Keystone/archivio
MONDIALI 2020
21.03.20 - 17:300
Aggiornamento : 21:59

«La motivazione era immensa, ma lo sport deve farsi da parte»

La rassegna iridata è stata annullata. Patrick Fischer: «L'essenziale, in questi momenti, è il bene della popolazione»

Anche Lars Weibel, direttore delle squadre Nazionali, ha commentato la decisione della IIHF: «È un duro colpo, ma non era possibile giocare questi Mondiali»

ZURIGO - Il campionato del mondo era una sicurezza per gli appassionati, un appuntamento fisso che rarissimamente, nella storia, non è andato in scena. Dal 1930, quando prese la sua cadenza annuale, la competizione non si è disputata solo in dieci occasioni. Sette, dal 1940 al 1946, a causa della Seconda guerra mondiale. Tre, in tempi più recenti (1980, 1984 e 1988), con una motivazione “sportiva”: la concomitanza con i Giochi invernali.

Oggi, a causa dell’emergenza coronavirus, la IIHF è stata suo malgrado costretta ad annullare ufficialmente i Mondiali 2020, che si sarebbero dovuti disputare a Losanna e Zurigo. Un vero peccato, ma una scelta inevitabile. 

«Si tratta di una situazione straordinaria, che richiede misure altrettanto forti e incisive - esordisce Patrick Fischer, head coach della Nazionale Svizzera - L'essenziale, in questi momenti, è il bene della popolazione: lo sport deve farsi da parte. Mi auguro che tutti diano una grande prova di solidarietà, per uscire da questa situazione». La speranza del coach è che i Mondiali possano essere recuperati in Svizzera il prossimo anno, «con il prezioso supporto dei nostri fan».

Sulla stessa linea di pensiero Lars Weibel, direttore delle squadre Nazionali: «Abbiamo lavorato con un'immensa motivazione per organizzare questo Mondiale, vederlo cancellato è un duro colpo, ma non era possibile giocare questi Mondiali. La salute della popolazione ha però la massima priorità: la speranza è che tutti insieme si possa superare rapidamente questa emergenza».

Ovviamente, oltre alla kermesse iridata, sono annullate anche tutte le partite amichevoli che avrebbero dovuto preparare la nostra Nazionale alla rassegna iridata.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 1 anno fa su tio
Pensiamo ad altro , molto meglio ora
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
IL SORPASSO A… DUE RUOTE
1 ora
Chi dorme non piglia pesci: Suzuki, com’è lontana la festa mondiale
Sonno-Suzuki, mentre la KTM fa incetta di dirigenti
SWISS LEAGUE
4 ore
Olten, semaforo verde: verso una NL a 14 squadre?
Il dossier dei solettesi soddisfa i requisiti necessari.
NATIONAL LEAGUE
8 ore
Magic moment Rappi: «Piedi per terra, ma...»
Il Rapperswil di Profico, atteso dai match con Ginevra e Friborgo, è la grande sorpresa di questa prima metà stagione.
FCL
18 ore
Lugano ribaltato, l'YB vince in rimonta
Gli uomini di Croci-Torti, avanti al 27' con Lovric, sono stati sconfitti 3-1 a Berna.
IL SORPASSO...A QUATTRO RUOTE
19 ore
La novità Jeddah sarà decisiva? No, meglio Abu Dhabi...
In Arabia Saudita, domenica, Max avrà il primo match-ball della sua vita a disposizione per diventare campione.
TENNIS
23 ore
Ricatto? L'Australia non ci sta e replica a Srdjan Djokovic
Il ministro dello sport dello stato di Victoria Martin Pakula ha voluto rispondere alle recenti parole del padre di Nole
HCL
1 gior
Rinnovo importante: Elia Riva resta a Lugano
Il difensore ha messo la firma su un contratto di due stagioni: resterà alla Cornèr Arena almeno fino al 2024.
HCAP/HCL
1 gior
Fora e Bertaggia verso Davos e Ginevra
Il difensore biancoblù e l'attaccante bianconero dovrebbero continuare la loro carriera oltre Gottardo.
PARIGI
1 gior
«Scandalo Messi? No, ma chiedete in giro chi sono Lewandowski e Jorginho»
«Jorginho? Forse il Pallone d’Oro gli è sfuggito per il rigore fallito contro la Svizzera»
SUPER LEAGUE
1 gior
A Berna senza paura: Lugano, sognare (e gufare) non è proibito
Il Lugano è in serie positiva, lo Young Boys sta faticando; a Berna la sfida è aperta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile