Immobili
Veicoli
«A Davos per ritrovare il mio gioco. Zurigo? Tengo tutto»
Keystone
NATIONAL LEAGUE
06.06.18 - 12:440
Aggiornamento : 19:54

«A Davos per ritrovare il mio gioco. Zurigo? Tengo tutto»

L’attaccante ticinese Inti Pestoni riparte dai gialloblù: «Felice di questa opportunità e di poter lavorare con Del Curto. Ai Lions ho imparato tanto sull’hockey e la vita in generale»

DAVOS - Inti Pestoni riparte da Davos. Il 26enne attaccante ticinese, brillante nelle sue stagioni ad Ambrì, ma reduce da due campionati piuttosto tribolati ai Lions malgrado il titolo conquistato lo scorso 27 aprile, è pronto a lanciarsi con entusiasmo nella nuova avventura a tinte gialloblù.

«Sono molto felice di questa opportunità e di poter lavorare con Arno Del Curto, non capita tutti i giorni», ci ha spiegato Inti Pestoni, approdato alla corte del “maestro” firmando un contratto annuale. «Con Del Curto ho parlato e mi ha convinto, lavorando con lui potrò migliorare sotto ogni aspetto e ritrovare il mio gioco. Fiducia? Uno degli obiettivi è quello di farmi recuperare fiducia e lavorare tanto per tornare il giocatore che ero ad Ambrì, e fare poi anche un passo avanti».

Cosa tieni e cosa butti dell'esperienza a Zurigo? Conclusasi comunque con la conquista del titolo…
«Tengo tutto, sia le cose positive che quelle meno. Nella vita succede. Ho passato due anni fantastici con il gruppo e lo staff dei Lions. Si sono comportati tutti bene nei miei confronti e non ho nulla di negativo da dire. È andata così, alla fine ho fatto un anno in meno (l’accordo scadeva nel 2019, ndr), ma non sono arrabbiato».

Alti e bassi, ma comunque un’esperienza che ti ha arricchito.
«Sì, ho imparato tantissimo sull’hockey e la vita in generale. La città mi è piaciuta moltissimo ed è nata anche mia figlia, ci sono state numerose nuove esperienze».

In questo periodo intenso c’è stata anche la possibilità concreta di tornare in Ticino?
«Dei contatti ci sono stati, Ambrì era una delle mie opzioni, ma ora il presente è Davos dove voglio rilanciarmi», conclude Inti Pestoni.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 3 anni fa su tio
Anche se , per motiovi prettamente personali, non ho simpatie per Inti, penso che per lui sia una buona occasione. È poi sempre un (sopracenerino) ma ticinese, Sono convinto che con Del Curto dovrà sudare molto! Sportivi Auguri
fapio 3 anni fa su tio
...secondo te uno che ha giocato 27 partite in nazionale è un brocco? Ma per piasee...
SSG 3 anni fa su tio
@fapio amichevoli....
GI 3 anni fa su tio
Ambrì era "una delle opzioni".....e le altre ??
Bibo 3 anni fa su tio
@GI Restare a Zurigo (dunque nello GCK Lions con ev. possibilità di ritorno in prima squadra), Ambrì, Davos, Ginevra...
volabas 3 anni fa su tio
è la miglior soluzione per il giocatore, con del curto tornera' un gran giocatore
Bibo 3 anni fa su tio
Se lo Zurigo gli ha fatto un triennale e l'ha pagato così tanto, brocco non è di sicuro! (ora hanno una rosa tale che non rientra più nei loro piani) Che ad Ambrì si sia rilassato troppo è un fatto ma come potenzialità non si discute (parlando dei vostri non è inferiore ad un Bertaggia o ad un Fazzini)...certo un luganese la può vedere diversamente... ;-)
bobà 3 anni fa su tio
"per tornare il giocatore che ero ad Ambrì"? Eri solo un po' meno brocco degli altri!
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
49 min
«Vi spiego la scelta di Philippe Regazzoni»
Il CEO del Lugano ha spiegato alcune delle decisioni prese dal club bianconero.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
8 ore
«Balotelli mossa della disperazione, ma potrebbe avere senso»
Arno Rossini: «Balotelli e le notti agitate di Mancini: io due franchi li scommetterei»
HCL
16 ore
Lugano, che peccato: lo Zugo sorride all'overtime
Gli svizzero centrali hanno prevalso 5-4 sui bianconeri, in rete Thürkauf, Loeffel e due volte Carr.
HCAP
16 ore
Un generoso Ambrì cade nella tana dei Lions
Biancoblù piegati 5-2 a Zurigo. Game-winning gol di Malgin al 52'.
CALCIO
21 ore
«Balotelli sempre in sovrappeso, bisogna meritarsela l'Italia»
L'ex bomber della nazionale italiana ha criticato la recente scelta di Roberto Mancini.
SERIE A
23 ore
Fiorentina: dalla Super League il dopo-Vlahovic
Il club viola ha offerto 14 milioni (più due di bonus) per il capocannoniere di Super. Intanto Cömert va al Valencia.
TENNIS
1 gior
«Arbitri corrotti e a favore di Nadal», Shapovalov sconfitto e furioso
Frustrato dopo la sconfitta, Shapovalov ha lanciato dure accuse contro Nadal e i giudici
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Lo sniper è tornato: «Lugano? Vogliamo continuare a vincere»
Gregory Hofmann: «Negli ultimi mesi ho vissuto molte emozioni e la nascita di mia figlia è stato il più bel regalo».
HCAP / HCL
1 gior
Ambrì e Lugano, serve l'impresa
Martedì di passione per Ambrì e Lugano, attesi rispettivamente da Zurigo e Zugo
SUPER LEAGUE
1 gior
«Mi dico spesso che sono stato pazzo a fare quello che ho fatto»
L'ex presidente del club bianconero Angelo Renzetti: «Il mercato? Manca l'ultimo passo».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile