Davos
0
Lugano
0
1. tempo
(0-0)
Ginevra
0
Lakers
0
1. tempo
(0-0)
La Chaux de Fonds
0
Visp
0
1. tempo
(0-0)
GCK Lions
Kloten
20:00
 
Sierre
Ajoie
20:00
 
Turgovia
Zugo Academy
20:00
 
Winterthur
Ticino Rockets
20:00
 
Davos
LNA
0 - 0
1. tempo
0-0
Lugano
0-0
Ultimo aggiornamento: 19.11.2019 19:46
Ginevra
LNA
0 - 0
1. tempo
0-0
Lakers
0-0
Ultimo aggiornamento: 19.11.2019 19:46
La Chaux de Fonds
LNB
0 - 0
1. tempo
0-0
Visp
0-0
Ultimo aggiornamento: 19.11.2019 19:46
GCK Lions
LNB
0 - 0
20:00
Kloten
Ultimo aggiornamento: 19.11.2019 19:46
Sierre
LNB
0 - 0
20:00
Ajoie
Ultimo aggiornamento: 19.11.2019 19:46
Turgovia
LNB
0 - 0
20:00
Zugo Academy
Ultimo aggiornamento: 19.11.2019 19:46
Winterthur
LNB
0 - 0
20:00
Ticino Rockets
Ultimo aggiornamento: 19.11.2019 19:46
Keystone, archivio
UN DISCO PER L'ESTATE
30.07.19 - 07:000
Aggiornamento : 02.09.19 - 18:09

Stacy e quella dedica da Rappi: «Gli eroi non muoiono mai»

Otto volte capocannoniere su nove stagioni: Roest è stato simbolo e idolo della squadra sangallese 

UN DISCO PER L'ESTATE

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

RAPPERSWIL - Nove stagioni disputate in riva al lago. Otto volte capocannoniere della squadra. 479 partite con la maglia del Rapperswil condite con la bellezza di 496 punti (149 reti). Non sorprende quindi che Stacy Roest sia diventato un simbolo dei sangallesi e un idolo della tifoseria locale. 

Nato a Lethbridge, la quarta città dell’Alberta, nel 1974, Roest esordisce nelle leghe giovanili canadesi con la maglia dei Medicine Hat Tigers a soli 16 anni. In WHL disputa cinque ottime stagioni, mettendo a referto 466 punti in 324 match, ma questo non gli basta per destare l’interesse delle franchigie di NHL. Il giovane Stacy non viene infatti draftato. Ma non molla. Firma un contratto da free agent con l’organizzazione dei Detroit Red Wings e si fa le ossa in AHL. Nelle minors accumula quasi 250 partite (condite da 218 punti), prima di ricevere la chiamata tanto agognata. Quella della NHL, in cui esordisce nella stagione 1998/99. Dopo i due anni in chiaro-scuro ai Minnesota Wild – il trasferimento era avvenuto a seguito dell’Expansion Draft del 2000 – e il successivo ritorno (infelice) a Detroit, dove gioca praticamente sempre nel farm-team, Roest decide di tentare l’avventura europea. E firma per il Rapperswil. 

In Svizzera Stacy ritrova la voglia di giocare. E diventa un giocatore dominante. La sua tecnica sopraffina e la sua intelligenza gli permettono di diventare un punto di riferimento per i compagni ai quali regala (spesso) assist al bacio. Roest diventa un idolo. Un giocatore simbolo del Rapperswil. Per 9 stagioni trascina la squadra. Fino all’addio nel 2012, quando a 38 anni decide di appendere i pattini al chiodo. Tornerà al vecchio Lido tre anni dopo per festeggiare il 70esimo del club. In questa occasione verrà salutato da una coreografia mozzafiato a lui dedicata. Perché Roest è rimasto nel cuore di tutti i tifosi. Ma non solo. Anche la società gli rivolge parole al miele sui social: «Gli eroi non muoiono mai». E lui, per i sangallesi, eroe lo è stato per davvero.

Clicca qui per leggere gli articoli precedenti di "Un Disco per l'estate".

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
MOTOGP
32 min
Alex Marquez, debutto col botto: primi giri e caduta
È iniziata con una scivolata nei test di Valencia l'avventura del 23enne spagnolo con la Honda
SERIE A
4 ore
«Penso che De Ligt si sia pentito della Juve»
Patrick Kluivert, attuale responsabile del settore giovanile del Barcellona, è tornato sulla scelta del difensore: «La vita è questa, si prendono decisioni giuste e sbagliate»
MADRID
6 ore
Il ritorno di Luis Enrique: dopo il dramma si riprende il timone della Spagna
Il 49enne, dopo aver lasciato la panchina per stare vicino alla figlia, torna al suo posto e guiderà le Furie Rosse ad Euro 2020
NATIONAL LEAGUE
7 ore
«Zugo, Losanna, Zurigo, Berna, Lugano e Bienne più ricchi»
Spinto da stranieri ispiratissimi, il Davos sta volando. Raeto Raffainer: «Non siamo fenomeni. Se giochiamo all'80% non vinciamo»
NATIONAL LEAGUE
10 ore
«C'era un po' di timore, ora tanto entusiasmo. Wingels & Co? Come locomotive»
Il nuovo Ginevra targato Emond-Cadieux si trova nei piani alti. L'ex coach dei razzi: «Siamo all’inizio di un nuovo ciclo, il lavoro sta dando i suoi frutti. Lugano? Fa fatica, ma il potenziale c'è»
HCL
12 ore
Sul ghiaccio di Davos il Lugano è chiamato al riscatto
La truppa di Kapanen farà visita alla compagine grigionese dopo aver perso cinque partite consecutive
NAZIONALE
21 ore
La Svizzera vince senza sudare, l'Europeo è realtà
Imponendosi 6-1 a Gibilterra, la truppa di Vlado Petkovic ha staccato il pass - da prima del girone - per Euro 2020
MOTOGP
22 ore
Da fenomeno a peso: Yamaha ostaggio di Valentino Rossi
Il Dottore non deciderà fino all'estate se continuare oltre il 2020. E fino ad allora la casa giapponese non potrà scegliere liberamente i piloti del futuro
MOTOGP
1 gior
Marquez + Marquez: la Honda ufficializza la coppia
Nella prossima stagione Marc e Alex – che sostituirà Jorge Lorenzo - correranno nella stessa squadra
HCL
1 gior
Vicky Mantegazza ci mette la faccia: “Vi chiedo scusa, ma sosteneteci”
La presidente del Lugano ha ammesso i problemi e chiesto ai tifosi di rimanere vicini alla squadra
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile