Verona
0
Milan
1
2. tempo
(0-0)
Verona
SERIE A
0 - 1
2. tempo
0-0
Milan
0-0
STEPINSKI MARIUSZ
21'
 
 
 
 
25'
PIATEK KRZYSZTOF
 
 
35'
PAQUETA LUCAS
VELOSO MIGUEL
39'
 
 
GUNTER KORAY
65'
 
 
 
 
68'
0-1 PIATEK KRZYSZTOF
AMRABAT SOFYAN
74'
 
 
21' STEPINSKI MARIUSZ
PIATEK KRZYSZTOF 25'
PAQUETA LUCAS 35'
39' VELOSO MIGUEL
65' GUNTER KORAY
PIATEK KRZYSZTOF 0-1 68'
74' AMRABAT SOFYAN
Venue: Stadio Marc Antonio Bentegodi.
Turf: Natural.
Capacity: 39,211.
History: 10W-19D-25W.
Goals: 57-85.
Age: 25,7-24,1.
Sidelined Players: VERONA - Daniel Bessa (Adductor), Alessandro Crescenzi (Hamstring), Samuel Di Carmine (Thigh Muscle).
AC MILAN - Lucas Biglia (Adductor), Theo Hernandez (Ankle), Mattia Caldara (Cruciate Ligament).
Referee: MANGANIELLO.
Assistants: DE MEO, VALERIANI.
4th official: DI MARTINO.
VAR Referee: ORSATO.
AVAR: MONDIN.
Ultimo aggiornamento: 15.09.2019 22:19
Keystone
HCL
01.03.17 - 10:160
Aggiornamento : 17:03

Hofmann sfida Pestoni: «Inti e i Lions sono pericolosi, ma il Lugano è in grado di battere chiunque»

Il numero 15 bianconero si è espresso in merito all'imminente inizio dei quarti di finale dei playoff: «Fazzini e Lapierre? Sono molto importanti per noi, ma abbiamo bisogno di tutti»

LUGANO - Nella serata di sabato 4 marzo il Lugano affronterà lo Zurigo in gara-1 dei quarti di finale playoff. I bianconeri sono pronti e non vedono l'ora di creare la sorpresa, nonostante in regular season i Lions abbiano conquistato la bellezza di 31 punti in più di loro. Fra i giocatori più in forma del momento c'è anche Gregory Hofmann, il quale nelle ultime partite della stagione è cresciuto notevolmente.

Gregory Hofmann, il Lugano ha sicuramente l'adrenalina a mille. Come vedi la squadra in vista di sabato?
«Il gruppo è sicuramente molto carico e fiducioso dopo le ultime cinque partite della regular season vinte consecutivamente. Non abbiamo sempre espresso un ottimo hockey, anche se siamo riusciti a costruire uno zoccolo duro soprattutto in fase difensiva, dove siamo migliorati molto. Vedo la squadra pronta per affrontare questi playoff».

Un paio di mesi fa eravate un po' allo sbando, ma nel momento giusto avete tirato fuori le unghie e siete diventati nuovamente una vera squadra...
«Ovviamente è sempre meglio vincere le ultime partite della regular season di modo da avere il morale necessario in vista dei playoff, piuttosto che perderle e non essere sicuri di come potranno iniziare. Era assolutamente necessario finire con il piede giusto la stagione regolare e così facendo siamo diventati consapevoli dei nostri mezzi».

...e personalmente come ti senti? Nelle ultime gare sei cresciuto molto e il Lugano ha bisogno delle tue reti...
«Non vedo l'ora di scendere sul ghiaccio. È stata una stagione con tanti alti e bassi e per me sarà importante aiutare subito la squadra soprattutto sul piano offensivo. Avremo in ogni caso bisogno delle qualità di tutti i giocatori e ognuno dovrà dare qualcosa in più, solo così potremo vincere la serie contro una corazzata come lo Zurigo».

Due parole sul tuo amico Fazzini: anche lui è diventato molto importante per la squadra...
«"Fazz" è letteralmente esploso e sono veramente felice per lui perché lavora sempre molto duramente sul ghiaccio. In passato non ha ricevuto lo spazio che meritava, ma ha dimostrato di farsi trovare pronto quando è stato chiamato in causa. In questo momento è sicuramente un giocatore in più per noi: con la sua energia e le sue giocate è anche in grado di trascinare i compagni».

Pensi che i Lions possano essere l'avversario giusto dei quarti di finale?
«Hanno disputato un'ottima stagione, hanno un grandissimo potenziale e si ritrovano ad avere il vantaggio del ghiaccio, ma il Lugano è in grado di battere chiunque. Sarà importante entrare in questi playoff con il piede giusto, trovare subito il nostro ritmo e provare a vincere già gara-1, anche se non sarà per niente semplice. I Lions saranno comunque più sotto pressione rispetto a noi, dato che non vorranno assolutamente uscire per il secondo anno consecutivo al primo turno. Prevedo una sfida interessante con tanto ritmo, velocità ed emozioni».

Pestoni ti fa paura? Per lui sarà sicuramente un derby e avrà una marcia in più...
«Conosco bene Inti e so che sarà pronto. Nonostante non abbia avuto una stagione facile è sempre un giocatore molto temibile. Magari sul ghiaccio non lo si vede per due tempi, ma nel giro di 10' è in grado di realizzare una doppietta o di fornire due assist vincenti. Dovremo in ogni caso fare attenzione a tutti i giocatori dei Lions».

Commenti
 
TOP NEWS Sport
STOP AND GO
2 ore

Ambrì e Lugano, false partenze

Rimasti a bocca asciutta, i biancoblù hanno incontrato parecchie difficoltà contro Zugo e Rappi. I bianconeri, ko col Losanna, sono ancora un "cantiere aperto". A Cereda e Kapanen il lavoro non manca

COPPA SVIZZERA
5 ore

Non basta un ottimo Bellinzona: lo Xamax vince di misura

I granata, di scena davanti ai propri tifosi, sono stati sconfitti 2-1 dal Neuchâtel Xamax nei 1/16 di finale di Coppa

MOTOMONDIALE
7 ore

Marquez padrone a Misano: vinto il duello con Quartararo

Lo spagnolo della Honda, sempre più leader della generale, ha ottenuto il settimo successo stagionale piegando Quartararo nel finale. Terzo Viñales davanti a Rossi. Solo sesto Dovizioso

MOTOMONDIALE
9 ore

Lüthi ai piedi del podio

Moto2: successo di Fernandez davanti a Di Giannantonio. Nella generale allunga il leader Alex Marquez

LIGUE 1
11 ore

Neymar segna e il PSG vince: «Volevo andarmene, ma ora è il momento di voltare pagina»

Il talento brasiliano si è espresso in seguito al successo contro lo Strasburgo (1-0) dove è stato fischiato dai suoi tifosi: «Era come se giocassi in trasferta»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile