Keystone (archivio)
HCL
14.05.20 - 11:510
Aggiornamento : 15.05.20 - 03:31

Il coach del Lugano: «La nostra priorità è un difensore solido. La formula? Orientati sull'1+3»

Il coach bianconero si è espresso in merito al rinnovo contrattuale

Il GM del Lugano Hnat Domenichelli: «Con questo staff tecnico la squadra ha avuto un ruolino di marcia da seconda in classifica»

LUGANO - Era nell'aria, oggi è giunta l'ufficialità: sarà ancora Serge Pelletier il "padrone" dello spogliatoio del Lugano. Il club bianconero, dopo alcune settimane di stallo, ha infatti annunciato di aver rinnovato l'accordo con il 54enne. Quest'ultimo era giunto in riva al Ceresio lo scorso dicembre in sostituzione di Sami Kapanen. Con Serge alla transenna Chiesa e compagni hanno trovato stabilità, centrando la qualificazione ai playoff. Il club ha dunque ritenuto opportuno puntare sulla continuità.

«Sono davvero contento di poter restare a Lugano - le parole di Serge Pelletier - Subentrare a metà stagione non è mai una situazione facile. Ora io e il mio staff tecnico avremo il tempo necessario per gettare le basi in vista di un campionato 2020-21 all'altezza della situazione. Già da parecchie settimane eravamo d'accordo, ma la situazione coronavirus ha giustamente spostato le priorità del club su altre questioni. Quella che ci attende sarà per forza di cose una stagione particolare. Siamo pronti a partire il 18 settembre, ma dovremo anche essere elastici nel caso il via fosse rinviato. Oggi non sappiamo cosa ci attende». 

Vi sono ancora dei tasselli importanti da mettere al loro posto. Su tutti gli stranieri... «La squadra, ovviamente, non è ancora completa. Se a livello di mercato svizzero siamo ben messi, nelle prossime settimane dovremo concentrarci sugli stranieri. In questo senso cerchiamo un difensore solido con un buon tiro e in grado d'impostare il powerplay. Questa è una delle nostre priorità. La formula? Siamo più orientati sull'1+3, ma non è una scelta definitiva. Dipenderà anche dalle occasioni che si presenteranno sul mercato». 

Una certezza già c'è dal mercato stranieri ed è quella di Mark Arcobello: «Nelle prossime settimane mi metterò in contatto con lui. Siamo contenti che abbia scelto di venire a Lugano, negli anni passati ci ha confezionato un paio di dispiaceri, adesso è giunta l'ora che ci faccia qualche piacere... (ride)».

Che hockey t'immagini l'anno prossimo? Il coronavirus andrà a spostare gli equilibri? «È troppo presto per fare delle valutazioni. Prima dovremo vedere tutte le rose al completo e l'evolversi della situazione legata al virus. Nelle prossime settimane potremo farci un'idea più precisa».

Chiusura con il GM del Lugano Hnat Domenichelli: «Con questo staff tecnico la squadra ha avuto un ruolino di marcia da seconda in classifica - le sue parole al nostro portale - Adesso avranno l'opportunità di proseguire il loro lavoro. Al termine della stagione ho parlato subito sia con Serge che con Rob Cookson e Paul Di Pietro, la volontà delle parti è sempre stata quella di proseguire insieme. Prima però di comunicare il rinnovo abbiamo dovuto mettere a posto alcune questioni amministrative». 

Insieme alla notizia del rinnovo di Pelletier, ne è arrivata un'altra molto meno positiva... «Ci dispiace molto per Lajunen, speravamo non dovesse operarsi ma purtroppo l'intervento chirurgico si è rivelato inevitabile. Il mercato? Siamo fermi, in questo momento il CdA mi ha chiesto di aspettare prima di portare avanti altre trattative. Dobbiamo accettare ciò che arriva, non possiamo cambiare il momento. Oggi stiamo vivendo questo periodo storico, ci sono cose molto più importanti di un campionato di hockey. Per questo è giusto andare cauti, prenderemo le giuste decisioni al momento opportuno...».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Keystone (archivio)
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 5 mesi fa su tio
Può starci ...Ma lui deve avere le cosiddette....basta cadaveri , i giovani ci sono !!!!
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
7 ore
«Situazione ridicola, serve un protocollo decente»
Michele Campana, dg del Lugano, si è soffermato sulle quarantene già imposte a molti club e le decisioni del CF
NATIONAL LEAGUE
9 ore
Cinque positivi, pure il Rapperswil in quarantena
Sangallesi fermi fino al 4 novembre.
HCAP
11 ore
«L'Ambrì vuole andare avanti»
Il direttore generale biancoblù ha commentato la decisione presa dal Consiglio federale
BERNA
12 ore
Addio 66%: nessun tifoso nelle piste e negli stadi
Il Consiglio federale ha deciso di vietare gli eventi sportivi con oltre 50 persone
HCAP
12 ore
L'Ambrì perde Müller
Il centro classe '94 è alle prese con un infortunio al ginocchio destro
MILANO
16 ore
Federica Pellegrini fa marcia indietro
La nuotatrice italiana, positiva al coronavirus, negli scorsi giorni aveva lasciato pensare a un addio alle competizioni
SUPER LEAGUE
20 ore
Bottani positivo al coronavirus
Il giocatore del Lugano si è sottoposto al test dopo la comparsa dei sintomi
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
21 ore
Per alleviare le sofferenze di Renzetti e per... la gloria
Arno Rossini: «Per la prima volta il Lugano ha 17-18 giocatori veri».
HCAP
1 gior
Nättinen show, l'Ambrì divora i Lions
I leventinesi, trascinati dal finnico, brillano e ritrovano il sorriso anche in campionato: Zurigo battuto 5-2.
AMBRÌ
1 gior
«L’esposizione bovina non sullo stesso piano di una finale di Champions»
Filippo Lombardi: «Pronti ad accettare un deficit ma non a mettere in pericolo l’esistenza stessa di una società».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile