+16
NATIONAL LEAGUE
26.02.19 - 14:320
Aggiornamento : 19:54

«Lo 0-7 con il Lugano? Uno schiaffo che... non vale. Con l'Ambrì abbiamo sempre perso»

Losanna (quasi) qualificato e appagato? Per nulla. Nodari: «Vogliamo chiudere tra le prime quattro e, così, giocare in casa gara-1 dei quarti»

LOSANNA - Ne prende sette dal balbettante Lugano e poi, tre giorni dopo, sullo stesso ghiaccio, ne dà cinque (a due) allo Zugo. Insomma, qual è il vero Losanna? Ma in fondo gli alti e bassi vodesi non dovrebbero sorprendere: per gran parte della stagione i Leoni hanno infatti alternato ottime prestazioni - e successi - a passaggi a vuoto. Questo fino a metà dello scorso mese. Dopodiché l'accelerata è stata netta. Nelle ultime quindici uscite i biancorossi sono infatti stati quelli che - insieme con il Berna - hanno ottenuto più vittorie (10) e punti (30). Questo rendimento ha permesso loro di staccarsi definitivamente dalla zona calda della classifica e di guadagnare in anticipo la pur non ancora aritmetica qualificazione ai playoff.

«Ma non per questo tireremo i remi in barca o faremo qualche conto - è intervenuto Matteo Nodari - abbiamo quattro partite da giocare. Proveremo a vincerle tutte».

Così da evitare sorprese?
«L'obiettivo è chiudere tra le prime quattro della graduatoria e guadagnare il diritto di giocare gara-1 dei quarti in casa».

È qualcosa che fa la differenza?
«Con la nostra pista, con il nostro pubblico, sicuramente sì».

Visti i recenti risultati, il traguardo sembra alla portata.
«A lungo siamo stati incostanti. Poi però, con il passare delle settimane, abbiamo imparato a interpretare sempre meglio il sistema di gioco. Ad applicarci. E i numeri ci hanno premiato».

Recente è però anche la scoppola subita contro il Lugano.
«Lo 0-7? Ma quello non vale, non fa testo».

Immaginiamo abbiate detto così anche a coach Peltonen dopo il match...
«No di certo. La verità è in ogni caso che quella sconfitta ci ha fatto bene. E per certi versi era attesa. Era da un po' che non stavamo giocando al meglio, ma continuavamo a vincere. In una sera le abbiamo pagate tutte. È stato un bello schiaffo. Che ci ha fatto crescere».

Prossimo avversario, l'Ambrì.
«Una squadra complicata da affrontare, che ha nel fore-check uno dei suoi punti di forza. Con loro in stagione abbiamo sempre perso, anche quando non avremmo meritato. È infatti capitato di dominare e di non riuscire a segnare. Speriamo ovviamente non accada questa volta».

HOCKEY: Risultati e classifiche

KEYSTONE/KPINL KPAPA KPPA (MARTIAL TREZZINI)
Guarda tutte le 20 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 1 anno fa su tio
la serie di vittorie dell'Ambrì non lascia presagire nulla di buono...
sergejville 1 anno fa su tio
Bravo Matteo. Giocatore correttissimo. Una bella carriera tra Lugano e Losanna.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCAP
5 ore
L'Ambrì abbraccia Nättinen: «Scommessa interessante»
Il ds biancoblù Paolo Duca: «È giovane e affamato. Mi auguro che riesca a esprimere tutto il suo potenziale»
FOOTBALL AMERICANO
6 ore
Razzismo & Usa: i Redskins devono cambiare nome
Sponsor e aziende spingono: la parola "Redskins" è considerata offensiva nei confronti degli indiani d'America
HCL
7 ore
L’HCL per la tutela e la difesa degli animali
Loeffel: «Spero fortemente che i nostri tifosi prendano contatto con i responsabili dell’ATDA per l’adozione di Blacky»
HCAP
9 ore
Colpo Ambrì: il nuovo straniero è Julius Nättinen
Nella scorsa stagione l'attaccante 23enne si è laureato miglior realizzatore del campionato finlandese
SUPER LEAGUE
10 ore
Il Lugano ci crede: «L'YB è forte ma non partiamo sconfitti...»
Mister Jacobacci è carico in vista della trasferta di Berna: «Bottani? È un peccato averlo perso»
CHALLENGE LEAGUE
13 ore
«Rinnovare? No, non era fattibile»
Patrick Rossini ha raccontato l'addio al Chiasso, diventato effettivo lo scorso 30 giugno
LUGANO
18 ore
Come ti bacchetto Shaqiri in tutte le lingue del mondo
Niente filtri né ipocrisia: così, con le sue parole, il mister ticinese ha conquistato pagine in mezzo mondo.
SUPER LEAGUE
18 ore
Il Lugano nella tana dell' YB: nel gruppo c'è consapevolezza
Mister Jacobacci è carico in vista della trasferta nella Capitale
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Sion di Tramezzani perde ancora
I vallesani sono stati sopraffatti in casa dal Lucerna di Celestini con il punteggio di 2-0
SERIE A
1 gior
82 gol in 29 partite: l'Atalanta si divora anche il Napoli
La formazione bergamasca ha regolato i partenopei con il punteggio di 2-0
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile