Tipress
Dopo un weekend in bianco, l'Ambrì vuole tornare a festeggiare.
NLA
18.01.19 - 08:370
Aggiornamento : 12:41

Ambri e Lugano, con Leoni e Dragoni è vietato sbagliare

Le ticinesi sono attese da un altro weekend di fuoco quando mancano ormai solo 17 partite alla fine della regular season. I biancoblù sfideranno Losanna e Rapperswil, i bianconeri Friborgo e Berna

AMBRÌ - Lugano e Ambrì si preparano ad un altro weekend di fuoco. Le partite sono sempre meno - ne mancano 17 ad entrambi - e i punti si fanno sempre più pesanti. I biancoblù - che stasera accoglieranno il Losanna e domani andranno a Rapperswil - sono chiamati al riscatto dopo essere andati in bianco contro Bienne e Friborgo. La sfida contro i vodesi alla Valascia è di quelle che vale doppio. Di quelle da non sbagliare. Per vari motivi. Il primo è quello di evitare la fuga dei Leoni, attualmente terzi con 57 punti - ma con la stessa media punti dei biancoblù (1.58 a partita). Il secondo è quello di mantenere lontana la famigerata linea che, complice la sconfitta casalinga contro i burgundi, è ora a sole due lunghezze. Per tornare alla vittoria l’Ambrì dovrà però innanzitutto ritrovare le proprie qualità distintive: pattinaggio, intensità, energia e sacrificio. Caratteristiche che sono un po’ venute meno nello scorso fine settimana. Contro vodesi e sangallesi, che i biancoblù affronteranno senza gli infortunati Lerg e Pinana (per entrambi stagione finita), in questo campionato l’Ambrì ha sempre vinto. La speranza è che questa tendenza positiva venga riproposta anche stasera e domani.

Se in Leventina si punta sul riscatto, a Lugano - dopo la vittoria risicata di Rapperswil, che ha interrotto una serie di quattro sconfitte consecutive - si cercano tranquillità, continuità e punti pesanti. Fondamentale, da questo punto di vista, è la sfida odierna alla Cornèr Arena dove i bianconeri incroceranno i bastoni contro il Friborgo. Avversario direttissimo nella lotta per accedere ai playoff, perdere significherebbe precipitare a -7 dai burgundi. Un’eventualità che la truppa di Ireland deve evitare ad ogni costo.Una sfida di capitale importanza che il Lugano dovrà affrontare con soli tre stranieri, visto che Maxim Lapierre dovrà purgare la seconda (e ultima) giornata di squalifica per la bastonata inflitta a Chris Baltisberger. Il canadese potrà fare il suo ritorno domani nella difficilissima trasferta di Berna. 

Guardando il calendario delle ticinesi da qui a fine stagione, ci sono dei punti comuni e delle differenze. Ad entrambe mancheranno 17 partite, 9 in casa e 8 in trasferta. Entrambe dovranno affrontare tre volte la capolista Zugo e due volte il Davos e il Losanna. Ma le similitudini terminano qui. Il Lugano avrà infatti una doppia sfida (casa - trasferta) contro Berna e Friborgo. L’Ambrì, invece, deve affrontare due volte Rapperswil e Ginevra. Le due ticinesi avranno poi singole trasferte ostiche - Zurigo e Bienne per l’HCL, Berna, Langnau e Friborgo per l’HCAP, oltre all’ultimo derby che è in programma alla Valascia. E che metterà in palio punti pesantissimi. Per entrambi.

AMBRÌ:

Casa (9)

Losanna, Davos, Zurigo, Zugo, Ginevra, Lugano, Bienne, Davos, Rapperswil.

Trasferta (8)

Rapperswil, Ginevra, Berna, Langnau, Zugo, Friborgo, Losanna, Zugo.

Numero di partite per squadra:

3Zugo (C-T-T)

2 Losanna (C-T), Davos (C-C), Rapperswil (T-C), Ginevra (T-C)

1Zurigo (C), Berna (T), Lugano (C), Langnau (T), Friborgo (T), Bienne (C).

LUGANO:

Casa (9)

Friborgo, Losanna, Langnau, Davos, Zugo, Ginevra, Rapperswil, Zugo, Berna.

Trasferta (8)

Berna, Bienne, Zugo, Ambrì, Losanna, Zurigo, Friborgo, Davos.

Numero di partite per squadra:

3 Zugo (C-C-T)

2 Berna (T-C) , Davos (C-T), Friborgo (C-T) e Losanna (C-T)

1 Langnau (C), Ginevra (C), Ambrì (T), Rapperswil (C), Zurigo (T), Bienne (T).

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report