TiPress
+4
CHIASSO
21.05.21 - 15:320
Aggiornamento : 22.05.21 - 14:37

«Ai giocatori non ho ancora parlato, perché non amo dire cose scontate»

Nicola Bignotti: «Mi sarebbe piaciuto chiudere con la quinta salvezza, ora mi dispiacerebbe finire con una relegazione».

Il dirigente, nonostante la retrocessione, non ha nulla da rimproverare a Raineri e ai suoi collaboratori: «Tutto il nostro staff ha fatto un grande lavoro».

CHIASSO - Frustrazione e tanta amarezza. Retrocesso nonostante i 36 punti raccolti e la vittoria contro lo Xamax nell’ultima giornata, il Chiasso ha vissuto una notte intensa e si lecca ancora le ferite. Arrivati all’ultimo round con l’obbligo di firmare un’autentica impresa, i momò di Raineri ci hanno provato con cuore e coraggio, ma il 2-1 finale non è bastato.

«C’è grande rammarico per come è finita - interviene Nicola Bignotti, direttore generale rossoblù - Retrocedere in questo modo, solo per differenza reti dopo aver battuto e "agganciato" una squadra come lo Xamax che spende più del doppio di noi, lascia un'enorme delusione».

La lunga rincorsa dei rossoblù, che in extremis hanno cercato di evitare la relegazione, si è resa necessaria dopo un avvio di stagione decisamente complicato.
«Purtroppo in settembre siamo partiti un po’ al "rallenty", ma non abbiamo mai mollato. Un girone di ritorno straordinario non è bastato».

Il dirigente non ha nulla da rimproverare a Raineri e ai suoi collaboratori.
«Il nostro staff, a partire dal mister fino ai massaggiatori e ai magazzinieri, ha fatto un grande lavoro. Ci è sempre stato riconosciuto. Questa notte ho finito alle 2.30 di rispondere ai messaggi di chi ci è stato vicino e ha visto tutto il lavoro svolto».

La squadra ci ha provato fino alla fine. Bignotti ha già parlato con il gruppo?
«Ai giocatori non ho ancora parlato, perché non mi piace dire frasi scontate. I più esperti hanno confermato di poter dare ancora tantissimo al calcio, mentre i giovani hanno dimostrato le loro qualità. Sono convinto che potranno confrontarsi anche con altri palcoscenici e togliersi in futuro delle belle soddisfazioni».

A fine partita i giocatori sono usciti dal campo in un’atmosfera di commozione generale. C’era delusione, ma non c’è stata contestazione.
«Ci voleva coraggio per contestare i giocatori dopo la prestazione di ieri. Ci aspettiamo sempre di tutto, ma oggettivamente sarebbe stato impossibile.

Ora, il futuro del club e quello dello stesso Nicola Bignotti, è tutto da definire.
«Adesso ci prendiamo una settimana di pausa, poi parlerò con la proprietà che - sottolineo - è una garanzia e una certezza. Con questa proprietà il Chiasso è tranquillo».

Bignotti vuole rimanere per riportare subito i momò in Challenge?
«Questa mattina ne parlavo con Raineri. Personalmente mi sarebbe piaciuto chiudere con la quinta salvezza. Allo stesso tempo mi dispiacerebbe finire con una retrocessione...».

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Davide Agosta)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
uriah heep 4 mesi fa su tio
Bignotti bla bla!! 😂😂vattene !!
Indira69 4 mesi fa su tio
Bignotti ha dichiarato a più riprese che a fine stagione avrebbe lasciato il Chiasso.Bene,per coerenza rassegni le dimissioni.
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
TENNIS
2 ore
«Non è accettabile che Novak sia sempre il cattivo, mentre Roger e Rafa...»
Boris Becker: «Conosco Nole sia a livello privato che professionale ed è un bravo ragazzo».
HCL
12 ore
McSorley torna a Ginevra e il Lugano vince
Prestazione convincente fornita dai sottocenerini, vittoriosi 5-3 in terra romanda.
BORDEAUX
13 ore
Rabbia Petkovic
L'ex selezionatore rossocrociato è arrabbiato con i vertici della Federazione elvetica.
COPPA SVIZZERA
14 ore
Il Paradiso sfiora l'impresa
Gli argoviesi hanno deciso la sfida in terra ticinese all'84' con Kevin Spadanuda
MOTOMONDIALE
16 ore
«Impossibile raccogliere il testimone di Valentino Rossi»
Il pilota della Ducati sta attraversando un periodo magico: «Sono contento, stiamo lavorando veramente bene»
MOTOMONDIALE
18 ore
Pazzesco Bagnaia: pole e record della pista
A Misano Adriatico l'italiano ha stabilito il nuovo primato del circuito fermando il tempo in 1'31''065.
MOTO GP
22 ore
«Non mi sto divertendo»
Marc Marquez non si sente in forma: «Sto cercando di lottare e di fare progressi, ma purtroppo soffro».
FORMULA 1
1 gior
Wolff su Verstappen: ecco il chiarimento
Il boss della Mercedes ha parlato nuovamente del contatto avvenuto fra i due piloti nell'ultimo Gran Premio.
HCAP
1 gior
L’Ambrì cade ma non piange
Ambrì agguerrito, Zugo implacabile: prima sconfitta in campionato
HCL
1 gior
Tre gol dell'ex Brunner: Lugano colpito e affondato
Il BIenne ha espugnato la Cornèr Arena 5-3. Per i sottocenerini da segnalare la doppietta di Fazzini.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile