
 
Gran Bretagna
Stati Uniti
15:20
 
Freshfocus, archivio
+4
HCL
04.11.21 - 12:010
Aggiornamento : 16:17

Lugano & McSorley: «Squadra in crisi? Testa bassa e... pedalare»

Krister Cantoni si è espresso anche in merito a 6 bianconeri chiamati in Nazionale: «Convocazione meritata pienamente».

la formazione ticinese se la vedrà venerdì alla Cornèr Arena contro lo Zurigo, mentre il giorno seguente sarà di scena a Berna.

LUGANO - Dopo 22 partite di National League il Lugano ha messo in cascina 26 punti e occupa attualmente la nona posizione in classifica. I sottocenerini contano tre lunghezze di ritardo dai cugini dell'Ambrì (29) – i quali sono anche scesi sul ghiaccio una volta in meno – e una di vantaggio rispetto al Berna (25), che deve però recuperare due match.

La truppa di McSorley è reduce da cinque ko nelle ultime sei gare disputate e dopo la brutta eliminazione dalla Champions League – arrivata in casa nell'ultima sfida del girone per mano degli Eisbären Berlino, già eliminati – i ticinesi sono andati in crisi e hanno perso ben sette partite su nove. «Non è mai semplice capire da fuori le dinamiche che esistono in uno spogliatoio», ha analizzato l'ex giocatore bianconero Krister Cantoni. «Il Lugano si è reso protagonista di un avvio di campionato positivo, dopodiché nelle ultime settimane qualcosa è cambiato a causa di tanti piccoli fattori. La squadra è incappata in diversi infortuni – fra cui lo straniero e il portiere – e sono dovuti scendere in pista diversi giovani. Oltre a questo il coach – così come il sistema di gioco – è nuovo e il roster è cambiato molto rispetto allo scorso campionato. In questo contesto non è mai facile trovare l'ossatura della squadra e quando inizia a mancare qualche risultato diventa tutto più difficile. Se si entra in una spirale negativa non è per niente evidente uscirne, nessuno ha la bacchetta magica».

Per vincere ci vuole tempo e la storia insegna che prima di salire sul tetto svizzero con il Davos, Arno Del Curto è dovuto rimanere nei Grigioni per cinque anni. Dal momento che la società ha sottoposto a McSorley un contratto triennale, significa che credeva nel progetto. «I bianconeri erano convinti di poter creare un progetto con lui, per cui è giusto andare avanti insieme. È necessario crederci soprattutto nei momenti negativi, altrimenti non si arriva da nessuna parte. Sono dell'idea che l'aspetto più importante sia continuare a lavorare e lasciare all'ambiente il tempo necessario per esprimersi, ci vuole pazienza. Il campionato è lungo e difficile e prima o poi ogni squadra affronta dei momenti negativi. Conosco una sola soluzione per uscire da situazioni come questa, ovvero testa bassa e pedalare».

Il Lugano non sta ottenendo i risultati auspicati, eppure Fischer ha convocato sei giocatori in Nazionale: Fazzini, Bertaggia, Thürkauf, Riva, Alatalo e Müller. «Non mi sorprende che questi giocatori siano stati convocati, l'hanno meritato pienamente. Per loro sarà sicuramente positivo cambiare aria per un po', così potranno tornare a Lugano carichi e motivati».

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STR (PHILIPP SCHMIDLI)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
adri57 6 mesi fa su tio
"..... convocazione in nazionale meritata pienamente....." Se questi 6, avessero giocato così magistralmente, la squadra, probabilmente, non avrebbe l'attuale posizione di classifica.
Evry 6 mesi fa su tio
@adri57 Condivido pienamente, auguri
sergejville 6 mesi fa su tio
@adri57 bertaggia e riva dovevano stare a casa, infatti vengono da infortuni!!!! Gli altri, meritata la convocazione.
Brontolo pensionato 6 mesi fa su tio
6 bianconeri chiamati in Nazionale. «Se la Convocazione è meritata pienamente, qualche domanda sorge spontaneamente». O i giocatori ci sono e quindi è l'allenatore che non li sa far giocare al meglio. O è il selezionatore della nazionale che li sopravvaluta. Altre opzioni?
Evry 6 mesi fa su tio
@Brontolo pensionato Il Pescatore Dreamer convoca a larga banda senza..... e i nostri meritevoli .... ??? ma per piacere. AUGURI
ISO 37001 6 mesi fa su tio
Non capisco proprio perché si compara McS con Arno del Curto... Prima di arrivare a Davos, AdC aveva poca esperienza in LNA (un paio di stagioni con la Zurigo) ed è poi cresciuto insieme alla squadra. Mcs è stato per più di 10 anni a Ginevra ed è stato ripescato dal Lugano quando era praticamente già in pensione. Si sapeva benissimo che è incapace di offrire un hockey piacevole e appassionante da guardare. E se si vuole pubblico alla Resega, bisogna proporre un bel gioco, i punti non bastano. Se mi interessano solo i punti, li vedo comodamente sul Teletext durante la pubblicità di un bel film.
sergejville 6 mesi fa su tio
@ISO 37001 mah... mcS sa far giocare ad hockey, dai. Arno i suoi migliori anni li ha avuti quando il Roster era fortissimo. Cmq se ti mancano 10 giocatori (ogni partita, 28 su 28, almeno 5 ogni volta...) cosa vuoi costruire? Sei sempre in emergenza e devi arrangiarti come puoi. Altra cosa, HCL 28 partite (coi gicatori contati), HCD (per es.) 19 partite. Insomma, su
uriah heep 6 mesi fa su tio
Mah, io continuo a ripetere che il sistema di gioco che Mc Sorley vuole dare al Lugano non è più al passo coi tempi e non funziona con i giocatori attuali! Auguri 🎁 comunque forza Lugano !!
Frankeat 6 mesi fa su tio
@uriah heep Tu che gioco proporresti?
Meck1970 6 mesi fa su tio
@uriah heep non penso che tutti gli allenatori che arrivano a Lugano sono degli incapaci e non capiscono niente di hockey. Forse ci vuole anche un po' di pazienza e dare il tempo per costruire una buona squadra, 1-2-3 anni.
Mat78 6 mesi fa su tio
@uriah heep Ma per piacere, ogni sistema è efficacie se viene applicato bene e per tutta la partita. Diciamo piuttosto che a Lugano i giocatori sono troppo viziati e se devono uscire dalla loro comfortzone e fare qualcosa fuori dall'ordinario vanno nel pallone o si mettono addirittura di traverso. Sono pagati per giocare a hockey. Che adesso accendano il cervello e tirino fuori gli attributi! E Chiris tiri fuori il pigiama che da quando è arrivato a Lugano sempre essersi trasformato in padre Pio...un po' di sani calci nel sedere ora faranno solo bene, chi non si adegua può andare tranquillamente in tribuna. Sono convinto che appena rientrano Carr e Schlegel la musica cambierà.
cle72 6 mesi fa su tio
@Mat78 Sono anni che dico la stessa cosa. Vedo da esterno essendo tifoso hcap. Ma gli esempi si sprecano, Domenichelli, Arcobello, per citare alcuni nomi, oltre a quelli scritti da te, ma ce ne sono molti altri. A Lugano si guadagna bene, e nessuno dice nulla... Isola felice e prepensionamento d'oro per giocatori furbi. Con la vecchia dirigenza e parlo del papà Geo, non sarebbe mai successo una cosa simile, a pedate li faceva pattinare.
sergejville 6 mesi fa su tio
@Mat78 macché viziati. lo si scriveva anche in autunno del 2018 e... Finale strepitosa. A parte ciô, come si fa a giudicare una squadra che in 28 partite (su 28) ha giocato in emergenza? Cioè dai, togli due portieri, due stranieri e due nazionali ad una qualsiasi squadra (per oltre 1 mese!!!!) e poi se ne riparla. i migliori sono stati per forza spremuti e altri (che arrivano dalla B), Vedova e Stoffel su tutti giocano i powerplay e 15-16' a partita. Per favore, un po' di coerenza.
sergejville 6 mesi fa su tio
@cle72 cià cià... non dare lezioni di... demagogia. Togli conz, ciaccio, fora, hietanen, kozun, zwerger, kostner e bürgler ecc. per 20 partite (su 28, quante ne ha giocate il lugano) e poi se ne riparla!!!! A Lugano si guadaga come altri guadagnano da altre parti. Altro che pedate. Anzi, so io a chi le darei. Di certo non ai giocatori. Ragionare e lasciar perdere di scrivere 'ste superficialità, pf.
cle72 6 mesi fa su tio
@sergejville Rimango della mia idea. Aurelian Marti ha abitato per un breve periodo dove abito io, dico breve perché è scappato da Lugano. Gli ho chiesto come mai se ne andava... Le sue parole a Lugano solo business no sport no valori! Direi emblematiche queste parole. Ribadisco con la dirigenza che ha portato titoli a Lugano, questo non sarebbe successo e parlo di anni, non di questo momento.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
IL SORPASSO...A DUE RUOTE
3 ore
Sempre più Italia contro Giappone
Da Ducati ad Aprilia: il lavoro di sviluppo è immenso e alle Case italiane va data la medaglia per la reattività.
QATAR 2022
7 ore
Italia, zero illusioni: «Nessuna possibilità di andare al Mondiale»
Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha fatto chiarezza: «Ecuador escluso? Ci andrebbe un'altra sudamericana».
TAMPERE & HELSINKI 2022
16 ore
La Svizzera cala il poker: vinta (anche) la battaglia con la Slovacchia
Match intenso, spezzettato e combattuto a Helsinki, dove i rossocrociati hanno firmato la quarta vittoria filata (5-3).
NATIONAL LEAGUE
17 ore
Colpo Ginevra: Linus Omark torna a Les Vernets
L'attaccante svedese - la scorsa stagione al Lulea - ha deciso di onorare il suo contratto con le Aquile.
TAMPERE & HELSINKI 2022
20 ore
L'Italia sogna fino al 59'... poi perde all'overtime
La truppa di Ireland si è inchinata 2-1 alla Francia di Bozon. Nello stesso tempo la Norvegia ha steso l'Austria 5-3.
PROMOTION LEAGUE
22 ore
Breitenrain rinuncia alla Challenge League, assist d'oro al Bellinzona
Problemi di infrastrutture insormontabili: i bernesi dicono no al campionato cadetto
FOTOGALLERY
LUGANO
23 ore
"È qui la Coppa": Cornaredo preso d'assalto
Porte aperte a Cornaredo: tifosi, simpatizzanti e curiosi si sono dati appuntamento per ammirare da vicino il trofeo
IL SORPASSO...A QUATTRO RUOTE
1 gior
Si corre al Montmeló: Mercedes, adesso o mai più...
Quanti i motivi d'interesse in vista della gara di domenica: dal 2017 ha sempre vinto Hamilton...
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
«L’Inter lo scudetto lo ha già perso»
Arno Rossini: «Il Milan? Un pescatore che ha in mano un pesce e che è teso perché sa che non può farselo scappare»
TAMPERE & HELSINKI 2022
1 gior
Tre su tre: la Svizzera non brilla, ma supera il Kazakistan
I rossocrociati, nonostante una prova piuttosto opaca, hanno sconfitto 3-2 i kazaki.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile