Reuters, archivio
SUPER LEAGUE
08.06.21 - 08:000
Aggiornamento : 23:14

A Lugano filtra ottimismo: «Braga? Ha vinto tanti titoli, non è un caso»

Il dg Campana: «C'è molta curiosità. Sarà interessante capire come potrà adattarsi e cosa potrà portare al gruppo».

«Tranne la figura del coach non ci saranno grandi cambiamenti nello staff. Si vuole dare continuità al lavoro che è stato svolto finora, anche se c'è un nuovo corso».

LUGANO - Il nuovo allenatore del Lugano è Abel Braga, che prende di fatto il posto di Maurizio Jacobacci sulla panchina bianconera.

Il tecnico 69enne ha praticamente trascorso tutta la sua carriera in Brasile – dove ha diretto le squadre più blasonate del territorio – e nella scorsa stagione è stato il timoniere dell'Internacional. «Si tratta indubbiamente di un nome importante, anche se in Europa non è molto conosciuto», ha analizzato il direttore generale del club Michele Campana. «Il suo curriculum parla da solo e non so se nella storia del campionato svizzero, almeno in tempi moderni, si sia mai visto un allenatore così vincente. C'è quindi molta curiosità intorno a questo personaggio, capire come potrà adattarsi e cosa potrà effettivamente portare al gruppo. Da parte dello staff che rimane, ci sarà ovviamente la volontà di aiutarlo ad ambientarsi velocemente, anche perché come ben sappiamo la pausa estiva dura poco in Svizzera e sarà necessario arrivare pronti per l'inizio del campionato».

In 36 anni di carriera Braga ha infatti conquistato più di venti trofei ed è anche riuscito nell'impresa di collocare nella sua bacheca sia una Copa Libertadores – ovvero la Champions League sudamericana – sia un Mondiale per Club (in finale contro il Barcellona), con entrambi i successi colti nel 2006 con l'Internacional. «Ha vinto più o meno ovunque sia stato e conquistare così tanti titoli non è una cosa che capita per caso. Braga è stato anche in grado di imporsi fuori dal Brasile e questo significa che ha sicuramente delle qualità importanti. L'ho visto due volte in videoconferenza, mi sembra motivato e ha delle idee molto chiare di calcio. Vedremo cosa succederà».

Se a 69 anni ha deciso di buttarsi in questa avventura significa che crede ciecamente nel progetto. «Un'altra cosa che mi ha sorpreso è stata tutta l'energia che ha trasmesso, così come la volonta di rimettersi in gioco alla sua età e in un campionato che non conosce. Bisogna dire che è arrivato solo grazie ai contatti che ha con la nuova proprietà, altrimenti non sarebbe mai stato possibile e nemmeno immaginabile, poiché ha accettato delle condizioni economiche che normalmente avrebbe rifiutato alle nostre latitudini».

A parte l'allenatore, le intenzioni della nuova proprietà sono quelle di mantenere uno zoccolo duro all'interno dello staff tecnico. «Tranne la figura del coach non ci saranno grandi cambiamenti nello staff. Alla fine l'obiettivo è quello di non stravolgere troppo determinate posizioni all'interno della società, anche perché non avrebbe molto senso. Si vuole dare continuità al lavoro che è stato svolto finora, anche se c'è un nuovo corso. Siamo contenti che questo sia stato ben compreso, sia dal lato amministrativo, sia da quello tecnico. Sono dell'idea che sia fondamentale mantenere il legame con il territorio e appoggiarsi su personaggi - come i nostri assistenti allenatori o i membri dello staff - che conoscono molto bene il campionato svizzero».

CALCIO: Risultati e classifiche

Reuters, archivio
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
RobediK71 3 mesi fa su tio
Ma è venuto per la pensione
Genchi 67 3 mesi fa su tio
Spero di sbagliare,ma ho molti dubbi sulla nuova proprietà .Speriamo di non fare la fine del Locarno
Indira69 3 mesi fa su tio
Curioso di vederlo all'opera,soprattutto coi giovani,ne ha lanciati tantissimi nella sua carriera,ha un curriculum invidiabile,ha vinto campionati,Libertadores e Mondiale per Club,l'unica incognita riguarda il fatto che in Europa ha allenato poco,diamogli fiducia comunque.
seo56 3 mesi fa su tio
🤐🤐🤐
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCL/HCAP
3 ore
Ginevra è dolcissima per McSorley, weekend amaro per l'HCAP
Il fine settimana he regalato tre punti al Lugano, nessuno all'Ambrì.
SERIE A
12 ore
Anche un Milan in emergenza ferma la Juve
Rebic risponde a Morata: i bianconeri restano a secco di vittorie dopo quattro giornate.
COPPA SVIZZERA
15 ore
Ottavi di Coppa: sorteggio sfortunato per le ticinesi
Le sfide si disputeranno a fine ottobre
MOTO E
18 ore
Incubo Aegerter, campione del mondo per (soli) 10 minuti
L'elvetico ha conquistato la gara ma è stato penalizzato per aver buttato a terra Jordi Torres e ha perso il Mondiale.
CARNET NOIR
21 ore
Addio bomber: si è spento il più grande goleador del campionato inglese
Con Tottenham (cinque) e Chelsea (una), Jimmy Greaves si è laureato per sei volte capocannoniere stagionale.
LIGUE 1
23 ore
Donnarumma, il PSG lo snobba (per ora)
Fin qui il portiere italiano ha giocato una sola gara con i parigini.
TENNIS
1 gior
«Non è accettabile che Novak sia sempre il cattivo, mentre Roger e Rafa...»
Boris Becker: «Conosco Nole sia a livello privato che professionale ed è un bravo ragazzo».
HCL
1 gior
McSorley torna a Ginevra e il Lugano vince
Prestazione convincente fornita dai sottocenerini, vittoriosi 5-3 in terra romanda.
BORDEAUX
1 gior
Rabbia Petkovic
L'ex selezionatore rossocrociato è arrabbiato con i vertici della Federazione elvetica.
COPPA SVIZZERA
1 gior
Il Paradiso sfiora l'impresa
Gli argoviesi hanno deciso la sfida in terra ticinese all'84' con Kevin Spadanuda
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile