keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
+5
HCL
12.10.19 - 22:090
Aggiornamento : 13.10.19 - 14:23

Il Lugano non si accende e viene sgambettato dalla cenerentola Friborgo

I bianconeri si sono fatti sorprendere alla Cornér Arena dall’ultima in classifica. 4-1 il risultato con doppietta di Gunderson

LUGANO - Si arresta la corsa del Lugano. I ragazzi di Kapanen, reduci da otto risultati utili consecutivi, sono stati superati per 4-1 dal Friborgo. I bianconeri, in svantaggio già nel primo tempo, non sono riusciti a rispondere alle reti di un Friborgo guidato da un ispirato Gunderson (doppietta) e hanno così dovuto capitolare al cospetto dell’ultima forza del nostro campionato. Chiesa e compagni torneranno in pista già domani pomeriggio, quando è in programma la sfida contro il Losanna nella nuovissima Vaduoise Arena.

Ad inizio gara sono stati i friborghesi a rendersi pericolosi. Le occasioni di Kamerzin e Stadler sono state però abilmente fermate da un attento Zurkirchen. La risposta dei ticinesi non si è fatta attendere con Suri e Bertaggia che hanno impensierito Waeber. A sbloccare la contesa ci ha pensato però Lhotak che al 7’14’’ ha infilato il primo gol della serata. La reazione dei padroni di casa si è fatta attendere fino al 17’ quando un tiro di Romanenghi deviato da Rossi ha riportato la gara in parità. I dragoni sono però riusciti a 45’’ dalla sirena a trovare il nuovo vantaggio con Gunderson che ha mandato tutti alla prima pausa sul 2-1.

I padroni di casa sono tornati in pista con un atteggiamento più propositivo e hanno impegnato a più riprese, senza però rendersi mai davvero pericolosi, la difesa ospite. A gonfiare ancora la rete sono stati ancora gli ospiti con Gunderson (doppietta per lui) che in powerplay ha trafitto Zurkirchen al 32’23’’. Brodin e compagni si sono fatti preferire anche nei minuti finali del periodo centrale e si è così andati alla pausa sul 3-1.

Nei primi minuti del terzo tempo i sottocenerini hanno faticato a rendersi pericolosi sul fronte offensivo. Il cronometro è così corso rapido e senza molte interruzioni fino ai minuti finali di gara quando Klasen e soci hanno provato ad alzare il ritmo per accorciare le distanze. Gli sforzi dei ticinesi non sono stati premiati e Stalberg a porta vuota ha chiuso la contesa infilando al 58’56’’ il definitivo 4-1.

LUGANO - FRIBORGO 1-4 (1-2, 0-1, 0-1)

Reti: 7’14’’ (Stalder, Desharnais) 0-1; 17’02’’ Romanenghi 1-1; 19’15’’ Gunderson 1-2; 32’23’’ Gunderson (Mottet) 1-3; 58’56’’ Stalberg 1-4

LUGANO: Zurkirchen; Chorney, Ohtamaa; Jecker, Chiesa; Wellinger, Loeffel; Riva; Klasen, Lajunen, Zangger; Bertaggia, Sannitz, Bürgler; Suri, Romanenghi, Fazzini; Lammer, Haussener, Jörg; Vedova.

Penalità: HCL 3x2’ HCFG 3x2’

Note: Cornér Arena 6'039 spettatori. Arbitri: Salonen, Fluri, Gnemmi, Cattaneo.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
7 ore
«Non ci fermeremo in caso di contagio»
Chase Carey ha spiegato le linee guida in vista della partenza della Formula 1 prevista per il 5 luglio
SUPER LEAGUE
10 ore
Il Sion non ci sta: i vallesani vogliono impedire la ripresa
Christian Constantin ha chiesto alla COMCO di aprire un'inchiesta contro la SFL per abuso di posizione dominante
CHAMPIONS LEAGUE
13 ore
Gasperini e le confessioni shock: il Valencia si rivolge all'UEFA
Il Valencia, dopo le dichiarazioni del tecnico («Il giorno prima della partita stavo male») vuole l'intervento dell'UEFA
SUPER LEAGUE
15 ore
Tramezzani-Sion: è fatta
Firmato un accordo valido fino al termine della corrente stagione
SUPER LEAGUE
19 ore
Missione salvezza: «Così ci sarà vera competizione»
Il dado è tratto: nel weekend del 19-21 giugno riparte la Super League. Rapp: «Giochiamo, caldo e orari non preoccupano»
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
23 ore
L’Icardi scontato e le vetrine di Wanda Nara
50 milioni (più bonus): poco o tanto per l’attaccante argentino?
LIGUE 1
1 gior
«Ridurmi il salario del 30%? Sono un padre di famiglia»
Dimitri Payet guadagna 500'000 euro al mese: «Come tutti ho degli impegni da onorare, la mia posizione era già chiara»
TENNIS
1 gior
«Federer o Nadal? Il più forte è chiaramente Djokovic»
«Pagherei il biglietto per guardare Roger, che ha più classe, e poi Rafa, ma Nole è un fenomeno su tutte le superfici»
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
1 gior
«Spettatori importantissimi ma non indispensabili»
Zurigo, Zugo, Davos, Ginevra e Bienne ai nastri di partenza di una competizione incerta.
SUPER LEAGUE
1 gior
Covid-19, il Sion si allena senza il mister
Ricardo Dionisio Pereira, tecnico dei vallesani, è uno dei 5 elementi entrati in contatto con il coronavirus
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile