keystone-sda.ch/ (Marcel Kusch)
+ 2
NAZIONALE
11.11.19 - 07:000
Aggiornamento : 12:48

La giovane Nazionale stupisce: due punti totali per Bertaggia e Fazzini

I rossocrociati hanno conquistato la Deutschland Cup davanti alla Germania

KREFELD (Germania) - Nella giornata di ieri - domenica 10 novembre - la Nazionale Svizzera di Patrick Fischer ha conquistato la Deutschland Cup.

La selezione rossocrociata – per la terza volta sul gradino più alto del podio, dopo le edizioni del 2001 e del 2007 – si è resa protagonista di un torneo davvero positivo e alla fine ha chiuso con 6 punti in classifica, davanti a Germania (5), Russia (4) e Slovacchia (3).

Si è trattato di un test davvero positivo per i giovani elvetici chiamati in causa, fra cui ricordiamo figuravano anche i ticinesi Bertaggia, Fazzini, Simion e Fuchs, così come il biancoblù Müller. I due attaccanti del Lugano hanno messo a referto due punti a testa in tre partite (due gol per Bertaggia, una rete e un assist per Fazzini), mentre Fuchs è finito per ben tre volte sul foglio arbitrale (un gol e due passaggi vincenti per lui). Dal canto loro Simion e Müller non hanno colto punti personali, ma sono scesi entrambi sul ghiaccio molto tonici, contribuendo anche loro sensibilmente alla vittoria finale. Ricordiamo che Fazzini e Fuchs sono stati schierati costantemente in prima linea a fianco dell'attaccante dello Zurigo Suter, Top Scorer del torneo con 7 punti (tre reti e quattro assist). Da segnalare inoltre le ottime prove dei cinque esordienti: Moy (4 punti totali), Egli, Le Coultre, Nyffeler e Maillard.

Per la cronaca nella giornata di ieri la Svizzera è caduta ai rigori contro la Russia (3-4) nell'ultimo impegno della competizione, ma ha potuto approfittare della battuta d'arresto della Germania all'overtime. I padroni di casa – che vincevano 2-1 fino al 56' – sono infatti caduti nel finale contro la Slovacchia (2-3), permettendo così alla truppa di Fischer di salire sul gradino più alto del podio e di centrare così un successo che mancava dal lontano 2007.

keystone-sda.ch/ (Marcel Kusch)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
sergejville 2 mesi fa su tio
Una Svizzera 2 di qualità. 10 anni fa era impensabile poter schierare una nazionale senza i 15 migliori ed essere competitiva.
Evry 2 mesi fa su tio
Bravissimi e complimenti a Bertaggia e Fazzini, all'allenatore resta solo da prenderne atto rispettare finalmente i giovani, grazie
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
NATIONAL LEAGUE
1 ora
Colpo Bienne: ecco Rantakari
Il difensore finlandese è stato prestato dal Davos ai Seelanders per sostituire Salmela, il quale si è fratturato uno zigomo
NATIONAL LEAGUE
2 ore
In palio punti d’oro, Lugano e Ambrì riprendono la caccia
Con la bagarre playoff sempre accesissima, le ticinesi tornano subito in pista dopo i duelli del weekend. I bianconeri ospitano il Rappi, i biancoblù vanno a Bienne
TENNIS
5 ore
Wawrinka fa sua la battaglia di tre ore
L'elvetico ha sconfitto Dzumhur con il punteggio di 7-5, 6-7, 6-4, 6-4
TENNIS
6 ore
Belinda non stecca e passa il turno
La sangallese ha superato la Schmiedlova 6-3, 7-5
VIDEO
TENNIS
14 ore
«Sbucciami la banana!»... ma la raccattapalle dice di "no"
Elliot Benchetrit si è reso protagonista di una richiesta tutta particolare in occasione del match contro il kazako Popko
SUPER LEAGUE
14 ore
Super League da 10 a 12 squadre? I club sono favorevoli
A metà marzo un'assemblea generale straordinaria si esprimerà sul possibile cambiamento
SUPER LEAGUE
16 ore
«A Lugano ho lasciato un pezzo del mio cuore»
Carlinhos Junior ha salutato i bianconeri dopo due anni e mezzo per trasferirsi in Asia: «Desideravo vivere una nuova avventura e adoro la cultura giapponese»
SUPER LEAGUE
18 ore
Renzetti arrabbiato e deluso: «Junior? C’è un danno economico, non è uno scherzo»
Il presidente del Lugano ha commentato la partenza - verso il Giappone - dell'attaccante brasiliano: «Sono molto dispiaciuto per tanti motivi, non posso negarlo»
MERCATO
19 ore
Addio Lugano, Junior va in Giappone
L'attaccante brasiliano si è accordato con i giapponesi dello Shimizu S-Pulse
TENNIS
21 ore
900 vittorie: Nole raggiunge Roger e gli altri "mostri" sacri: «È solo l'inizio»
Il campione serbo, che ha faticato più del previsto contro Struff, ha ironizzato a proposito del traguardo raggiunto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile