Immobili
Veicoli
Verona
2
Bologna
1
fine
(1-1)
Bienne
2
Zurigo
3
fine
(1-0 : 0-1 : 1-1 : 0-0 : 0-1)
Verona
2
Bologna
1
fine
(1-1)
Bienne
2
Zurigo
3
fine
(1-0 : 0-1 : 1-1 : 0-0 : 0-1)
Ti-press (Davide Agosta)
+18
HCAP / HCL
01.10.21 - 22:350
Aggiornamento : 02.10.21 - 00:06

Sgambetto all’Ambrì, Lugano padrone alla Gottardo Arena 

Ambrì: rimonta incompleta, nel derby gode sempre il Lugano

Il Lugano ha vinto 4-3 ai rigori il primo derby disputato alla Gottardo Arena.

di Redazione

AMBRÌ - È stato un duecentoquarantesimo derby speciale quello andato in scena venerdì sera. Non si è trattato solo della prima sfida stagionale tra Ambrì e Lugano, ma anche della prima assoluta nella nuova Gottardo Arena. Lo spettacolo e le reti non sono mancate, e questa sfida ha senza ombra di dubbio meritato il tutto esaurito. A spuntarla al termine di un confronto mozzafiato sono stati i bianconeri che, avanti per 0-2 e 1-3, hanno dovuto andare fino ai rigori per portarsi a casa due punti. Un grande Luca Fazzini è stato determinante.

Dopo un inizio gara marcato da un’altissima - e non sorprendente - intensità, a spuntarla sono stati gli ospiti. Sulla loro prima situazione di superiorità numerica, i giocatori di McSorley si sono portati in vantaggio grazie a un tiro di Riva deviato da Morini (9’23’’, 0-1). L’Ambrì non ha neppure avuto il tempo di rimboccarsi le maniche che è arrivata la seconda rete del Lugano, messa a segno dal TopScorer Luca Fazzini (10’02’’, 0-2). Un uno-due micidiale che ha spianato la via ai bianconeri.

Nel secondo periodo però i biancoblù hanno fatto vedere subito le loro intenzioni di non lasciarsi camminare addosso. Grazie a tre situazioni di powerplay, gli uomini di Luca Cereda hanno accorciato le distanze. Sulla prima Bürgler ha colpito il palo (21’23’’), sulla terza lo ha colpito Hietanen (12’), ma tra queste due è arrivato il gol dell’ex Diego Kostner, servito da dietro la gabbia di Schlegel da McMillan (25’33’’ 1-2). È successo però che, a cinque minuti dalla seconda pausa, la seconda penalità di serata di Grassi ha permesso al Lugano di riprendersi un doppio vantaggio, di nuovo grazie a Fazzini (36’12’’, 1-3). Una rete frustrante per i padroni di casa che sono sembrati superiori e vicini al vantaggio nel periodo centrale.

Grassi si è però fatto perdonare le sue penalità all’inizio dell’ultima frazione. Il compagno di linea di Pestoni e Zwerger ha concluso una bella azione offensiva dei suoi (42’55’’, 2-3). Un inizio di terzo periodo sognato per l’Ambrì, che ha continuato a premere. Un pareggio cercato e meritatamente trovato a dieci minuti dal termine grazie a una conclusione splendida e angolatissima di Zaccheo Dotti che ha sorpreso Schlegel (49’34’’, 3-3). Dal canto loro i sottocenerini non sono stati capaci di sfruttare due situazioni di powerplay, e così la sfida è rimasta su questa situazione di parità fino al 60esimo.

Nei supplementari in tre contro tre, Fazzini ha colpito un palo clamoroso dopo meno di due minuti. Il Lugano ha spinto parecchio, ma alla fine non è bastato per chiuderla: sono stati i rigori a decidere il primo derby stagionale. In questo esercizio i biancoblù sono stati incapaci di trovare la rete, mentre Arcobello e Fazzini non hanno sbagliato, permettendo così agli ospiti di portarsi a casa due punti. Già domani, sabato, all’Ambrì spetterà una lunga trasferta: dovrà tentare di rifarsi sfidando il Ginevra Servette. Gli uomini di McSorley invece ospiteranno il Losanna, che fatica in questo inizio di stagione, per provare ad avvicinarsi alla vetta.

AMBRÌ – LUGANO 3-4 dr (0-2; 1-1; 2-0, 0-0)
Reti: 9’23” Morini (RIva, Stoffel) 0-1, 10’02’’ Fazzini (Arcobello) 0-2, 25’33’’ Kostner (McMillan, Regin) 1-2, 36’12’’ Fazzini (Arcobello, Alatalo) 1-3, 42’55’’ Grassi (Pestoni, Fora) 2-3, 49’33’’ Zaccheo Dotti (Bianchi) 3-3.
Rigori: Kozun: fuori 0-0, Arcobello: gol 0-1, Hietanen: parato 0-1, Fazzini: gol 0-2, Regin: parato 0-2, Walker, fuori 0-2, Bürgler: parato 0-2.
AMBRÌ: Conz; Isacco Dotti, Fora; Fischer, Hietanen; Zaccheo Dotti, Fohrler; Pezzullo, Burren; Kneubuehler, Regin, Kozun; McMillan, Heim, Bürgler; Zwerger, Grassi, Pestoni; Bianchi, Kostner, Trisconi.
LUGANO: Schlegel; Riva, Alatalo; Müller, Chiesa; Guerra, Nodari; Wolf, Vedova; Carr, Arcobello, Fazzini; Morini, Herburger, Boedker; Walker, Thürkauf, Bertaggia; Stoffel, Tschumi, Traber.
Penalità: Ambrì 5x2’; Lugano 4x2’.
Note: Gottardo Arena, 6’775 spettatori (tutto esaurito). Arbitri: Piechaczek, Hebeise, Fuchs, Wolf.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Davide Agosta)
Guarda tutte le 22 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fildefer 3 mesi fa su tio
Dani ha ragione zucchero Fornaciari:il tuo cervello non pesa un chilo
Frankeat 3 mesi fa su tio
Il rigore di Fazzini entrerà nella storia dei derby e verrà ricordato a lungo da parte di tutti quelli che hanno visto la partita.
Giorgio1 3 mesi fa su tio
Dotti cala 2 👎👎
Giorgio1 3 mesi fa su tio
Spaza buasch 😁
Genchi 67 3 mesi fa su tio
@Giorgio1 Visto che sai tutto probabilmente spazza anche la tua fammi di 💩
Genchi 67 3 mesi fa su tio
@Giorgio1 Famiglia
volabas56 3 mesi fa su tio
@Giorgio1 Tu hai un QI sicuramente molto alto
Dani/hcl 3 mesi fa su tio
Cereda…l’allenatore più perdente della storia nei derby!!
Scherpa61 3 mesi fa su tio
@Dani/hcl Tambur
Genchi 67 3 mesi fa su tio
@Dani/hcl Sicuramente sei un genio considerato i commenti,ti ringrazio di cuore
Evry 3 mesi fa su tio
@Dani/hcl cosi ti aspetti... ha la polvere bagnata e le idee asciutte.
cle72 3 mesi fa su tio
@Evry Ma l'avete vista la partita? A parte il primo tempo sbagliato dall Ambri, il resto va dalla nostra parte. Guardate le statistiche. Poi si per i rigori un plauso a voi. Ma parlare di polveri bagnate... Siete solo ad un punto da noi ocio a parlare troppo!!!
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCAP
1 ora
Vittoria in scioltezza per l’Ambrì
La truppa di Cereda ha piegato i Tigers con il punteggio di 4-0.
SERIE A
5 ore
Basta Genoa: Valon Behrami rescinde il suo contratto
Sulle tracce del centrocampista elvetico ci sarebbero diversi club della massima serie italiana.
TENNIS
7 ore
«Djokovic adesso ha un bel problema»
Strade sbarrate per il serbo? Parla Toni Nadal, zio di Rafa.
PECHINO 2022
8 ore
La Svezia convoca ben sette "elvetici"
La nazionale delle Tre Corone ha convocato Tömmernes, Brodin, Djuse, Lander, Klingberg, Krüger e Bromé.
SCI ALPINO
10 ore
Re Odermatt giù dal podio, Kilde "rosicchia" punti
Il norvegese si è imposto davanti a Johan Clarey e a Blaise Giezendanner.
NATIONAL LEAGUE
10 ore
Mano pesante del giudice: Ambühl due turni ai box
L'attaccante del Davos si era reso protagonista di una carica alla testa nei confronti di Dominik Diem.
HCAP/HCL
13 ore
Weekend fondamentale per l'Ambrì, a Lugano arriva l'Orso ferito
I biancoblù dovranno cercare di sfruttare il momento no che stanno attraversando Langnau e Davos
SCI ALPINO
16 ore
Odermatt "the best": sulla Streif può farcela
Il 24enne rossocrociato conduce con 1¦075 punti, 390 lunghezze di vantaggio su Aleksander Kilde (685).
HCAP
1 gior
«Il mercato? Ora il fattore-sicurezza ha assunto un peso maggiore»
Il d.s. biancoblù sulla partenza del giocatore: «Ci dispiace per Cajka, ma per noi Moses è una buona soluzione»
MILANO
1 gior
Come sta veramente Mino Raiola? Il mondo del calcio è in ansia
Secondo la Bild il 54enne sarebbe ricoverato a Milano per una malattia polmonare (non legata al Covid). 
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile