Keystone
HCL
11.01.19 - 22:040
Aggiornamento : 12.01.19 - 14:16

Lugano: altro doloroso schiaffo, lo Zurigo si impone anche alla Cornér Arena

I bianconeri, imprecisi e troppo nervosi, sono stati rimontati e superati 3-1 dai Lions. Sale a quattro il numero di sconfitte consecutive per Lapierre e compagni

LUGANO – Il Lugano affonda sempre di più. La truppa di Ireland ha infatti perso anche il secondo confronto con lo Zurigo incassando così il quarto ko consecutivo. 3-1 il risultato finale in favore dei Lions. I luganesi, passati in vantaggio nella seconda frazione con Loeffel, sono stati recuperati dalla rete di Sutter e hanno poi subito i gol decisivi nell’ultimo terzo per mano di Baltisberger e Bodenmann. Protagonista in negativo Lapierre, autore di una penalità di partita. Il prossimo appuntamento di Chiesa e compagni, da non sbagliare, è la trasferta di domani in casa della ‘cenerentola’ Rapperswil.

In avvio di gara le due squadre sono state attente a non scoprirsi e concedere spazi sul fronte offensivo all’avversario. Ne è così scaturito un gioco con poche interruzioni e occasioni da rete. Con il passare dei minuti è cresciuto esponenzialmente l’agonismo e di conseguenza anche le occasioni da rete. Solo il palo ha fermato Backman che al 1’ ha sfiorato la rete. Si è così andati alla pausa sullo 0-0 al termine di venti minuti combattuti ed avvincenti.

Ad inizio secondo periodo è subito caduta la prima rete della serata. Una bordata di Loeffel (secondo gol in altrettante partite per lui) dalla blu dopo 1’11’’ ha permesso ai padroni di casa di sbloccare la contesa. Complice un’altra penalità, i ticinesi hanno continuato a rendersi pericolosi sfiorando a più riprese la seconda rete. Con il gioco frammentato dalle tante penalità si è poi arrivati fino al 38’ quando, in superiorità, Sutter ha pareggiato la contesa sfruttando un intervento non certo perfetto di Merzlikins. Alla pausa il risultato recitava quindi 1-1.

La terza frazione si è aperta nel peggiore dei modi per il Lugano. Un’evitabile penalità inflitta a Fazzini ha infatti permesso ai tigurini di trovare con Baltisberger il primo vantaggio della serata (43’). I luganesi si sono poi buttati all’attacco alla ricerca del pareggio. Tra un’occasione e l’altra, tutte ben arginate da Flüeler, si è arrivati ai minuti finali. I tentativi bianconeri non hanno dato frutti e lo Zsc ha così chiuso la partita con il gol a porta vuota di Bodenmann.

LUGANO - ZURIGO 1-3 (0-0, 1-1, 0-2)

Reti: 21’11’’ Loeffel (Klasen) 1-0; 37’56’’ Sutter (Geering) 1-1; 43’12’’ Baltisberger 1-2; 58’47’’ Bodenmann (Suter) 1-3.

LUGANO: Merzlikins; Chorney, Loeffel; Vauclair, Ulmer; Chiesa, Riva; Ronchetti; Hofmann, Sannitz, Lapierre; Klasen, Lajunen, Bürgler; Jörg, Morini, Fazzini; Bertaggia, Romanenghi, Walker; Reuille.

Penalità: HCL 4x2’ +1x5’ +1x20’ Zsc 4x2’

Note: Cornér Arena 6'193 spettatori. Arbitri: Lemelin, Oggier, Castelli, Cattaneo.

Commenti
 
sergejville 9 mesi fa su tio
Lugano 4x 2'? Il Lugano ha preso 7x2'!
sergejville 9 mesi fa su tio
Giusto! ieri partita tiratissima, decisa da tre tiri da lontano in powerplay. imparabile loeffel, un po' così elvis su due goal avversari.
Telma 9 mesi fa su tio
@sergejville Permettimi ma non concordo. Partita decisa dal nervosismo a tutti i livelli. Primo nervoso: l'allenatore con i suoi 2 minuti. Secondo nervoso: Lapierre con la sua penalità di partita. Terzo nervoso: tutta la squadra. Se l'allenatore non sa trasmettere calma, fiducia e controllo la squadra non può che naufragare. In conclusione: la partita non è stata decisa da tre tiri da lontano ma dal nervosismo.
cle72 9 mesi fa su tio
Credo che a questo punto sia folle continuare con questa idea...In questi casi serve una scossa netta e tutti sappiamo cosa significa! Inutile farsi illusioni il nervosismo in pista è un segnale la fiducia abita fuori dalla squadra. Serve un nuIvo motivatore e un reset completo. Lo dico da tifoso hcap auguri a voi.
Evry 9 mesi fa su tio
Peggio di cosi non si può, peccato spendere ulteriore parole
F/A-18 9 mesi fa su tio
@Evry L'impegno ieri sera c'era, la volontà di uscire da questa situazione pure, certo che contro i campioni Svizzeri è sempre un'impresa. Bisogna stare vicino alla squadra proprio in questi momenti, stasera col Rappi sarebbe bello portare a casa i 3 punti e poi via fino ai play off. C'è da dire che di squadre deboli non c'è ne sono più, tutti sono forti e desiderosi di qualificarsi, attenzione quindi questa sera al fanalino di coda, da non sottovalutare assolutamente.
Evry 9 mesi fa su tio
L'esame di coscienza lo devono fare certi personaggi... della dirigenza in primins il DS con le sue SPARLATE confguse e incomprensibili, inoltre il caro Fazzini e Ulmer devono mettere la testa a posto e "saltà giò dalla cadregha e tia föra la paia" ! mentre Lapierre da tempo non fa quello che deve, non parloiamone di Ronchetti, Bürgler & Co, Auguri ma guardate che ora abbiamo dimostrato già troppa pazienza, cara presidente in merito alla tua preuziosa funzione attendiamo una reatione e non solo promesse
seo56 9 mesi fa su tio
Hahaha!!! Forza AMBRÍ
Zarco 9 mesi fa su tio
@seo56 Nella vita , c’è spazio per tutti
sergejville 9 mesi fa su tio
@seo56 in un articolo del lugano scrivi per una squadra che non c'entra? Dopo non venire a lamentarti se succede il contrario. O magari l'hai già fatto quando qualche bianconero si è intromesso negli ultimi 10 anni?
Zarco 9 mesi fa su tio
Male .....
Giambi 9 mesi fa su tio
si riparte da zero come sempre. da sergejville e le sue pippe mentali da tifoso DOCG
sergejville 9 mesi fa su tio
@Giambi "pippe mentali"? Ah si? Dillo a tua sorella. Non scusa. Dillo a te stesso. Ieri è stata una partita tirata dove i campioni han battuto i vice per 2-1 (3-1), con il doppio di superiorità numeriche e 1'40" di 5 contro 3. Il Lugano ha lottato, con nervosismo (forse troppo) e cuore. Arbtri fiscali ma a senso unico. Baltisberger C. andava punito almeno due volte per odiose simulazioni. L'HCL ed i suoi ragazzi non mollano (e anche una parte di tifosi, vedi tu chi, io di certo lotto). Forza Lugano! Ciao Giambi, tifoso Doc o fake?
clay 9 mesi fa su tio
PS: Iralnd (senza la H) :)
clay 9 mesi fa su tio
ho visto l`articolo di 23 ore fà con titolo SIAMO TUTTI CON HIRLAND, a me sembra di no
clay 9 mesi fa su tio
domani....sempre domani......devo svegliarsi...ma subito !!......esame di coscienza e lasciare le paure a casa, hanno un effettivo molto importante, su forza e coraggio, e domani si riparte da 0
Bicio57 9 mesi fa su tio
Forza, domani c'è il Rappi
TOP NEWS Sport
MOTOGP
1 ora

«Rossi ha più talento di Marquez»

Chi è meglio tra il Dottore e il Cabroncito? Dovizioso: «Tutto ciò che fa e che ha fatto, tutto quel che ha vinto, Vale lo ha ottenuto grazie a un talento e a un istinto che Marc non ha».

HCL
4 ore

Lugano a Rapperswil per dimenticare il weekend da zero punti

I bianconeri di scena in terra sangallese contro una squadra che in casa ha vinto cinque partite su sei

CHL
6 ore

Gioca il Färjestad, spera l'Ambrì

Oggi gli svedesi sfidano - in casa - il Red Bull Monaco. Se vinceranno i biancoblù saranno eliminati

VIDEO
NAZIONALE
9 ore

A Ginevra per non perdere il treno: arriverà la reazione?

Partita da non sbagliare questa sera per gli uomini di Vladimir Petkovic contro l'Irlanda, attuale capolista del Gruppo D

SUPER LEAGUE
18 ore

Stagioni bianconere: autunno intenso, inverno da programmare e primavera... da scoprire

Trovata serenità grazie agli ultimi risultati, da qui a dicembre il Lugano vivrà due tour de force, dai quali dipenderà la composizione della rosa. E poi c'è sempre la cessione societaria...

FORMULA 1
20 ore

Briatore boccia Vettel: «Leclerc pronto per il titolo, che Seb gli faccia da secondo»

Secondo l'ex team principal della Renault, in Ferrari dovrebbero puntare sul 21enne monegasco, “declassando” il tedesco

HCAP
23 ore

Lesione ai legamenti della caviglia: Zwerger torna dopo la pausa

L'attaccante austriaco si era infortunato sabato sera contro il Rapperswil. Più lunghi del previsto i tempi di recupero per Diego Kostner

MOTOGP
1 gior

«Valentino Rossi? Grazie»

Il 41enne catalano David Muñoz è pronto a guidare il Dottore nell'ultima parte della sua carriera

TENNIS
1 gior

«Io e Federer, che peccato: mi invidiavano tutte le colleghe»

Belinda Bencic ha ammesso che le mancherà la Hopman Cup, nella quale negli ultimi anni ha fatto coppia fissa con Roger

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile