TiPress
+ 6
HCAP
24.04.19 - 23:260
Aggiornamento : 25.04.19 - 16:34

D’Agostini, Hofer, Ngoy, Fohrler & Co: rinnovi e innesti… parla Duca

Il ds dell’Ambrì si è espresso su tutte le operazioni di mercato: «Matt sa essere determinante. Ngoy dà stabilità. Hofer è cresciuto e può farlo ancora. Dal Pian versatile...». Leggi tutti i commenti

AMBRÌ - A poco più di un mese dalla fine della propria stagione, entusiasmante, estremamente positiva e al di sopra delle aspettative grazie a scelte azzeccate e duro lavoro, l'Ambrì si è scatenato sul fronte mercato ufficializzando in un sol colpo 9 importanti operazioni che disegnano il volto della squadra del futuro. Rinnovi per D'Agostini, Ngoy, Hofer, Mazzolini, Incir, Moor e Goi. Ingaggiati Fohrler e Dal Pian.

Paolo Duca, ds dei biancoblù, si è espresso sui numerosi movimenti di mercato. «Vogliamo continuare a crescere come gruppo, con queste operazioni puntiamo anche sulla continuità e la stabilità. Siamo convinti che tutti i giocatori con cui abbiamo rinnovato ci daranno una mano anche in futuro, così come i nuovi arrivi. Tutte queste scelte sono in linea con la strategia che abbiamo intrapreso due anni fa all'inizio del nuovo corso».

Passando ai singoli, il Direttore Sportivo ha commentato brevemente ogni operazione:

Michael Ngoy (rinnovo annuale) - «È un giocatore che si è ampiamente meritato questo rinnovo. Michaël ha sposato fin dall'inizio la nostra strategia e rema sempre nella giusta direzione. È un ottimo esempio per tutti i suoi compagni e un punto di riferimento per la nostra difesa. Dà stabilità ed è perfettamente integrato nel mondo biancoblù».

Matt D'Agostini (rinnovo annuale) - «Conosciamo esattamente le sue qualità e la sua importanza all'interno dello spogliatoio. Quando sta bene è un grande giocatore e sa essere determinante. Quest'anno è stato a lungo frenato da problemi fisici (frattura a una vertebra, ndr). È stato fermo per due mesi e ha avuto bisogno di tempo per riprendersi, ma malgrado questo ha saputo darci una mano. Ora gli abbiamo chiesto di fare la preparazione estiva con noi in Ticino e ha accettato: questo è un segnale di quando ci tenesse a rimanere. È disposto a fare tutto il possibile per avere una bella stagione ad Ambrì e tornare dominante. Anche per questo abbiamo deciso di rinnovargli la fiducia».

Fabio Hofer (rinnovo annuale) - «Scommessa vinta? Proprio così. All’inizio sapevamo che avrebbe avuto bisogno di un po' di tempo per adattarsi alla velocità del nostro campionato in termini di esecuzione. Una volta prese le misure ha continuato a crescere e fatto molto bene sia in powerplay che in 5c5. Sono convinto che ha ancora margini di miglioramento. Detto questo è un altro elemento che si è calato perfettamente nella realtà di Ambrì. L'attivazione della sua clausola per noi era scontata».

Tommaso Goi (rinnovo annuale), Elia Mazzolini e Patrick Incir (biennale) - «Tre grandi lavoratori. Mazzolini e Incir sono più giovani, Goi invece ha 29 anni, ma sono ancora tutti "giovani" a livello di National League. Possono maturare altra esperienza. Sono convinto che anche Tommaso abbia ancora nelle sue corde numeri che non abbiamo ancora visto. Tutti e tre conoscono bene il sistema di Cereda e sanno lavorare con i nostri principi, divenuti ormai anche per loro degli automatismi».

Misha Moor (rinnovo annuale) - «È un giovane che ha il potenziale per giocare in National League, ma tutto dipende dalla determinazione che metterà in pista per guadagnarsi il suo spazio. Un buon esempio da seguire è quello di Isacco Dotti, arrivato dai Rockets e capace di portare via il posto a qualcun'altro giocando alla grande. I posti sono lì “da prendere”: questo vale anche per Misha».

Giacomo Dal Pian, in arrivo dal Langenthal (contratto annuale, più opzione) - «Lo conosciamo già, l'avevamo già avuto con noi in passato tramite Licenza B e Luca lo ha allenato anche ai Rockets. È un giocatore intelligente e versatile, ha un buon pattinaggio e può giostrare sia centro che ala. Ha avuto forse una maturazione un po' più lenta rispetto ad altri, ma ha saputo ritagliarsi un ruolo centrale al Langenthal. Ha bisogno di un'opportunità: sono convinto che abbia le caratteristiche per imporsi anche in NL e guadagnarsi un ruolo da titolare».

Tobias Fohrler, in arrivo dall'EVZ Academy (contratto biennale, più opzione) - «Nuova scommessa? È un difensore roccioso ma pure mobile. Ha la giusta dose di cattiveria agonistica e competitività. Aveva avuto una buona parentesi in NL con lo Zugo di Kreis, dopodiché nella scorsa stagione si è ritrovato ai margini con l'avvento di Tangnes. Ora era determinato per fare un cambiamento e noi siamo convinti che le sue caratteristiche possano sposarsi con la nostra filosofia», conclude Paolo Duca.

 

Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SERIE A
7 ore

Il guerriero Sinisa ottiene un punto

Nella prima di Serie A il Bologna ha pareggiato a Verona. Successi esterni per Atalanta, Lazio e Brescia. Torino avanti contro il Sassuolo e bel 3-3 tra Roma e Genoa

MOTOGP
10 ore

Fiamme, paura e... sollievo: «Dovizioso ha perso la memoria»

Il pilota italiano ha superato senza troppi problemi l'incidente di Silverstone

SERIE A
10 ore

Il Milan comincia con uno schiaffo

Poco ispirati e in difficoltà sul piano fisico, nella prima di campionato i rossoneri sono stati battuti 1-0 dall'Udinese

SUPER LEAGUE
12 ore

Il Lugano dura un tempo, poi è triplo ribaltone del San Gallo

Avanti 0-1 al 45', dopo essere rimasti in dieci i bianconeri sono stati ripresi e superati dai biancoverdi, alla fine impostisi 3-2. Vittorie per Sion e Servette

HCL
14 ore

Lugano ancora in difficoltà: ne prende altre cinque

Seconda - netta - sconfitta consecutiva dei bianconeri nella Venosta Cup. L'Ingolstadt di Doug Shedden si è imposto 5-1

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile