TiPress/archivio
NATIONAL LEAGUE
30.07.20 - 08:000
Aggiornamento : 23:01

«Losanna grande occasione, so che ci sarà una concorrenza enorme»

Sempre più forti e competitivi, i vodesi mirano ai piani altissimi dell'hockey rossocrociato. La parola a Mauro Jörg

L'attaccante, passato dai bianconeri al Losanna, sta prendendo confidenza con la nuova realtà: «Conacher? Lo ricordo bene dai tempi del Berna... sarà un valore aggiunto. Lugano? Bei ricordi, anche se non è andata sempre come avrei voluto».

LOSANNA - Passato dal Lugano al Losanna al termine dello scorso campionato - travolto dall'onda Covid e finito senza vincitori né vinti -, Mauro Jörg sta prendendo confidenza in questi mesi con la nuova realtà, dove le ambizioni di certo non mancano e si punta al bersaglio grosso.

Ci sono i mezzi, ci sono le idee, ci sono anche le firme nero su bianco che in queste stagioni hanno via via portato dalle parti della nuova e scintillante Vaudoise Arena elementi come Tobias Stephan, Joël Vermin, Christoph Bertschy, Josh Jooris, Robin Grossmann e Ronalds Kenins... solo per citarne alcuni.

«Ho trovato un ottimo gruppo con tanti giocatori davvero forti: questa è una grande occasione - esordisce l'attaccante 30enne, che con i vodesi si è legato fino al 2022 - So che ci sarà tanta concorrenza, ma credo sia un aspetto positivo per far crescere e tenere sul pezzo tutto il roster. Dovrò essere bravo a ritagliarmi il mio spazio».

Gli ultimi due arrivati, in ordine di tempo, sono gli stranieri Brian Gibbons e Cory Conacher (volto noto e campione svizzero col Berna nel 2016).
«Ricordo bene Conacher dalla sua prima esperienza agli Orsi, era un giocatore eccellente che può fare la differenza ogni partita. Sarà un valore aggiunto. Gibbons dovrà prendere confidenza con l'hockey svizzero, ma ci è stato descritto come un attaccante molto rapido e con una grande visione di gioco».

In attesa di vederli all'opera, il Losanna prosegue la preparazione.
«L'allenamento a secco va avanti senza intoppi. Da giugno ci possiamo allenare anche sul ghiaccio di Yverdon per tre volte alla settimana, ma sono sedute "facoltative". Diciamo che si lavora prevalentemente sulla tecnica individuale. Al momento il nostro gruppo è molto numeroso. Con noi ci sono anche diversi giovani interessanti che stanno facendo un try-out. Contando pure gli Élite siamo circa in 35-40. La società dà importanza a tutti e vuole valutare al meglio ogni elemento».

Proprio sul finire dello scorso campionato - per la precisione a 2 partite dal termine - il Losanna aveva cambiato staff tecnico dando vita a un ribaltone: via coach Peltonen e il ds Jan Alston. Al timone ora ci sono Craig MacTavish (head coach) e John Fust (vice).
«Ci sono stati dei colloqui individuali e l'impressione è molto buona. Fust conosce benissimo l'hockey svizzero, con lui avevo giocato alcune partite ai tempi del Visp nel 2010».

Ultime battute sulla tua partenza da Lugano. Per Jörg, che nei bianconeri aveva già militato in giovane età tra il 2008 e il 2012 prima della partenza verso Rappi e poi Davos, nelle ultime due stagioni ci sono stati degli alti e bassi. I ricordi sono positivi o è mancato qualcosa?
«No, direi che il primo anno è andato bene, mentre il secondo si è fatto complicato anche a causa degli infortuni. Ho dei bei ricordi della squadra e della città, anche se sul ghiaccio non è andata sempre come avrei voluto a livello di "Time on Ice" e contributo».

HOCKEY: Risultati e classifiche

TiPress/archivio
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
NATIONAL LEAGUE
17 min
Covid permettendo, si cercano ritmo e continuità
Tra rinvii e quarantene saranno solo quattro le partite nel weekend, con i biancoblù di Cereda impegnati a Davos.
SUPER LEAGUE
4 ore
Sion ferito ma agguerrito: Lugano, attento
I bianconeri vogliono allungare la loro serie positiva, ma al Tourbillon dovranno sudare.
MOTOGP
12 ore
Calvario Marquez, terzo intervento: «8 ore sotto i ferri»
Il pilota della Honda è stato nuovamente operato a Madrid. I tempi di recupero? C'è chi parla di altri 6 mesi di stop
EUROPA LEAGUE
13 ore
Nsame illude l'YB, poi la Roma cala il tris
I gialloneri - che si giocheranno il pass per i 1/16 contro il Cluj - sono stati sconfitti 3-1 all'Olimpico.
SERIE A
15 ore
«Con la leucemia ho unito tutti, anche chi mi insultava»
Mihajlovic, mister del Bologna: «Sono un soldato, ci ho messo mentalità e voglia di vivere, ma il merito è dei dottori»
MOTOGP
20 ore
«Nessun privilegio per Valentino Rossi»
«Se guidi con noi, saremo noi a decidere le strategie».
ARGENTINA
1 gior
Si era rifiutata di omaggiare Maradona, ora è vittima di minacce
Nessun minuto di silenzio in memoria dell'argentino «per ricordare uno stupratore, pedofilo e molestatore».
L'OSPITE - STEFANO TOGNI
1 gior
«Ambrì? Con la Valascia piena sarebbe stata un'altra storia»
Stefano Togni ha parlato della Coppa Svizzera e del campionato: «Non è bello guardare una classifica così disordinata»
CHAMPIONS LEAGUE
1 gior
Barça e Juve a suon di gol
Blaugrana e bianconeri hanno vissuto una grassa sera europea.
MOTOMONDIALE
1 gior
Marquez: giorni di riflessione
Il pilota della Honda sta decidendo se sottoporsi a un nuovo intervento all'omero destro
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile