tipress, archivio
L'OSPITE - STEFANO TOGNI
20.08.20 - 12:000
Aggiornamento : 21.08.20 - 03:17

«Purtroppo la Coppa ha avuto vita breve. Lugano? Pelletier ha le idee ben chiare»

Stefano Togni ha anche parlato del futuro capitano bianconero: «Forse l'idea è quella di responsabilizzare un giovane»

«Chiesa? È un professionista e continuerà a dare il suo contributo da vero leader»

La Coppa Svizzera di hockey – tornata attiva nella stagione 2014/2015, dopo più di quarant'anni d'assenza – rimarrà viva soltanto nella prossima edizione. Poi sparirà o vedrà il suo formato totalmente modificato... «Purtroppo questa competizione ha avuto vita breve», ha analizzato l'ex attaccante di Lugano e Ambrì degli anni '90 Stefano Togni. «La Zurigo Assicurazioni non rimarrà in qualità di partner principale e, mancando lo sponsor, diventa difficile mantenere questo torneo. Oltre a ciò Swiss Ice Hockey preferisce concentrarsi maggiormente su campionato e Champions League, così come sulle Olimpiadi del 2022 che sono alle porte. Bisogna comunque accettare questa decisione, anche se dispiace soprattutto per quei giocatori delle leghe inferiori, che potevano misurarsi con un altro livello».

Parlando del Lugano, come hai visto i bianconeri in queste prime uscite? «La truppa di Pelletier ha dimostrato di essere tonica e concreta, anche se le amichevoli pre-campionato bisogna sempre prenderle un po' con le pinze. Ho comunque visto che Serge ha le idee ben chiare su come schierare la squadra e sul sistema di gioco da adottare. Adesso tutti i giocatori sanno esattamente cosa fare sul ghiaccio, ognuno ha il suo ruolo ed è un aspetto molto importante. Il gruppo ha finora realizzato molte reti e per il morale è sicuramente positivo. Mancano ancora due stranieri ma la squadra gira bene».

Come giudichi la scelta di togliere la “fascia” da capitano ad Alessandro Chiesa? «Non è sicuramente una notizia che rallegra il giocatore, ma d'altronde il club ha deciso in questo senso. Chiesa ha dato tutto, è stato un ottimo capitano – sia dentro sia fuori dal ghiaccio – ed essendo un professionista continuerà a dare il suo contributo da vero leader. Sostituto? Magari vorranno premiare Sannitz, che è il più longevo del roster, oppure l'idea è quella di responsabilizzare un giocatore più giovane, che possa essere fondamentale anche per il futuro».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Keystone, archivio
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
magimi63 3 mesi fa su tio
tradotto in Italiano?
Susi Chiappini 3 mesi fa su fb
Ma perché piangete sempre sette voi che dovete fare avanti non gli altri come sempre in utile piangere
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile