Keystone
NATIONAL LEAGUE
16.01.19 - 15:040
Aggiornamento : 23:21

Corsa playoff, bagarre totale: «A Lugano con il coltello tra i denti»

La parola a Ludovic Waeber, giovane portiere del Friborgo: «La vittoria di Ambrì mi dà morale. Il lavoro con Berra? Ha tanta esperienza e porta calma sul ghiaccio: sana concorrenza, ci troviamo bene»

FRIBORGO - Classifica cortissima, bagarre totale a ridosso della linea: la lotta per i playoff si fa sempre più incandescente e coinvolge in pieno c’è anche il Friborgo di Mark French. Battuti sabato dal Langnau, i Dragoni - con il 22enne Ludovic Waeber tra i pali - si sono riscattati domenica alla Valascia agguantando 3 punti pesanti.

«Era importante reagire subito e ce l’abbiamo fatta, è un successo che ci ha fatto bene e ci lascia sensazioni positive», spiega Weaber, che sin qui ha disputato 7 match ottenendo anche uno shutout. «Sapevo che ad Ambrì sarebbe toccato a me, era una decisione già pianificata. L’inizio è stato un po’ complicato, poi è andata sempre meglio. Da diverso tempo non giocavo, è stato importante farsi trovare pronto e ripartire con una vittoria: mi dà morale».

I prossimi match dei burgundi (50 punti) saranno contro Lugano - attualmente decimo con 46 - e Zugo, sabato in casa. «Affronteremo due ottime squadre che puntano sempre in alto. Ora il Lugano è dietro ed è lì che lo vogliamo tenere… Venerdì dobbiamo andare alla Cornèr Arena col coltello tra i denti, pronti a sacrificarci e dare tutto».

Il Friborgo dovrà ripartire da quanto di buono mostrato ad Ambrì (vittoria 2-5). «Esatto. La squadra ha giocato in maniera solida e mi ha aiutato. Abbiamo giocato il sistema voluto dal coach, difendendoci con efficacia. Abbiamo concesso qualche penalità, ma siamo stati bravi a neutralizzarle anche nei momenti importanti della partita: questo ci ha dato energia per spingere ancora di più».

Quello coi bianconeri sarà un incontro delicato, con in palio punti preziosissimi. «Da una partita all’altra sei sopra o sotto la linea. Penso che la cosa più importante sia continuare a lavorare e poi faremo i conti alla fine... Puntiamo ai playoff e sappiamo cosa bisogna fare per arrivarci».

Ultime battute sul lavoro quotidiano al fianco di Reto Berra, portiere titolare dei Dragoni con alle spalle anche 5 stagioni oltreoceano tra NHL e AHL. «Reto ha tanta esperienza, porta calma sul ghiaccio. Lo vedo nel lavoro quotidiano, vedo la serenità con cui si allena e fa ogni piccolo gesto: è un aiuto prezioso. Poi certo, io voglio provare a ritagliarmi il mio spazio. C’è una bella e sana concorrenza che mi aiuta a progredire, ci troviamo bene».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report