EVANS D. (GBR)
0
Federer R. (SUI)
2
3 set
(6-7 : 6-7 : 0-0)
BENCIC B. (SUI)
PUTINTSEVA Y. (KAZ)
07:00
 
SJ Sharks
5
PIT Penguins
2
fine
(2-1 : 1-0 : 2-1)
EVANS D. (GBR)
0 - 2
3 set
6-7
6-7
0-0
Federer R. (SUI)
6-7
6-7
0-0
ATP-S
AUSTRALIAN OPEN
Winner plays Monfils or Fritz.
Ultimo aggiornamento: 16.01.2019 06:43
BENCIC B. (SUI)
0 - 0
07:00
PUTINTSEVA Y. (KAZ)
WTA-S
AUSTRALIAN OPEN
Winner plays Kvitova or Begu.
Ultimo aggiornamento: 16.01.2019 06:43
SJ Sharks
NHL
5 - 2
fine
2-1
1-0
2-1
PIT Penguins
2-1
1-0
2-1
 
 
11'
0-1 LETANG
1-1 SORENSEN
13'
 
 
2-1 HERTL
15'
 
 
3-1 THORNTON
24'
 
 
4-1 HERTL
43'
 
 
 
 
59'
4-2 BRASSARD
5-2 HERTL
60'
 
 
LETANG 0-1 11'
13' 1-1 SORENSEN
15' 2-1 HERTL
24' 3-1 THORNTON
43' 4-1 HERTL
BRASSARD 4-2 59'
60' 5-2 HERTL
Ultimo aggiornamento: 16.01.2019 06:43
Keystone
HCL
31.03.18 - 22:410
Aggiornamento 01.04.18 - 07:52

Il Bienne fa la frittata e il Lugano ne approfitta alla grande

La formazione bianconera - sotto 0-3 al 27' - ha lottato ed è riuscita a battere i seelanders 6-3, "accorciando" la serie (1-2)

BIENNE - Grande iniezione di fiducia per il Lugano. I bianconeri sono infatti riusciti a battere il Bienne in rimonta in gara-3 delle semifinali dei playoff con il punteggio di 6-3, accorciando di fatto la serie ora sul 2-1 in favore dei seelanders.

Per l'occasione Greg Ireland ha recuperato Lajunen, schierandolo in prima linea insieme a Lapierre e Hofmann, spedendo di conseguenza Klasen in tribuna e la scelta si è rivelata azzeccata.

Sannitz e compagni sono scesi sul ghiaccio con il piglio giusto e motivati ad accorciare le distanze contro un Bienne che nel primo tempo è però sembrato essere una vera e propria corazzata. Solidi in difesa e concreti sotto porta, gli uomini di Törmanen sono partiti in sordina, hanno lasciato sfogare i bianconeri - che a loro volta nei primi 5' si sono resi molto pericolosi soprattutto con Lapierre e Hofmann - per poi punirli al primo affondo con Lüthi. Al 5' il numero 8 dei locali è stato infatti abile a ribattere in rete una conclusione precedente di Düfner respinta da Merzlikins. Incassato l'1-0 i bianconeri hanno provato a reagire, andando molto vicini al pareggio con Hofmann e Sanguinetti, ma le loro conclusioni hanno trovato un attento Hiller. Da segnalare nel resto del tempo un paio di azioni pericolose da entrambe le parti, che non sono andate a buon fine, prima del 2-0 firmato da Pouliot in superiorità numerica (15').

Nel periodo centrale è successo l'incredibile. Dapprima i padroni di casa hanno legittimato il vantaggio siglando il 3-0 ancora con Lüthi al 26', dopodiché hanno abbassato notevolmente il ritmo. Quando la batosta sembrava dietro l'angolo infatti, i bianconeri si sono resi protagonisti di un clamoroso sorpasso nella seconda parte del tempo. Al 27' Reuille ha accorciato le distanze addirittura in inferiorità numerica, poi i locali - diventati incredibilmente molto nervosi - sono incappati in diverse penalità evitabili e hanno permesso agli avversari di ritornare in partita. I 2' seguenti rimediati da Maurer hanno facilitato il Lugano che ha trovato il 3-2 con Sanguinetti (36'), dopodiché la penalità di partita di Earl (+5') e altri 2' di Forster, hanno galvanizzato la formazione ticinese la quale - in doppia superiorità numerica - ha rapidamente pareggiato (3-3) e realizzato poi anche l'insperato 4-3. Al 39' ci ha pensato Hofmann con una staffilata, poi un minuto più tardi è stata la volta di Fazzini.

Nel terzo conclusivo i bianconeri sono stati abili a mantenere il minimo vantaggio, controllando le avanzate dei locali e hanno chiuso l'incontro con Lapierre e Lajunen, i quali a porta vuota hanno fissato il risultato sul 6-3 finale.

Nella serata di lunedì 2 aprile (ore 20.15) avrà luogo alla Resega gara-4, con i bianconeri che avranno la grande occasione di pareggiare la serie.

BIENNE - LUGANO 3-6 (2-0; 1-4, 0-2)
Reti: 5' Lüthi (Dufner, Diem) 1-0; 15' Pouliot (Tschantré, Neuenschwander/5c4) 2-0; Lüthi (Jecker) 3-0; 27' Reuille (Wellinger/4c5!) 3-1; 36' Sanguinetti (Cunti/5c4) 3-2; 39' Hofmann (Vauclair, Johnston/5c3) 3-3; 40' Fazzini (Furrer) 3-4; 59' Lapierre 3-5; 60' Lajunen 3-6.
LUGANO: Merzlikins; Furrer, Johnston; Hofmann, Lajunen, Lapierre - Vauclair, Sanguinetti; Romanenghi, Cunti, Fazzini - Wellinger, Ulmer; Reuille, Sannitz, Walker - Riva; Bertaggia, Morini, Zorin; Vedova.

Commenti
 
Evry 9 mesi fa su tio
Per un ennesima volta gli arbitri ! dimostrano la loro incompetenza e cecità !!! caso Wellinger - Earth !!!!! VERGOGNA !!! L?arbitrto Hebeisen in vero ZERO ! Forza Lugano, menmte limüpida e determinazione !
Morenz 9 mesi fa su tio
"Nella serata di lunedì 2 aprile (ore 16) avrà luogo alla Resega gara-4, con i bianconeri che avranno la grande occasione di pareggiare la serie........" ALLE 20.15 !!!!!! Lo hanno detto 20 volte!
Potrebbe interessarti anche
Tags
bienne
hofmann
lugano
lüthi
bianconeri
sanguinetti
lapierre
fazzini
reuille
TOP NEWS Sport
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report