Michel Passos Zylberberg
LNA
02.03.17 - 12:060
Aggiornamento : 19:39

«Il powerplay e Elvis le armi dell'HCL. Ambrì? Devono uscire i giocatori d'esperienza»

Manuele Celio ha inquadrato playoff e playout: «A livello di potenziale chiaramente lo Zurigo ha qualcosa in più, ma il Lugano ha senza dubbio le sue carte da giocarsi»

LUGANO - È sempre più alta la febbre in vista dei playoff di LNA che scatteranno nella serata di sabato 4 marzo. 

Tra le quattro sfide in programma c'è anche quella che opporrà lo Zurigo al Lugano: sulla carta - e dando uno sguardo alla classifica scaturita dopo la Regular Season - l'esito pare scontato. Attenzione però alla formazione di Ireland, in costante crescita e desiderosa di mettere il bastone tra le ruote ai Leoni zurighesi.

Come vede la sfida Manuele Celio, attuale allenatore degli Juniori Elite dei GCK Lions? 

 «Il Lugano è in una fase ascendente e, sulle sue spalle, non ha molta pressione. L’anno scorso lo Zurigo fu eliminato già ai quarti e dovrà cercare di liberare la testa da questo peso. Per i bianconeri sarà importante partire bene. A livello di potenziale chiaramente i Lions hanno qualcosa in più, ma il Lugano ha senza dubbio le sue carte da giocarsi. La squadra di Ireland potrebbe sorprendere lo Zurigo con il suo powerplay e con le prestazioni di Merzlikins. Se questi due “fattori” funzioneranno ecco che la sfida potrebbe rivelarsi equilibrata».

Dove il Lugano potrebbe dar fastidio al suo avversario?
«In campionato lo Zurigo molto spesso ha incassato dei gol in contropiede. È una squadra che attacca molto e che crea tanti pericoli davanti, di conseguenza gli capita di concedere qualcosa in zona difensiva».

In regular season i Lions hanno perso diversi punti all'Hallenstadion...
«Esattamente, in stagione hanno avuto alcuni incontri in cui davanti al proprio pubblico non sono risultati ispiratissimi. Difatti iniziare i playoff in casa non sempre è un vantaggio, soprattutto per una squadra che ha chiuso la stagione regolare al secondo posto. Già gara-1 la vedo molto importante».

Dal Lugano è lecito attendersi qualche spunto in più dai propri stranieri...
«In una squadra tutti sono importanti, non parlerei solo di stranieri. Serve che ognuno rispetti il proprio ruolo e che si sacrifichi per la squadra». 

In generale Manuele Celio come vede i playoff? Chi è favorito?
«Chiaramente Berna e Zurigo hanno dimostrato di essere le più regolari e le più accreditate per vincere. Il Davos è abbastanza giovane e tra le loro fila ha due portieri alla prima esperienza nei playoff. Il Losanna può continuare a sorprendere a mio avviso. Lo Zugo, invece, alterna troppi alti e bassi. Al Bienne non darei molto credito. Il Servette non saprei, bisognerà vedere le prestazioni di Mayer visto che nelle ultime stagioni non sempre si è dimostrato un portiere da playoff». 

...e l'Ambrì? Si salverà?
«Io spero che riescano a trovare un assetto di gioco vincente e una certa continuità. In squadra l'Ambrì ha diversi giocatori d'esperienza che sanno come si gestiscono i momenti difficili. D'altro canto hanno in rosa alcuni elementi che l'anno prossimo andranno via, in questo caso bisogna sperare che diano il massimo fino alla fine. Faccio comunque un grosso in bocca al lupo ai leventinesi». 

 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sergejville 3 anni fa su tio
Condivido le parole di Celio: ZSC più forte in tutto e soprattutto pieno di talento (15 attaccanti forti...). Solo a livello di portieri c'è incognita ma cmq Flüeler ha tanta esperienza. Solo a livello di tifosi non c'è partita: bianconeri nettamente più caldi e rumorosi. Però l'Hallenstadion potrebbe avere un certo peso sugli zebrati (ma mai come alla BernArena...).
Frankeat 3 anni fa su tio
@sergejville Avremo anche il settimo giocatore con il nostro tifo, ma sarebbe meglio essere più forti con gli altri sei in pista e purtroppo non sarà così. Ma lasciamoci stupire.
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CARNET NOIR
2 ore
Coronavirus, è deceduta la mamma di Guardiola
La madre del tecnico, Dolors Sala Carrió, aveva 82 anni
LIGUE 1
3 ore
«Neymar? In campo finge e cerca di imbrogliare»
Vicente Del Bosque, ex ct della Spagna: «In molti lo rivorrebbero al Barça? Sono i club che devono decidere...»
HOCKEY
7 ore
«Forse anch'io ho preso il coronavirus»
L'ex Ambrì ora a Ginevra: «Visto il momento non possiamo escludere che la Lega venga chiusa già quest'anno»
PRO LEAGUE
11 ore
Coronavirus & Belgio: «Seguo sempre da lontano il mio Ticino»
Danijel Milicevic ha anche parlato della stagione: «Assegnare il campionato al Bruges? È stata una sorpresa»
FORMULA 1
20 ore
«Sì, c'era scetticismo su Schumacher»
L'ex presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo: «Schumi ci consigliò Vettel»
ASUNCION
23 ore
Ronaldinho dimenticato: il verdeoro è in prigione da un mese ormai
L'emergenza legata al coronavirus ha impedito alla giustizia di proseguire con il processo dell'ex stella brasiliana
PREMIER LEAGUE
1 gior
Festino "hard" con due escort: Walker viola l'isolamento
Il giocatore del City è nella bufera: negli scorsi giorni aveva invitato i tifosi a restare a casa
PREMIER LEAGUE
1 gior
Il Burnley è la prima vittima del coronavirus? Il club vicino al fallimento
Se il campionato inglese non dovesse ripartire in agosto la società fondata nel 1882 non avrebbe più liquidità
FORMULA 1
1 gior
Il "giovane" Ecclestone diventerà padre a 89 anni!
Fra tre mesi l'ex patron della F1 e Fabiana Flosi avranno un maschio
Altri Sport
1 gior
Trump non ha dubbi: «La NFL partirà regolarmente»
La stagione di football inizierà a settembre: «Voglio che i tifosi tornino a riempire gli stadi il prima possibile»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile