TiPress
HCL - L'ANALISI
17.12.17 - 11:050

Settimana in chiaroscuro chiusa con una valanga di reti: il Lugano non molla

I gol di Hofmann, le difficoltà di Klasen e un Lugano che sta preparando, tra tanti alti e qualche basso, un 2018 che si spera possa dare tante soddisfazioni al popolo bianconero

LUGANO - Un punto con il Servette, zero con la capolista Berna e per finire una vittoria piena con il Friborgo. È stata una settimana in chiaroscuro per i bianconeri i quali hanno alternato buone cose ad altre sicuramente da rivedere e da migliorare. 

Se martedì contro le Aquile i sottocenerini erano risultati un po' approssimativi e privi del solito mordente, contro Orsi e Dragoni i ragazzi di Ireland si sono mostrati più intraprendenti. Pur perdendo la sfida al vertice sul ghiaccio della Postfinance Arena, venerdì Fazzini e compagni hanno messo sul ghiaccio tantissima determinazione. Alla fine nella Capitale è mancato soltanto il risultato. I progressi sono poi stati confermati ieri alla Resega, dove la valanga di reti dei bianconeri ha travolto il malcapitato Gottéron.

Non va poi dimenticato che il Lugano ha disputato queste partite con soli tre stranieri nel suo schieramento per via dell'assenza di Lajunen (impegnato in Nazionale). Il contributo del finlandese, sebbene per caratteristiche non sia lo straniero più spettacolare del campionato, sta mancando al team sottocenerino: il suo lavoro oscuro è infatti utilissimo alla causa. In più il Lugano è sempre privo di due tasselli importanti in difesa - Furrer e Ulmer - ai quali si è aggiunto Riva (partito con la Nazionale U20). 

A livello di singoli continua ad offrire prestazioni incredibili Gregory Hofmann che, dopo i 4 gol messi a segno lo scorso weekend, ha accumulato altre 3 reti nel già citato trittico Servette-Berna-Friborgo (raggiunti i 100 gol nella massima serie). Di classe il gol del 7-2 messo a segno ieri sera dal sempre più brillante numero 15.

Continua invece ad arrancare Linus Klasen: lo svedese non va a segno da ben 13 partite e, nei 12 gol settimanali realizzati dai suoi compagni, non ha messo a referto nemmeno un punto. Che stia tenendo la benzina per la parte decisiva della stagione? I tifosi se lo augurano...

Prima di Natale la squadra di Ireland affronterà il Davos martedì in casa, il Kloten venerdì in trasferta e il Bienne sabato alla Resega. Tre partite per chiudere in bellezza il 2017 e cominciare a pensare a una primavera di 2018 che si spera il più lunga possibile. Perché questa squadra ha dimostrato di avere delle potenzialità notevoli. Nella speranza che queste ultime possano venir fuori anche nel momento cruciale della stagione...

Commenti
 
sergejville 10 mesi fa su tio
Klasen è in un momento difficile, così come Sannitz, centro in linea con lo svedese. Il primo tornerà a fare il regista (e punti) il secondo a giocare come sa a tutta pista. Lugano squadra vera, malgrado qualche assenza (Lajunen, Riva, Furrer, Ulmer, Morini...) e qualche giocatore un po' fuori condizione.
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
gol
reti
settimana
segno
chiaroscuro
partite
valanga
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report